Skoda, ricaricare l’auto sarà più semplice in tutta Europa

Formula 1 Sport

Prosegue il percorso di elettrificazione di Skoda, che parallelamente al lancio del primo SUV a batteria della sua storia, Enyaq iV, aggiunge alcuni tasselli fondamentali per portare avanti l’obiettivo di rendere la mobilità elettrica più semplice e accessibile per gli automobilisti europei. Per questo, nei prossimi mesi, nei mercati del Vecchio Continente debutteranno tutta una serie di soluzioni volte a rendere più facile l’utilizzo dei veicoli a batteria. A cominciare da MySkoda Powerpass, un servizio che consentirà a chi possiede una Skoda elettrica di ricaricarla praticamente ovunque, sfruttando un’ampia rete di stazioni di ricarica e senza doversi preoccupare delle differenti modalità di pagamento dei vari gestori.

Skoda Enyaq iV, variante coupè nel 2021

Il servizio MySkoda Powerpass si estenderà a oltre 143.000 punti di ricarica in tutta Europa, inclusi quelli ultra rapidi di Ionity, network europeo di stazioni di ricarica ad alta potenza per veicoli elettrici. Per ricaricare l’auto basterà un’unica card. A capo del nuovo servizio, Barbora Kabátová, molto fiduciosa sulle possibilità di sviluppo della rete infrastrutturale: “La rete cresce ogni giorno, man mano che nuovi partner si uniscono e vengono aperte nuove stazioni“. A MySkoda Powerpass è collegata anche un’applicazione dedicata attraverso cui è possibile attivare un contratto con card personale e trovare la stazione di ricarica più vicina, con il listino dei prezzi aggiornato in tempo reale.
Una volta raggiunta la colonnina, il cliente utilizzerà la card per ricaricare l’auto. Il pagamento sarà effettuato alla fine del mese, con l’emissione di un’unica fattura, e includerà una piccola quota relativa all’abbonamento al servizio. I clienti che acquisteranno il nuovo Enyaq iV, inoltre, per i primi tre anni non dovranno pagare la quota annuale del canone. A MySkoda Powerpass, che semplificherà le operazioni di ricarica nelle stazioni pubbliche su scala europea, Skoda affianca un’offerta di tre wall-box domestiche in grado di soddisfare le esigenze di ogni cliente. “La wall-box base non è collegata a un’app, ma è una soluzione pratica e sicura per la ricarica domestica, indicata per i clienti privati che hanno un garage – spiega František Žert, specialista in e-mobility e infrastrutture di ricarica -. Lo ŠKODA iV Charger Connect è dotato di  connessione Wi-Fi e LAN ed è accessibile tramite l’app dedicata, ma ha anche un modulo per la lettura di cardRFID e quindi può essere utilizzato da più utenti: la soluzione ideale per i garage condivisi“.



Go to Source

Commenti l'articolo