Spezia

Pubblicità
Pubblicità

Una decina di giocatori positivi al covid e infettati da un compagno no vax; la squalifica di quattro sessioni di mercato da gennaio prossimo per infrazioni al trasferimento di minori nigeriani avvenute nella gestione precedente. Non parte bene la stagione dello Spezia, unica matricola a confermarsi in serie A e che ha sostituito il tecnico Italiano, trasferitosi alla Fiorentina, con Thiago Motta. Rispetto all’anno scorso non ci sono piu’ gli svincolati Matteo Ricci e Galabinov, per fine prestito Farias, Mattiello, Agudelo, Saponara, Chabot , Pobega e Marchizza. In difesa restano Bastoni e Erlic mentre e’ allo studio uno scambio con l’Empoli tra Ismajli e Nikolau. Ai liguri dovrebbe approdare anche l’attaccante sloveno Mraz. Fitte le trattative con l’Atalanta: e’ in arrivo il difensore esterno Reca, il fantasista Kovalenko e l’attaccante Colley e potrebbe tornare anche Piccoli. Un altro possibile arrivo a centrocampo, oltre al brasiliano Leo Sena, puo’ essere il milanista Krunic. Incerto il destino di Nzola, autore di 11 gol la scorsa stagione. Il Fenerbahce ha offerto 4,5 mln che lo Spezia ha giudicato inadeguati. Il compito che attende Thiago Motta non e’ facile perche’ i risultati e il gioco mostrati da Italiano sono stati un fiore all’occhiello per la societa’ ligure.
Formazione (4-3-3): Zoet, Ferrer, Erlic, Ismajli, Bastoni, Maggiore, Leo Sena, Bordin, Verde, Nzola, Gyasi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source