f0781cf85f572517072dd46c18583087

Sport: una bici di Bartali all’asta, costa 60.000 euro

Calcio Sport
Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 28 APR – Il Giro d’Italia di ciclismo si avvicina a grandi passi e si torna a parlare di cimeli che ricordano le grandi imprese del passato. Tra i lotti più preziosi e costosi sul sito astebolaffi.it, che verranno assegnati in modalità internet live il prossimo 6 maggio, ossia due giorni prima della partenza della corsa rosa da Torino, c’è una rarissima bici di Gino Bartali, utilizzata nel 1947: si tratta di un modello della Legnano Squadra Corse, costruito da Ugo Bianchi. In sella a quella bici, il ‘toscanaccio’ vinse la Milano-Sanremo, il Giro di Svizzera e si piazzò secondo al Giro.    La bici è accompagnata dal certificato di autenticità di Dino Bianchi, figlio di Ugo, il suo valore oscilla fra 50.000 e 60.000 euro.    Vengono messe all’asta anche delle maglie indossate da Diego Maradona (scambiata con Juary dopo un Cremonese-Napoli nella stagione 1984/85, la prima in Italia di Diego) e una del Lanerossi Vicenza, sfoggiata da Paolo Rossi nella stagione 1977/78, la prima vissuta da protagonista assoluto in Serie A.    Il prezzo della maglia di ‘Pablito’ viene stimato fra 15.000 e 20.000 euro. Ci sono anche diversi cimeli di grandi n.10: da Baggio a Totti, a Platini. Ma anche altri oggetti preziosi di boxe. In tutto sono 218 i lotti che verranno messi all’asta alle ore 15 del 6 maggio, per la gioia dei collezionisti. (ANSA).   



Go to Source