Sportwatch, una ricarica solare

Formula 1 Sport

Di smartwatch ormai ce ne sono tanti: la scelta in questo mercato non è mai stata così ampia e differenziata. Garmin è una delle aziende che ha scelto per una strada diversa: ha puntato molto sulla luminosità. Non dei suoi orologi in sé, ma quella del sole, che permette una ricarica di qualità ai prodotti della linea fēnix. Una gamma che ora, oltre al modello 6X Pro Solar, ha aggiunto altri due sportwatch: 6 e 6S.

Questi sportwatch, che appunto è riduttivo chiamare orologi, consentono come consuetudine la navigazione terrestre, l’ascolto di musica, gli acquisti tramite la soluzione di pagamento contactless Garmin Pay, l’analisi delle attività sportive (comprese quelle acquatiche). Ma è essere interessante in questo caso è la tecnologia Power Glass. Si tratta di una sottile lente fotovoltaica, ovviamente trasparente, che sfrutta la luce solare per estendere la durata della batteria. In termini di design è un’ottima soluzione perché non compromette in alcun modo l’estetica generale.

Il Fēnix 6S – Pro Solar, con cassa da 42 millimetri, ha un’autonomia (garantita) fino a 9 giorni, mentre il 6, che invece opta per la misura da 47 millimetri, arriva fino a 16. Ma con una buona ricarica la durata può aumentare. Con la lente fotovoltaica si può dunque sfruttare al massimo l’attività fisica continuativa, in quanto anche l’uso di app può essere bilanciato con la ricarica sotto il sole. Attenzione però all’uso del GPS che può ridurre notevolmente la carica.
Vale la pena andare a osservare le varie specifiche (in questo caso del modello da 42 millimetri) che contiene questo orologio con display da 1,3 pollici che, secondo Garmin, è “studiato per rispettare gli standard militari USA di resistenza termica, agli urti e all’acqua“. Rimanendo al tema sportivo, sono disponibili dei profili precaricati su diverse discipline come trail running, nuoto, corsa, ciclismo, escursionismo, canottaggio, sci, golf, surf, arrampicata indoor. Nella modalità sci alpinismo l’orologio distingue la fase di ascesa da quella di discesa, aiutando l’atleta a migliorare la sua analisi dei dati. Per il surf l’orologio è compatibile con Surfline Sessions, in modo da creare i video ogni volta che ci si trova davanti a una videocamera Surfline. Non mancano esercizi base come cardio, yoga e pilates, con altri contenuti scaricabili dalla community online Garmin Connect.
Il monitoraggio è uno dei punti più importanti di uno sportwatch che si rispetti: il Fēnix 6 – Pro Solar può misurare la frequenza cardiaca al polso, il sonno (analisi completa delle fasi leggere, profonde e REM), l’idratazione (perdita d’acqua stimata), la VO2 max in relazione alla temperatura e all’altitudine. A corredo la tecnologia PacePro aiuta a dare il ritmo a dipendenza della pendenza del percorso e all’obiettivo posto all’inizio dello sforzo.



Go to Source

Commenti l'articolo