Stroll: “Speravo in meglio”

Formula 1 Sport

La Racing Point è forse stata la delusione del sabato di Silverstone. Il venerdì del circuito britannico aveva infatti mostrato un Lance Stroll in grande spolvero, soprattutto nel pomeriggio con il miglior tempo. Certo, l’assenza di Sergio Perez, positivo al Coronavirus, ha avuto un certo impatto anche a livello psicologico. Non si può nemmeno incolpare Nico Hülkenberg, che fino a pochi giorni fa non sapeva nemmeno di dover scendere in pista su una Formula 1. Se il canadese partirà sesto in griglia, dietro anche alla Ferrari di Charles Leclerc (protagonista proprio con lui di quello che potrebbe essere sanzionato come unsafe release dai box), Hülkenberg partirà 13esimo, dopo aver fatto registrare il tempo delle Q2 con le gomme medie.

Lance Stroll (6°, 1:26.243): “Dopo la giornata di ieri speravo in un po’ più di margine sul resto della griglia. Però oggi ho avuto problemi con l’equilibrio della vettura. Siamo ancora in una buona posizione per la gara di domani, gara dove potrà succedere di tutto“.
Nico Hülkenberg (13°, 1:26.327): “Lasciatemelo dire, queste macchine sono veramente incredibili. Non ho mai dovuto sopportare così tanta deportanza e forza-g nella mia carriera. Credo avessi più potenziale ma non sono riuscito a tirarlo fuori al 100%. Le distanze erano ravvicinate e non eravamo lontani dal Q3. Credo che anche molti altri qualificati in top 10 abbiano scelto le gomme medie. Devo imparare e digerire rapidamente il risultato“.



Go to Source

Commenti l'articolo