Tudor, abbiamo pagato decisioni arbitrali assurde

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – VERONA, 09 GEN – L’allenatore della Salernitana Stefano Colantuono è soddisfatto dopo il successo sul campo del Verona. “Abbiamo fatto una grande partita perché venire a vincere su questo campo non è facile – commenta -, qui hanno perso squadre importanti. Abbiamo fatto una gara solo di sacrificio perché non era facile nelle nostre condizioni fare diversamente. Faccio davvero i complimenti ai ragazzi che sono stati bravi nel gestire l’emergenza”. “Di fatto noi siamo in emergenza da prima di Natale – dice ancora Colantuono -, in quella settimana ci siamo allenati in sette. Poi ci sono state le positività al Covid. In panchina avevo un gruppo di ragazzi giovani e poche alternative. Al di là della vittoria mi è piaciuto lo spirito del gruppo e giocando così possiamo sperare di poter fare qualcosa di importante. Adesso dobbiamo recuperare le forze e pensare alla prossima”.    Il tecnico dell’Hellas Igor Tudor ammette che “la mia squadra non mi è piaciuta, eravamo scarichi, soprattutto di mente. Una partita strana e che, nonostante tutto, se guardiamo le statistiche è assurdo averla persa. Strana perché non è stato facile prepararla. Tamponi, loro giocano o non giocano, la curva vuota. Comunque una partita brutta, andavamo in seconda marcia, tutti nessuno escluso. Non c’eravamo”. Secondo Tudor, il Verona ha “pagato anche delle decisioni arbitrali assurde contro una squadra che è venuta qui rinunciando a giocare. Hanno passato il centrocampo due volte e fatto due gol. Dimentichiamo in fretta questa partita”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source