U.21: Baldanzi, possiamo toglierci tante soddisfazioni

Pubblicità
Pubblicità

Negli ultimi sei mesi, la giovane carriera di Tommaso Baldanzi è diventata ancora più azzurra.    Prima l’esordio in Under 21, in Serbia, poi un ruolo da protagonista nell’U.20 che ha conquistato la finale del Mondiale. La nuova stagione ritrova il fantasista dell’Empoli nella nuova Under 21 di Carmine Nunziata che domani partirà alla volta di Riga: venerdì contro la Lettonia c’è l’esordio nelle qualificazioni a Euro 2025. “Ci teniamo a iniziare bene – le parole di Baldanzi dal ritiro di Tirrenia -. Sono felice di poter far parte di questo gruppo e di poter mettere a disposizione le mie caratteristiche per portare l’Italia all’Europeo”. Inevitabile tornare con la mente a quello che è stato il cammino in Argentina di un’Under 20 fermata solo in finale dall’Uruguay: “Un percorso fantastico. Nessuno si aspettava questo da noi: siamo arrivati in fondo e sono stato orgogliosissimo di com’è andata. Dispiace non essere tornati in Italia con un’altra medaglia, ma siamo felici di tutto quello che abbiamo fatto e dato”.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *