Venezia

Pubblicità
Pubblicità

Dopo 19 anni e tre fallimenti il grande calcio torna a Venezia. C’erano Zamparini, Prandelli, in campo Maniero e Bettarini, ora l’artefice della promozione Paolo Zanetti guidera’ per altri quattro anni il club dello statunitense Niederauer. C’e’ grande entusiasmo e il precampionato con squadre olandesi e’ in attivo, due vittorie e un pari. Ma la squadra sta procedendo a diversi innesti per non sfigurare nella massima serie. In difesa è chiusa la trattativa per Caldara che ha bisogno di rilanciarsi e che arrivera’ dal Milan. La sua esperienza aiutera’ il roccioso Ceccaroni, finora perno del pacchetto arretrato con Modolo. Nuovi gli esterni, il nigeriano Ebuehi e l’austriaco Schnegg.
A centrocampo non ci sara’ Maleh, tornato alla Fiorentina e sono arrivati il belga Heysman e lo svincolato israeliano Peretz, tutti punti interrogativi. Piu’ certezze in attacco dove sono rimasti due artefici della promozione, il rifinitore e rigorista Aramu e il goleador Forte. Attesa per la resa del talentuoso 19/enne Usa Busio mentre sono in corso trattative per far arrivare dal Rennes l’ex milanista Niang o l’altro francese Henry. Tanti innesti, soprattutto stranieri, per festeggiare il ritorno in A che si materializzerà in casa del Napoli.
Formazione (4-3-3): Maenpaa, EBUEHI, Modolo, Ceccaroni, SCHNEGG, Crnigoj, HEYSMANS, PERETZ, Aramu, Forte, Johnsen

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source