Verstappen, carico a molla per Austria e Stiria

Formula 1 Sport

[Rassegna stampa] – I gran premi di Austria e Stiria al Red Bull Ring potrebbero essere due occasioni d’oro per Max Verstappen, uno che sul circuito di Zeltweg ha vinto nel 2018 e nel 2019. La sua ferma intenzione è mettere in difficoltà Lewis Hamilton fin dall’inizio del mondiale, e per farlo si è allenato duramente in questi mesi di stop.

“Nella lunga pausa di oltre tre mesi che ha tenuto i protagonisti delle corse lontano dal loro habitat naturale, Max è stato forse il più silenzioso. Rari messaggi sui social, un podcast con Christian Horner e Alex Albon compreso tra gli obblighi contrattuali della Red Bull, zero dichiarazioni pubbliche degne di nota. Eppure Verstappen è stato attivo, più di tanti altri. Anche Max ha fatto il tampone, risultando negativo, cosa che l’ha tranquillizzato. Si è allenato come un matto al simulatore, e ha fatto intense sedute di esercizi fisici sul terrazzo di casa, allestito come una vera palestra già prima del lockdown. In seguito è passato alla corsa all’aperto sui percorsi che lambiscono il mare della Costa Azzurra ed è tornato in segreto a girare in pista: è successo il mese scorso, quando molti erano ancora blindati in casa. Un altro test è previsto per la prossima settimana. Massima riservatezza sulla località. La Red Bull non può usare la vettura del 2018, perché equipaggiata con motore Renault, perciò Verstappen si è organizzato per conto proprio. Ci ha pensato papà Jos a mettere in piedi l’operazione. Lui e il figlio possiedono molte auto da corsa del tipo GT a ruote coperte, e le utilizzano per girare assieme, con l’assistenza di un team olandese. Per Jos è l’unica maniera per allenarsi davvero. «Fra me e Max è una sfida continua. In genere è più veloce in frenata, in curva, insomma dappertutto. E guai se fosse il contrario. A mia discolpa c’è il fatto che sto sfidando il migliore al mondo, mio figlio…». Pare che Max durante queste uscite abbia lavorato con un ingegnere vittorioso in diversi campionati GT, il quale dopo due giorni di test avrebbe detto di non aver mai visto nulla del genere. I tempi di Verstappen dopo pochi giri sarebbero stati migliori di quelli dei piloti ufficiali della squadra. Max è affamato, e le prime due gare in Austria sono occasioni da non perdere. L’olandese ha vinto al Red Bull Ring nel 2018 e nel 2019: c’è voglia di tris e di poker, per lanciarsi in testa al campionato cercando di mandare in crisi Lewis Hamilton“.Luigi Perna, La Gazzetta dello Sport

Go to Source

Commenti l'articolo