Verstappen: “Mi sarei ritirato comunque”

Formula 1 Sport

Si è chiuso alla seconda curva il Gran Premio di Toscana di Max Verstappen. Il pilota olandese della Red Bull, terzo in griglia di partenza, aveva però in realtà già temuto di dover alzare bandiera bianca prima della partenza stessa della gara del Mugello. La sua RB16 infatti aveva patito problemi legati alla power unit nel giro di allineamento e poi, successivamente, nel giro di ricognizione, come spiegato dallo stesso pilota di Hasselt ai microfoni di Sky Sport F1 una volta sceso dalla vettura: “Già dal giro di formazione il motore è andato in stallo – ha infatti ammesso Verstappen – penso che sia stato lo stesso problema che ho avuto a Monza, o almeno mi è sembrato molto simile”.

Mugello, caos e incidenti: bandiera rossa, Verstappen ritirato

L’incidente occorso alla seconda curva, quando il portacolori della scuderia austriaca era già stato risucchiato da mezzo gruppo dunque, ha semplicemente anticipato un ritiro che molto probabilmente sarebbe arrivato ugualmente: “Ho avuto un buono scatto al via, ero dietro a Lewis ma non riuscivo ad accelerare e ho perso tanta velocità. Contatto? Sì ma non conta, è quello che succede quando ti trovi in una situazione come quella. Mi sarei ritirato comunque probabilmente, è andata come è andata” ha concluso il più giovane vincitore di un GP in Formula 1, che conclude suo malgrado questa doppia trasferta italiana con zero punti e due ritiri.



Go to Source

Commenti l'articolo