Vettel: “Vorrei tanto poter parlare con Lauda”

Formula 1 Sport

La vigilia del weekend del Gran Premio della Stiria, il secondo al Red Bull Ring, si è aperta con le speculazioni relative ad un possibile ritorno di Sebastian Vettel nella scuderia di Milton Keynes nel 2021. Una vera e propria bomba di mercato che ha portato Helmut Marko in persona a smentire questo suggestivo scenario legato al pilota tedesco che, arrivato al capolinea della propria avventura in Ferrari non potrebbe che guardare di buon occhio un ritorno in seno al team con il quale ha vinto quattro titoli iridati dal 2010 al 2013.

Un tradimento mai perdonato

L’ospitata televisiva di Vettel a Servus TV, emittente di proprietà della Red Bull, aveva lasciato presupporre questo romantico scenario, che però non si concretizzerà. La Renault attraverso Alain Prost ha lasciato intendere di aver preferito Fernando Alonso a Vettel perché non convinta dalle reali motivazioni che il tedesco avrebbe potuto garantire alla causa della Losanga. L’ex Red Bull nelle ultime interviste ha sempre regalato dichiarazioni interessanti ed era montato un caso in merito all’intervista programmata con Sky Sport F1 Uk giovedì prossimo alla vigilia di quello che dovrebbe essere il Gran Premio di Ungheria a meno che le restrizioni imposte ai britannici in terra magiara non obblighino Liberty Media a preferire di restare in Austria per avere la certezza di portare a casa il terzo GP stagionale prima di far rotta proprio verso Silverstone.

Intervistatemi

La grande attesa nei confronti di quell’intervista è stata sgonfiata dallo stesso Vettel, che ha dichiarato che si tratta di un a tu per tu già concordato che doveva verificarsi in Austria, ma che è stato rinviato per dare precedenza all’emittente austriaca ORF. In occasione di questa intervista Sebastian Vettel ha confessato che avrebbe tanto bisogno in questo momento dei consigli di Niki Lauda, Leggenda del Circus scomparso un anno fa all’età di 70 anni. A Vettel è stata posta una domanda diretta, ‘Credi che la Ferrari ti stia spingendo fuori dal team ora che è certo che il tuo futuro non sarà più a Maranello’?. La risposta di Vettel è stata la seguente: “In tutta franchezza no, non credo. Mi aiuterebbe poter parlare in questo momento con Lauda. Ha sempre detto ciò che pensava. Credo che non ci sia all’interno del team nei miei confronti la volontà di non aiutarmi. Il mio obiettivo è restituire alla squadra tutto quello che ho ricevuto da essa negli ultimi anni”. Il mercato piloti non offre più tante opportunità a Vettel Aston Martin a parte, alla quale secondo quanto riportato dalla Bild Vettel potrebbe offrirsi a titolo gratuito per permettere all’attuale Racing Point di risparmiare i soldi necessari a pagare la risoluzione del contratto siglato da Sergio Perez con l’attuale Pantera Rosa fino al 2022.

Prost: “Alonso non è un’operazione di marketing”

Per quanto riguarda il mercato Vettel ha sottolineato che: “Se dovesse nascere qualcosa di interessante sarei interessato, al contrario se quanto mi viene proposto non mi convince non lo sono. È semplice. Non mi farò mettere pressione dall’esterno, è una mia decisione”.



Go to Source

Commenti l'articolo