Wolff orgoglioso della ‘sua’ Austria

Formula 1 Sport

Dopo tanti mesi difficili la Formula 1 è finalmente sulla strada della ripresa. Il calendario del campionato 2020 sta prendendo forma in maniera sempre più completa, nonostante permangano ancora alcuni punti interrogativi, è soprattutto è ormai praticamente certo il dove e il quando inizierà questo atteso Mondiale. Sarà al Red Bull Ring, in Austria, il 5 luglio, con un secondo appuntamento sette giorni dopo. Sarà la prima volta in cui la F1 gareggerà per due settimane consecutive sulla stessa pista. Quello che diversi anni fa era conosciuto come A1 Ring oggi è di proprietà della Red Bull, ma l’Austria è anche il paese natale di Toto Wolff, team principal della Mercedes.

Il destino del GP Austria nelle mani del governo

Intervistato sul canale YouTube del suo team, il numero uno di Brackley ha espresso soddisfazione per la ripresa dei Gran Premi ed un certo orgoglio patriottico per il fatto che le prime gare avranno luogo proprio ‘a casa sua’. “Mi aspetto che il circuito possa davvero mettere a punto un buon piano sul come potremo gareggiare lì. Iniziare la stagione mi rende molto felice – ha evidenziato Wolff – in primo luogo perché avverrà in Austria e poi perché avremo due fine settimana di gara di fila. Non vedo davvero l’ora”.

Mercedes, Wolff: “Non possiamo ignorare Vettel”

Con la pista di Spielberg poi il team principal della Mercedes ha un legame molto particolare, che va oltre la Formula 1: “Conosco molto bene il circuito perché lì ho fatto migliaia di giri come istruttore. La sento davvero come una seconda casa e ho molti bei ricordi di quel posto – ha concluso Wolff, evidenziando anche come la scelta di iniziare in Austria sia stata favorita anche dal basso numero di contagi registrati nel paese – sono abbastanza ottimista sul fatto che potremo realmente iniziare in Austria perché è uno dei paesi in cui i numeri riferiti al virus sono rimasti più bassi” ha commentato.

Go to Source