WSBK | Melandri prepara Aragon: “Voglio dimenticare Portimão”

Formula 1 Sport

Dopo due settimane di pausa il Mondiale Superbike 2020 si dirige verso il MotorLand di Aragon, in Spagna, per il quarto e quinto round del campionato che saranno ospitati sullo stesso circuito nei weekend 28-30 agosto e 4-6 settembre. A causa della pandemia globale – che ha costretto Dorna a rivedere numerose volte il calendario del WorldSBK – il round di Aragona sarà seguito dopo appena una settimana dal round di Teruel. Entrambi si correranno sugli oltre cinque chilometri del Motorland.

Il Barni Racing Team e il suo pilota Marco Melandri puntano a buoni risultati visti anche i precedenti del ravennate su questo circuito. Con nove podi Macho è secondo solo a Chaz Davies e Jonathan Rea per numero di piazzamenti su questo tracciato. Alla sua prima gara nel WorldSBK ad Aragon, su Yamaha, Melandri è stato il vincitore di Gara 1 (2011), un anno dopo ha vinto Gara 2 con BMW. In nessuna altra pista è salito più volte sul podio e qui ha conquistato anche due pole position, nel 2011 e nel 2018.

Il MotorLand Aragon è un circuito complesso, caratterizzato sia da un lungo rettilineo di quasi un chilometro, sia da impegnativi cambi di direzione e di pendenza. Nel weekend sono attese temperature piuttosto elevate e questo costringerà piloti e team ad analizzare attentamente l’usura delle gomme per mantenere il miglior ritmo possibile per tutti i 18 giri delle gare del sabato e della domenica.
In questa stagione, dopo sei gare con la Ducati Panigale V4 R del Barni Racing Team, Marco Melandri è attualmente tredicesimo nella classifica generale di campionato con 17 punti.
“Sono davvero contento di tornare a correre dopo queste due settimane di pausa perché voglio dimenticare completamente Portimão – ha affermato Melandri – Aragon è una di quelle piste che mi ha fatto venire voglia di tornare in sella, fare due round di fila qui sarà molto interessante, soprattutto per capire quanto si riesca a migliorare il secondo weekend. Nonostante il mese di agosto, abbiamo lavorato con il team per cercare di trovare le soluzioni ideali per la mia guida e ancora una volta la squadra ha fatto un grande sforzo per venire incontro alle mie richieste. Abbiamo visto che in molti casi da una gara all’altra ci sono grandi cambiamenti dei valori in campo quindi ripartiamo con la massima determinazione per cercare di dare una scossa a questa stagione”.



Go to Source

Commenti l'articolo