WTCR | Belgio: a Girolami ed Ehrlacher le prime due gare del 2020

Formula 1 Sport

Néstor Girolami e Yann Ehrlacher si sono divisi i successi del primo round del WTCR 2020 a Zolder. Buon avvio dell’Alfa Romeo con Jean-Karl Vernay, deludono le Hyundai con Gabriele Tarquini piuttosto attardato rispetto ai primi.

Gara-1. Néstor Girolami è il primo vincitore della stagione 2020 del WTCR andando ad aggiudicarsi Gara-1 della Race of Belgium a Zolder. Partito benissimo dalla pole, il pilota della Münnich Motorsport ha condotto per tutti i 13 giri con la sua Honda Civic Type R tenendosi dietro Thed Björk. Attila Tassi conquista invece il terzo posto e il primo podio nel WTCR con la sua Honda.
Björk era partito terzo, ma ha scavalcato subito la Giulietta di Jean-Karl Vernay, che è scivolato quinto passato anche da Tassi e da Tom Coronel. Problemi, invece, per le altre Honda della Münnich Motorsport, visto che Esteban Guerrieri (giro 3) e Tiago Monteiro (giro 8) si sono dovuti ritirare con un vistoso fumo uscire dal retro delle loro Civic.

Santiago Urrutia conclude sesto, seguito dalle Lynk & Co 03 TCR di Yann Ehrlacher e Yvan Muller. Nathanaël Berthon conclude nono con l’Audi della Comtoyou, tenendosi dietro quella di Gilles Magnus. Il Campione in carica Nobert Michelisz è il migliore dei piloti Hyundai concludendo 11° con la i30 N della BRC, seguito da Luca Engstler e da Dylan O’Keeffe al volante della Renault Mégane RS della Vuković Motorsport. Punti anche per Nicky Catsburg e Gabriele Tarquini.
Gara-2. Yann Ehrlacher ha vinto la seconda gara della Race of Belgium dopo che il poleman Nathanaël Berthon ha buttato via tutto partendo in anticipo. Il pilota della Cyan Racing guida la tripletta delle Lynk & Co 03 con dietro lo zio Yvan Muller e Santiago Urrutia, che nel finale si sono messi alle spalle Gilles Magnus.
Berthon era partito forte, ma prima dello spegnimento dei semafori, con Ehrlacher a tenere il secondo posto, mentre dietro Thed Björk ed Attila Tassi si sono toccati alla chicane, e lo svedese ha avuto la peggio, provocando anche l’ingresso della Safety Car.

La gara è ripartita dopo quattro giri e Berthon ha osservato il drive through, lasciando il primato ad Ehrlacher davanti a Magnus, che era in odore di podio prima di essere scavalcato da Muller ed Urrutia per la tripletta Link & Co. In Top-5 c’è anche Néstor Girolami, seguito da Tom Coronel (vincitore del WTCR Trophy) e dall’Alfa Romeo Giulietta di Jean-Karl Vernay. Il campione in carica Norbert Michelisz ottiene invece il settimo posto, tenendosi dietro Nicky Catsburg e Luca Engstler.
La gara è terminata dietro alla Safety Car per l’uscita di scena di Jack Young, tamponato da Tassi dopo che il nord-irlandese era stato eroico nel chiudere la porta a Gabriele Tarquini e Tiago Monteiro. Il pilota della Vuković Motorsport è rimasto bloccato nella terra con la sua Renault Mégane RS TCR, ma non per colpa sua. In Top-15 vanno anche Mikel Azcona, Dylan O’Keeffe, Esteban Guerrieri, Berthon e Monteiro.



Go to Source

Commenti l'articolo