Centomila euro per Agitu la raccolta fondi per portare avanti il suo sogno spezzato

Centomila euro per Agitu, la raccolta fondi per portare avanti il suo sogno spezzato

Sono migliaia e migliaia, sono sopratutto donne a darsi da fare, con offerte e donazioni anche piccole, perché riviva il sogno di Agitu Ideo Gudeta, la pastora delle capre felici uccisa in Trentino da chi aveva ospitato, violata da colui al quale aveva dato lavoro. In una settimana sulla piattaforma Gofundme sono stati raccolti più di centomila euro e la generosità, la partecipazione, non sembrano rallentare. Per ricordare un’imprenditrice amante dei sogni, una rifugiata dalla Africa che avleggi di più…

Beatrice 19 anni si prendera cura delle capre di Agitu

Beatrice, 19 anni, si prenderà cura delle capre di Agitu

La speranza ora è in una ragazza di 19 anni che abita nella valle, ama le caprette e aveva un’amicizia di famiglia con Agitu. Beatrice Zott ha il volto pulito e volitivo della sua età, è una pastora della valle dei Mocheni e due giorni fa è stata raggiunta da una telefonata inaspettata. “Ti andrebbe di occuparti delle capre di Agitu?”. Lei conosceva la coraggiosa donna somala barbaramente uccisa nelle feste di Natale da un suo collaboratore. “Teneva bene le sue capre”, dice Beatrice. Trentleggi di più…

Agitu torna in Etiopia un fratello e una sorella riportano la salma a casa

Agitu torna in Etiopia: un fratello e una sorella riportano la salma a casa

TRENTO –  Agitu Gudeta tornerà nlla sua Eiopia insieme al fratello e lla sorella. Sono venuti in Italia per riportare la salma della 42enne imprenditrice agricola, uccisa a martellate da un suo collaboratore, in Etiopia, dove verrà sepolta.
Agitu Ideo Gudeta uccisa, quando raccontò: “Ecco perché ho deciso di scappare dell’Etiopia” In Africa ci sono la madre con tre sorelle e due fratelli. I familiari, assistiti dall’ambasciata, sbrigheranno a Trento le pratiche necessarie e sempre in Treleggi di più…

Il sentiero di Agitu

Il sentiero di Agitu

Avrei voluto conoscerla viva Agitu Ideo Gudeta. Sono convinta che non mi avrebbe mandata via, se fossi andata a trovarla sui pascoli delle capre mòchene che allevava allo stato brado. Avrei ascoltato i suoi richiami, quegli oop così musicali gridati verso l’alto per invitarle nella stalla all’ora della mungitura. Una razza antica, importata forse in Trentino dai carbonai tedeschi, ma ormai a rischio di estinzione. Una donna sola, immigrata, anzi rifugiata, ha scommesso su questi animali aleggi di più…

Omicidio di Agitu Gudeta arrestato un suo dipendente Ha confessato

Omicidio di Agitu Gudeta, arrestato un suo dipendente: “Ha confessato”

Ha confessato l’uomo fermato per l’assassino di Agitu Ideo Gudeta.  È un ghanese di 32 anni. L’uomo ha ammesso la sua colpevolezza durante l’interrogatorio davanti a carabinieri e al magistrato. È un pastore, collaboratore nell’azienda agricola biologica ‘La Capra Felice’ della Gudeta, che ha motivato il delitto con uno stipendio non corrisposto.  Trentino, uccisa in casa Agitu Gudeta, la rifugiata etiope simbolo dell’integrazione
di Andrea Selva 29 Dicembre 2020 Il corpo senza vita delleggi di più…

Trentino trovata morta Agitu Gudeta simbolo di integrazione. Ipotesi omicidio

Trentino, trovata morta Agitu Gudeta, simbolo di integrazione. Ipotesi omicidio

L’hanno trovata senza vita all’interno della sua casa di Frassilongo (Trentino), colpita con violenza alla testa. Un omicidio, hanno confermato i carabinieri che nel tardo pomeriggio sono giunti sul posto, chiamati dai vicini e stanno lavorando per ricostruire l’accaduto.
È finito così – forse con un colpo di martello – il sogno di Agitu Ideo Gudeta, pastora etiope che avrebbe compiuto 43 anni il giorno di Capodanno e che si era data l’obiettivo di salvare dall’estinzione (e anche dagli attacleggi di più…