024240395 d1982f92 e529 4035 838a d85667d2c930

Finora 1.500 razzi lanciati su Israele, allarme anche nel nord. Intensificati i raid aerei su Gaza

Sono circa 1.500 i razzi che sono stati lanciati da Gaza in direzione delle città israeliane da quando sono iniziate le ostilità fra Hamas e Israele. Lo ha reso noto l’esercito israeliano. Mercoledì mattina le stesse forze armate avevano spiegato che da lunedì mattina mille razzi erano stati lanciati da Gaza. Sono quindi stati circa 500 i razzi lanciati nelle ultime 24 ore. C’è poi un ulteriore elemento che fa temere un innalzamento del livello di scontro: per la prima volta le forze militleggi di più…

172139571 1e34708f 79d8 4a3c a350 f0f170307aad

Migranti, a Lampedusa in seicento sul molo. L’allarme dei volontari: “Situazione drammatica”

LAMPEDUSA – “Sembra di essere tornati al 2011”, ripete Paola La Rosa, storica volontaria del Forum Lampedusa solidale. “Da stanotte, ci sono seicento persone sul molo Favaloro. Prima all’addiaccio, poi sotto il sole cocente. Con una bottiglietta d’acqua e un pacco di cracker. Una situazione drammatica”. Il centro di accoglienza scoppia, non c’è più spazio. E, allora, i migranti arrivati questa notte con più sbarchi sono in attesa sul molo. “Ma in attesa di cosa?”, dicono i volontari. “Perchleggi di più…

105011742 1b4c2b20 5d58 46d7 95d6 573de0f4725a

L’allarme del Gaslini: “Raddoppiati da inizio pandemia i casi gravissimi di diabete tra i bambini”

Da inizio pandemia sono raddoppiati i casi gravissimi di diabete tra i bambini. L’allarme arriva dall’ospedale pediatrico Genovese Giannina Gaslini, il più importante in Italia insieme con il Bambin Gesù.
“Da un’analisi dei dati dei pazienti pediatrici con Diabete Mellito tipo 1 diagnosticato presso il Centro Regionale di Riferimento di Diabetologia Pediatrica afferente all’Istituto Giannina Gaslini – dall’inizio della pandemia ad oggi – è stato riscontrato un drastico aumento dei casi leggi di più…

204544339 0482a3bb be2c 4585 850b 5b822442880f

Russia, l’allarme della dottoressa di Navalnyj: “Gli restano ore”. L’Occidente avverte Mosca

“Crediamo davvero che si tratti di giorni. Se non di ore”. Il medico personale di Aleksej Navalnyj, Anastasija Vasilyeva, è sempre più pessimista sulle condizioni di salute dell’oppositore russo che il 31 marzo ha annunciato lo sciopero della fame in carcere. Mentre su Mosca aumenta la pressione occidentale, con appelli al rilascio da entrambe le sponde dell’Atlantico, la dottoressa, battagliera qual è, non smette di tartassare le autorità perché le consentano di visitare in cella il suo paleggi di più…

105730087 01e93aad 4a58 4b41 a114 fab9bdc49f60

Vaccino Covid, l’allarme dei medici volontari: “Noi al lavoro per il bene di tutti ma ci sospendono la pensione, norma insensata”

“Piuttosto che pagare per lavorare, preferisco fare attività a titolo gratuito invece di rinunciare alla pensione”. E’ quanto ha scritto all’Asl di Melegnano (Milano) Carlo Staudacher, già primario di Chirurgia generale del San Raffaele, uno dei tanti medici in pensione che hanno deciso di rimettersi il camice per contribuire alla campagna vaccinale. Come tanti altri, ha però scoperto che, in base a un emendamento al decreto-legge 2/2021 introdotto il 12 marzo, ai medici in pensione che vengleggi di più…

083410474 9dd6f86f 9c08 42e9 8fd9 c890d30041bd

Csm in allarme per il “rinnovo parziale”, la soluzione che piace a Cartabia

Al Csm stanno già facendo i conti di chi, tra di loro, potrebbe restare per altri due anni dopo il 2022 quando l’attuale Consiglio dovrebbe andare a casa. Perché da via Arenula giungono spifferi sempre più insistenti sull’ipotesi che la ministra Marta Cartabia faccia sul serio con l’idea del “rinnovo parziale” del Consiglio. Ne aveva parlato – come ipotesi – sia alla Camera che al Senato davanti alle due commissioni Giustizia prima di Pasqua. Ma adesso il tam tam si fa sempre più insistente.leggi di più…

093524896 66166555 ef90 4367 8669 579b4697eb14

L’allarme dei medici volontari: “Se non cambia la legge, i pensionati che stanno vaccinando lasceranno”

“Abbiamo lanciato l’allarme prima che il bubbone scoppi. Se i medici pensionati smetteranno di vaccinare, tutto l’andamento della campagna sarà a rischio”. Giorgio Verrini, 69 anni di cui buona parte passati tra ospedale e impegno civile a Carpi, non vuole vedere andare a monte il lavoro che tanti come lui in Italia hanno fatto finora per continuare a essere utili durante la pandemia. La lettera: “Io, medico in pensione, non posso fare il vaccinatore volontario”
di Ivana Tomasini 14 Aprile 202leggi di più…

224447447 818f1c66 33e3 48eb bb2d 9bdc22a15789

Domande e risposte. Allarme trombosi: come distinguerle e qual è la cura

1 – Quanto è grave la trombosi legata ai vaccini?
Fra le persone colpite, con i dati che abbiamo, sopravvivono 3 su 4. Il rapporto può migliorare se il problema viene riconosciuto in tempo. La trombosi legata al vaccino è infatti rara e atipica. Le terapie per le trombosi normali possono aggravare la situazione. Lo spiega l’Fda americana che martedì, nel sospendere Johnson&Johnson, ha messo in guardia: «La terapia per questa forma specifica di coagulazione del sangue è diversa da quleggi di più…

111659664 9f9b714c 0239 4389 b590 c21881e06fee

Virus, l’allarme dei medici: “Ospedali pieni, non si allentino ora le misure”

ROMA – “Il sistema ospedaliero è ancora in sovraccarico. Gli indici di occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche Covid sono ben oltre le soglie critiche individuate. La mortalità resta elevata. Sì, i dati delle ultime settimane mostrano progressivi segnali di rallentamento della crescita dei contagi, ma siamo sempre sui 530mila e serve molta cautela nell’allentare le misure restrittive della movimentazione sociale”. E’ l’appello dell’intersindacale che riunisce i principali sinleggi di più…

103156196 4edde698 6313 4055 ae54 e446662dc4d4

Povertà, allarme Unimpresa: “Dieci milioni di italiani a rischio”

ROMA – L’ultima rilevazione Istat parlava di 5,6 milioni di persone in povertà, ma secondo Unimpresa gli italiani a rischio a causa della crisi innescata dal Covid sono molti di più, 10,4 milioni. Tra di loro si contano infatti i 4 milioni di disoccupati e i 6,3 milioni di occupati in situazioni instabili o economicamente deboli: il dato, calcolato dal Centro studi di Unimpresa, si riferisce a fine 2020 e conta oltre 1,2 milioni di soggetti in più rispetto a un’analoga rilevazione relativa aleggi di più…