222231694 9a7f5788 a47a 4f6e ac2e f3af28ef366d

L’altalena dei colori e adesso tutta Italia vira verso l’arancione

Roma – Nel giorno del record di morti del 2021, ben 627, l’Italia vive il paradosso di poter tornare quasi tutta in arancione già da martedì: e dunque con negozi aperti, visite permesse a familiari e amici, spostamenti liberi all’interno del Comune. Lo sperano ben sette delle nove regioni attualmente in rosso che, negli ultimi giorni, hanno visto l’incidenza dei contagi scendere al di sotto della soglia dei 250 ogni 100.000 abitanti che il governo Draghi ha indicato come nuovo parametro (oltleggi di più…

015750555 6bd70ebe c93a 4ac6 af9b cb4f7a253ab4

Crisi di governo, l’altalena dei ministri. Da Gualtieri a Bonafede ora molti sono a rischio

Il gioco dei nomi, delle tessere per comporre un eventuale Conte ter, ripartirà – se ci saranno le condizioni per farlo – da dove si era arenata la trattativa poche settimane fa. E cioè dalla principale richiesta di Italia Viva, quella sulla quale i dem Dario Franceschini e Goffredo Bettini avevano chiuso la porta a Matteo Renzi: il ministeri dell’Economia.
Il retroscena
Crisi di goveno, trattativa per il Conte ter in salita. Iv lancia il ticket Gentiloni-Draghi
di Tommaso Ciriaco 27 Gennaioleggi di più…

Laltalena Covid di Milano in due giorni i malati passano da 13.680 a 2.475

L’altalena Covid di Milano: in due giorni i malati passano da 13.680 a 2.475

Alcuni numeri che riguardano da vicino Milano sono sorprendenti. Nel nostro territorio, stando alle analisi fornite dall’assessorato regionale alla Sanità, e recuperate da ospedali e Ats, avviene qualcosa che sfugge alla logica. Nella settimana dello scontro sul colore rosso o arancione dentro il quale siamo stati avvolti noi, i negozianti, i baristi, i ristoratori, i bambini e i pensionati, è andata così. Scontro governo-Lombardia sulla zona rossa, l’Iss: “Da maggio fatte 54 segnalazioni dleggi di più…

Ristoratori in piazza a Genova In altalena tra aperture e asporto ma se va avanti cosi chiudiamo

Ristoratori in piazza a Genova: “In altalena tra aperture e asporto, ma se va avanti così chiudiamo”

“È una tragedia, siamo fermi alla sera da fine ottobre e se va avanti così chiudiamo. Viviamo in un continuo altalenare di situazioni, puoi aprire a mezzogiorno ma non la sera, sei in arancione e puoi fare l’asporto, che è sempre troppo poco, io non so se riusciremo ad andare avanti”. Bastano le parole di Anna Traverso, del ristorante Chiara, di Savignone, a spiegare l’esasperazione che ha portato in piazza oltre un centinaio di ristoratori. Un presidio sotto la Prefettura di Genova pleggi di più…