160104185 271688fb 56fb 4bc4 b88f 8f976444009c

Borrelli a fine mandato, il governo cerca un’altra guida per la Protezione civile

ROMA – Il Consiglio dei ministri di oggi si è chiuso senza affrontare la questione Protezione civile e, a ricasco, del suo discusso capo Angelo Borrelli. Il mandato del Capo dipartimento è in scadenza nel mese di marzo e Mario Draghi è intenzionato a rivedere l’assetto di un settore centrale nella battaglia pandemica: nel discorso d’insediamento, lo speech di “58 minuti” alla Camera, il presidente del Consiglio ha sottolineato l’importanza della Protezione nella temperie epidemiologica.
L’arrleggi di più…

092404347 9cb97c9a 97d4 4342 98f0 e0c5f1b24bfb

Roma, la gaffe di Raggi: “La funivia? Si può smontare e rimontare da un’altra parte”

A volte l’impulsività è una cattiva consigliera. Soprattutto quando mancano pochi mesi alle elezioni e l’istinto è quello di voler mettere tutti d’accordo. Lo ha imparato ieri la sindaca Virginia Raggi che prima ha pubblicato una risposta su Facebook a un commento critico e poi l’ha cancellata, rendendosi conto che la pezza messa di corsa per coprire il buco ne avrebbe aperto uno ben più grande. Roma, per la funivia Battistini-Casalotti arriva il via libera dalla Giunta
10 Febbraio 2021 leggi di più…

020802533 3af9bf5e 826e 4c95 9dbb cef91f1c0f4c

Zona gialla, l’ira dei ristoranti per la domenica negata: “È un’altra beffa, almeno ridateci la cena”

Avevano già cominciato a pulire i frigoriferi, a lucidare posate e bicchieri. Erano andati a fare la spesa in tutta fretta, pesce, frutta di stagione, esultando alla notizia che finalmente si tornava in giallo. Erano arrivate centinaia di prenotazioni. «Evviva si apparecchia già da domenica!». Invece no, oggi non si mangia. Le aperture di bar e ristoranti per le zone che hanno cambiato colore sono slittate di 24 ore. E così la gioia dei ristoratori è durata poche ore: fino a quando nella tleggi di più…

Salvini e quellaltra non hanno mai lavorato. Retroscena sullo sfogo del Cav Minzolini scuote lasse. Ora si sgretola tutto

“Salvini e quell’altra non hanno mai lavorato”. Retroscena sullo sfogo del Cav: Minzolini scuote l’asse. Ora si sgretola tutto?

Sullo stesso argomento: 27 gennaio 2021 Il centrodestra sale al Colle per le consultazioni più unito che mai. Eppure Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia non vanno sempre nella stessa direzione. I primi due partiti sono più propensi al voto, mentre la forza politica di Silvio Berlusconi non esclude la possibilità di sostenere un governo di unità nazionale. L’intento, pare chiaro, è quello di traghettare il Paese fuori dalla crisi. Sia sanitaria che economica. Non è un caso dunqueleggi di più…

La lista deve essere pronta. Cassese altra bomba su Conte il cupo sospetto sui prossimi ministri

“La lista deve essere pronta”. Cassese, altra bomba su Conte: il cupo sospetto sui prossimi ministri

Sullo stesso argomento: 26 gennaio 2021 Giuseppe Conte si è dimesso. E ora? A fare il punto sulle prossime mosse del premier, alla Maratona di Enrico Mentana su La7, ci pensa il costituzionalista Sabino Cassese, il quale premette: “Il Capo dello Stato di solito accetta le dimissioni sotto condizioni e svolge le consultazioni con i gruppi parlamentari”. Dunque, Cassese rimarca come “occorra che ci sia un governo che, governando, rispecchi gli orientamenti parlamentari”. Insomma, secondo leggi di più…

CalcioSpezia Italiano Ora con Roma sara unaltra storia

Calcio:Spezia; Italiano, ‘Ora con Roma sarà un’altra storia’

(ANSA) – LA SPEZIA, 22 GEN – Archiviare la gioia di Coppa per buttarsi testa e gambe alla partita di domani, che “sarà tutta un’altra storia”. Il tecnico dello Spezia Vincenzo Italiano mette in guardia i suoi per la sfida-bis alla Roma. All’Olimpico questa volta si gioca per i tre punti, di fronte una Roma arrabbiata dopo lo sgambetto di martedì. “Siamo contenti di aver superato il turno e di avere ottenuto il risultato con tanti giocatori che avevano bisogno di scendere in campo e di mettere leggi di più…

Mi ha chiamato come fossi una prostituta. Calenda inguaia Mastella altra rivelazione sulla telefonata per la fiducia

“Mi ha chiamato come fossi una prostituta”. Calenda inguaia Mastella: altra rivelazione sulla telefonata per la fiducia

18 gennaio 2021 Prosegue il botta e risposta tra Clemente Mastella e Carlo Calenda. Dopo aver raccontato della telefonata ricevuta per sostenere Giuseppe Conte in cambio – è quello che sostiene lui – di un aiuto da parte del Pd alla corsa per Roma, ecco che il leader di Azione rincara la dose. “Ho ricevuto una telefonata sbrigativa da Mastella: se mi porti i voti del gruppo al Senato, noi ne abbiamo tre, il Pd ti vota a Roma. L’ho liquidato anche perché io parlo con Zingaretti tutti i leggi di più…

Si deve vergognare. Con quellaltra.... Dopo Verissimo da Matilde Brandi colpo di grazia allex marito che sputt

“Si deve vergognare. Con quell’altra…”. Dopo “Verissimo”, da Matilde Brandi colpo di grazia all’ex marito: che sputt***…

Sullo stesso argomento: Francesco Fredella 16 gennaio 2021 Il suo matrimonio finisce. All’improvviso. Sembra la trama di un film, ma Matilde Brandi è pura realtà. Lei, che ha partecipato al GfVip negli ultimi mesi, non manda giù questo boccone amaro. Un colpo durissimo. Dopo l’intervista fiume a Verissimo – il programma di Silvia Toffanin su Canale 5 – spara a zero contro Marco Costantini (suo ex marito). “Io ero nella casa entrata con un compagno e sono uscita che già frequentaleggi di più…

Caso Genovese unaltra ragazza conferma ai pm Abusi durante un festino

Caso Genovese, un’altra ragazza conferma ai pm: “Abusi durante un festino”

Una delle ragazze che hanno denunciato di aver subito abusi dall’imprenditore del web Alberto Genovese, finito in carcere per aver drogato e poi stuprato una 18enne ad un festino a Terrazza Sentimento lo scorso 10 ottobre, è stata sentita in Procura a Milano. La giovane, assistita dal legale Ivano Chiesa, da quanto si è saputo ha confermato davanti all’aggiunto Letizia Mannella, agli investigatori della Squadra Mobile e al pm Paolo Filippini (che coordina le indagini insieme alla pm Rosaria Sleggi di più…

Laltra meta della mia anima cosi le vedove del Covid si uniscono nel lutto

“L’altra metà della mia anima”: così le vedove del Covid si uniscono nel lutto

CHICAGO – Un venerdì sera Sandra McGowan-Watts, un medico quarantaseienne della periferia di Chicago, ha accesso il computer, si è fatta coraggio e ha raccontato a degli sconosciuti durante una riunione su Zoom cosa era successo a suo marito Steven.
 “È morto solo,” ha raccontato la dottoressa McGowan-Watts, che si è unita alla riunione accogliendo l’invito di un gruppo Facebook di supporto per vedove di colore. “Non averlo potuto vedere, non averlo potuto toccare, queste cose renleggi di più…