122450156 e02615f4 d0e2 4da1 bcd9 88b7b8266755

Giustizia, l’appello dei 67. Le toghe movimentiste scrivono a Mattarella: “Fatto troppo poco sul caso Palamara”

Due mesi fa avevano scritto a Luca Palamara per chiedergli di inviare a tutti i colleghi le sue chat, visto che l’Anm non riusciva ancora a entrarne in possesso. Adesso si rivolgono al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per sollecitarlo – cosa che ovviamente il capo dello Stato non può fare – a promuovere il sistema del sorteggio per eleggere il Csm, una via via che – a loro avviso – sradicherebbe le correnti, una commissione d’inchiesta (già chiesta da Forza Italia), perché “lo scleggi di più…

192102363 83d0301d e22d 4e8d a69e b5c4ed44025c

Appello a Draghi: “Investiamo nella ricerca pubblica per rilanciare l’economia”

Illustrissimo presidente del Consiglio Mario Draghi,la crisi sanitaria ha posto la scienza in una posizione preminente, come leva essenziale nei piani della ricostruzione. Occorre prevedere un serio investimento per adeguare la ricerca pubblica di base al livello dei suoi competitori europei e permetterle di contribuire alla ripresa del nostro Paese. Questo era il senso di una nostra lettera aperta apparsa sul Corriere della Sera il primo ottobre scorso. Le nostre istanze sono state riprese in nleggi di più…

081854193 7c8f0550 111b 4485 a17c 37c6381f8948

Coronavirus, gli scienziati lanciano un appello a Draghi: “Per fermare le varianti servono misure restrittive immediate a livello nazionale”

Con la pandemia e con le varianti del coronavirus non si scherza: servono misure restrittive rigide, in tempi rapidi e a livello nazionale, non territoriale e a macchia di leopardo. Questo, in estrema sintesa, il contenuto del documento inviato al nuovo presidente del Consiglio Mario Draghi e al ministro della Salute, Roberto Speranza, dal gruppo di 1.150 esperti che fa capo all’Italian Renaissance Team contro il Covid-19 fondato un anno fa dal farmacologo clinico Carlo Centemeri dell’Universitleggi di più…

155922260 f65e32f5 b09d 4dff a585 80c7ceef8e3e

Ultima puntata del commissario Montalbano, l’appello del sindaco di Noto alla Rai: “Girate Riccardino”

L’annuncio che non ci saranno nuovi episodi in televisione di Montalbano ha gettato un territorio nello sconforto: “Girate Riccardino”. Il commissario ideato da Andrea Camilleri è stato una manna del cielo per il sud-est siciliano, una visibilità enorme grazie alla scelta della produzione di ambientare la fiction nei paesi barocchi tra Ragusa e Siracusa. 
Così si spiega lo sgomento del sindaco di Noto Corrado Bonfanti che arriva a parlare di scelta “impensabile ed oltremodo irriverente nei cleggi di più…

d4e2d8e78a7569068ab8b6bfca4e538e

Ex Ilva, appello di Confindustria: ‘Non chiudere l’area a caldo’

“Evitare lo spegnimento del ciclo integrale a caldo dell’ex Ilva”. E’ l’appello che Confindustria rivolge al governo e a tutte le istituzioni coinvolte, a seguito della pronuncia del Tar di Lecce. “Interrompere la produzione e la fornitura dell’acciaio prodotto a Taranto mette in seria difficoltà le intere filiere della manifattura italiana che ne hanno necessità”, sottolinea la confederazione. Sessanta giorni per chiudere l’area a caldo. Nel giorno del giuramento del nuovo governo, mentre i leggi di più…

163831348 00719482 414f 4896 8b97 20b1d4443013

Skipass online già esauriti a Bardonecchia, appello a Speranza dopo il no del Cts alla riapertura: “Ci dia il via libera”

Alla vigilia della riapertura attesa per domani, ora messa in dubbio dagli esperti del Comitato tecnico scientifico, il mondo della neve è con il fiato sospeso. Dopo il parere del Cts, che si è espresso dicendo che non ci sarebbero più le condizioni della ripartenza, è l’incertezza a regnare. Questo a poche ore dalla ripartenza tanto attesa dagli operatori e anche dagli sciatori, non più solo agonistici, che si erano già aggiudicati gli skipass. Coronavirus, Ricciardi: “Chiederò a Speraleggi di più…

112859582 de23f21c b936 40e9 b972 255d590256b0

L’appello di Visco: “Ritrovare coesione per riprendere la via dello sviluppo”

MILANO – Vaccini fondamentali per puntellare la ripresa. Sostegni a famiglie e imprese indispensabili, ma serve anche permettere la “fisiologica riallocazione delle risorse” dove ci sono lavoro e produzione: leggi stop al blocco generalizzato dei licenziamenti. Con uno sguardo a quel che accade nei palazzi della politica, è il momento della “coesione necessaria per riprendere la via della ripresa”. Così il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nel suo discorso al Convegno dell’Assileggi di più…

203716201 06f3e90e 58bf 4c05 83e5 95e458c05220

“Agire presto per la cultura”, l’appello al governo del gruppo di “Vissi d’arte”

Ci sono registe come Cristina Comencini, attrici come Cristiana Capotondi, scrittori come Alan Elkann e operatori del settore dei beni culturali come l’ex direttore generale dei musei italiani Antonio Lampis. Le firme in calce al loro appello però sono davvero tantissime e il loro è un grido d’aiuto. “La cultura è l’anima di un paese”, comincia la lettera che hanno inviato a Repubblica che, scrivono “con l’intervista sui teatri aperti a Madrid ha rimesso in moto le speranze di ricevere una leggi di più…

170848506 55cccae2 ec07 4abd 81e2 dae6eed3e020

Governo, l’appello di Del Bono a Draghi: “Le città devono battere un colpo. Vogliamo il presidente dell’Anci nel governo”

Roma. “Nel governo Draghi che nascerà ci sia un ministero delle Autonomie locali anziché degli Affari regionali. E a guidarlo sia il presidente dell’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni, Antonio Decaro”. Emilio Del Bono, sindaco di Brescia, è il vice presidente dell’Anci. Mette sul tavolo politico una richiesta che farà discutere, ma ritiene che le città e i loro sindaci debbano battere un colpo, anche in vista di una accelerazione sul Recovery Plan, ed esserci nella squadra leggi di più…

224711923 87a258c8 65eb 4e32 b129 c56036e92413

Genitori gay, l’appello di Valentina: “Non vedo le mie figlie da anni, subito la legge”

ROMA – “I figli so’ figli…e sono tutti uguali” diceva Filumena Marturano a Domenico Soriano nella ben nota commedia di Eduardo De Filippo. E questa frase dev’essere tornata alla mente dei giudici costituzionali che, per un intero pomeriggio, hanno affrontato ancora una volta la spinosa e irrisolta questione dei figli delle coppie gay. Due padri da una parte; due madri dall’altra. In mezzo un figlio nel primo caso; e ben due gemelle nel secondo. Il primo non può ottenere i due cognomi; le mammleggi di più…