Argentina, scade il termine di pagamento dei creditori: è il nono default della sua storia

NEW YORK – Dalle 17 di venerdì, ora della East Coast americana, l’Argentina ha fatto ufficialmente bancarotta. E’ il nono default sovrano della sua storia. Ed è già la seconda bancarotta di Stato nell’era-coronavirus dopo quella del Libano a marzo. Il rischio è che non sia l’ultima: tra le preoccupazioni scatenate dal default argentino c’è quella di un effetto-contagio nella sfera finanziaria, vista la lunga lista di paesi emergenti in gravi difficoltà. All’elenco ufficiale degleggi di più…

Argentina prova ad evitare default, più tempo per trovare un accordo con creditori

Si profila un nuovo slittamento nei negoziati tra l’Argentina e i suoi creditori internazionali per rinegoziare il debito di quasi 65 miliardi di dollari.
A due giorni dalla scadenza, fissata per il 22 maggio, il ministro dell’economia argentino Martin Guzman ha lasciato intendere che i colloqui continueranno probabilmente oltre quella data. Un segnale, che lascia aperta la porta ad un accordo all’ultimo minuto in grado di evitare che il paese sudamericano, incline alla crisi, finisca perleggi di più…

Argentina, l’ex Lecce Barbas: “Senza stipendio, ceno con tè e gallette”

BUENOS AIRES – Si è laureato campione del mondo under 20 nel 1979 con l’Albiceleste al fianco dei giovanissimi Diego Armando Maradona e Ramon Diaz e poi ha fatto parte dei 22 della Nazionale argentina a Spagna ’82 (l’edizione dell’indimenticabile trionfo degli azzurri di Bearzot), ma adesso la pandemia lo ha messo con le spalle al muro. Juan Barbas, per due stagioni miglior straniero della Liga spagnola con la maglia del Real Saragozza (1982-83 e 1983-84) e poi beniamino dei tifosi del Lecce, leggi di più…

Argentina, l’abbraccio perduto dei danzatori di tango

28 aprile 2020
Condividi: Buenos Aires, 28 apr. (askanews) – “Nel tango ci si conosce attraverso l’abbraccio”, ha detto una volta Miguel Angèl Zotto, uno dei ballerini di tango più grandi di tutti i tempi. Oggi, in tempo di quarantena, l’abbraccio è perduto e le milongas a Buenos Aires sono chiuse.
Come tante attività sospese a tempo indeterminato per l’emergenza coronavirus, anche il tango oggi riprende vita on line. La comunità di tangueros si è riorganizzata con i corsi in collegamentleggi di più…

Juventus, Higuain diventa un caso: non torna dall’Argentina

TORINO – La serenità bianconera di questo sabato pomeriggio, l’ennesimo giorno uguale agli altri che caratterizza il periodo di emergenza sanitaria globale, è stata rotta dalla notizia rilanciata da Sky Sport secondo cui Gonzalo Higuain, ancora in Sudamerica, starebbe valutando di restare in Argentina, preoccupato dalle condizioni della madre ma ancora di più dalla situazione sanitaria italiana. Con 2758 casi il paese sudamericano è uno dei pochi posti nel mondo in cui la pandemia non è ancleggi di più…