135456257 aadd8b4d 360c 48f8 8e3a bc29de8c7433

Il Pd attacca Renzi: chiarisca i suoi rapporti con Arabia Saudita

ROMA – Matteo Renzi deve chiarire i suoi rapporti con il principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed Bin Salman e troncare la collaborazione con la fondazione Future Investment Iniziative. A riaccendere le polemiche la pubblicazione da parte dell’amministrazione americana del rapporto della Cia con le prove del coinvolgimento del principe saudita nell’omicidio del giornalista del Washington Post Jamal  Khashoggi. “Matteo Renzi aveva detto che dopo la crisi avrebbe chiarito i suoi rapporti leggi di più…

203635856 0d832841 44b1 4665 986c 82ea86441222

Burioni attacca Sandra Gallina, negoziatrice per i vaccini anti-Covid in Europa: “Laureata alla scuola interpreti”

Due curricula a confronto. A sinistra quello di Sandra Gallina, negoziatrice per i vaccini in Europa. A destra quello di Kate Bingham, negoziatrice per il governo britannico. È così che il virologo Roberto Burioni attacca il ruolo della direttrice generale alla Salute della Commissione nella Ue: pubblicando sui social i cv di entrambe e puntando il dito sul primo: “Trova le differenze”, scrive in un tweet. A sinistra la persona che ha trattato per l’acquisto dei vaccini per l’UE.A destra lleggi di più…

203407951 14810660 038e 4b05 aacb 5a93ae6d979e

Firenze, FdI attacca: “Docente universitario insulta Meloni, licenziatelo”

L’attacco è durissimo. Il primo a portarlo è il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, che accusa Giovanni Gozzini, docente all’università di Siena, per gli insulti rivolti a Giorgia Meloni durante una trasmissione di una radio fiorentina: ” ‘Vacca’ e ‘scrofa’: siamo increduli che nel 2021 ci si possa esprimere ancora così pubblicamente. Ancora di più che a farlo sia un professore, Giovanni Gozzini, che intervenendo all’emittente Controradio ha insultato e denigrato pesantemente lleggi di più…

182942027 77ba5d09 3a6e 45fe ac2b d32c6132dc1d

Pd, duello social sull’intergruppo con 5S e Leu: Orfini lo attacca e Bordo lo difende

ROMA – L’intergruppo fra Pd, M5S e Leu al Senato fa litigare i dem e suscita l’invidia di Giorgia Meloni che ne vuole fare uno nel centrodestra. Ma è nel partito di Nicola Zingaretti che lo scontro è più aspro e riporta alla luce vecchie fratture e divisioni fra correnti che sembravano dormienti. La critica più dura all’idea di creare un coordinamento parlamentare con un occhio alle prossime elezioni amministrative, arriva, infatti da Matteo Orfini e i suoi Giovani Turchi. Un ottimo inizioleggi di più…

165155388 0176be74 e845 43d4 8123 2fc79620d6ac

Covid, Salvini attacca Ricciardi: “Non se ne può più, prima di terrorizzare tutti parli con Draghi”. E il Cts: “Cambia idea ogni settimana”

Archiviato l’argomento ‘governo Draghi’ su cui ammette di essere “contento della squadra, i tecnici non li conosco, li valuteremo” e sulle riconferme di alcuni ministri spera però “in maggiore ascolto e in un cambio di passo”, oggi Matteo Salvini attacca gli ‘esperti’ nella lotta al coronavirus. “Non ho parole. Non se ne può più di ‘esperti’ che parlano ai giornali, seminando paure e insicurezze, fregandosene di tutto e tutti. Confidiamo che con Draghi la situazione torni alla normalità” dileggi di più…

164405577 733075ae 07d0 4e69 befb 1e990e70839c

Maradona, la figlia Dalma attacca il dottor Luque: ”Disgustata dall’audio, sia fatta giustizia’

BUENOS AIRES – “Ho appena finito di ascoltare gli audio fra Luque e la psichiatra. E ho vomitato. L’unica cosa che chiedo a Dio è che venga fatta giustizia e che paghino tutti coloro che devono pagare”. Così, in una storia su Instagram, Dalma Maradona, figlia dell’ex fuoriclasse del Napoli scomparso lo scoso 25 novembre, commenta l’audio shock delle conversazioni, nel giorno della morte del Pibe de Oro, fra il medico che curava suo padre, Leopoldo Luque, e la psichiatra Agustina Cosachov.
“Seileggi di più…

154809009 26a86558 d813 41fb ba9f b55c016203d3

Covid-19: così attacca il nostro cervello

ANCHE tra chi è stato colpito da Covid in forma non grave, sono in molti a lamentare stanchezza o “brain fog”, un senso di confusione che rende difficile concentrarsi o lavorare. E poi ci sono il gusto e l’olfatto che scompaiono o si alterano: ageusia, disgeusia, anosmia o disosmia. Sintomi diffusi e inquietanti che mostrano come l’infezione da Sars-CoV 2 non colpisca solo le vie respiratorie, ma anche il sistema nervoso. Senza dimenticare le possibili conseguenze neurologiche di alcunleggi di più…

Lega Salvini attacca la giornalista Rai Sala e scatena lodio dei followers

Lega, Salvini attacca la giornalista Rai Sala e scatena l’odio dei followers

Matteo Salvini non gradisce la conduzione di un confronto  tv con Simona Sala, direttrice del Giornale Radio Rai 1, la attacca su Twitter e scatena il solito coro di insulti e manifestazione d’odio sulla Rete. “Avete seguito su Rai Tre a #TitoloV? L’arroganza, i sorrisini e i comizietti faziosi di certi giornalisti della “tivù pubblica” non finiscono mai di stupirmi. Salvini pericoloso, brutto e cattivo come Trump…!!! La pazienza è la virtù dei forti”, cinguetta il leader ieri sera,leggi di più…

Vaccini Calderoli attacca De Luca Io malato oncologico in fila lui no

Vaccini, Calderoli attacca De Luca: “Io malato oncologico in fila, lui no”

Non si placano le polemiche contro il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che il 27 dicembre, in occasione del Vax-Day europeo, si è fatto immortalare dai fotografi e telecamere mentre all’ospedale Cotugno di Napoli gli veniva iniettata la dose del vaccino anti-Covid. “Sono un malato oncologico, sono immunodepresso, sono medico ospedaliero ancorché in aspettativa, sono vicepresidente vicario del Senato, e aspetto diligentemente quando arriverà il mio turno per essere vaccinato, senzleggi di più…

Vax day Piu Europa attacca il governo e annuncia interrogazione in Parlamento Il vaccino ce ma manca una strategia

Vax day, Più Europa attacca il governo e annuncia interrogazione in Parlamento: “Il vaccino c’è ma manca una strategia”

Inadeguati i numeri di medici (3 mila) e di infermieri (12 mila) inclusi nei bandi del governo e nel personale operativo di supporto. Non ci sono linee guida per il coinvolgimento delle strutture private. Rischio grave di ritardi oltre che di possibili discriminazioni verso le categorie più fragili. Non c’è una strategia di comunicazione. I rallentamenti potrebbero sommarsi. Non è noto l’impegno per le somministrazioni a domicilio. Oltre al fatto che nei sondaggi metà del Paese non si fida leggi di più…