162858123 af156530 4f63 4faa a983 c880769afb8b

Hanno tutti ragione | Di Battista e il sottopancia giudiziario, breve storia di una mala educazione

Alessandro Di Battista funziona come uno specchio deformato: rimanda sempre l’immagine peggiore di te stesso. Ieri Dibba si è fatto vivo di nuovo per difendere un suo amico e sodale, Andrea Scanzi, sospeso dai programmi che lo pagavano per fare l’opinionista a causa della vicenda del vaccino conquistato di straforo grazie a un abile corteggiamento del suo medico di base. Ma non è di questo che parleremo.
Nel perorare la causa di Scanzi, Di Battista propone che a tutti i commentatori televileggi di più…

154541996 301461f6 19eb 446d 9a04 070e7cba6f76

M5S, Di Battista non risulta più iscritto. E sui sottosegretari si litiga: “Noi unici senza la lista”

“Tutti i partiti oggi si sono presentati con la lista. Noi no, non l’avevamo”, si racconta nel dietro le quinte dei 5 Stelle. Al primo Consiglio dei ministri di Mario Draghi non c’erano i suggerimenti del M5S per le caselle dei propri sottosegretari. I posti alla fine saranno undici, 5 o 6 saranno donne, ma le trattative tra le varie anime del Movimento, anche a livello territoriale, restano in altomare. Intanto Alessandro Di Battista  è formalmente fuori dal Movimento 5 Stelle. A quanto risuleggi di più…

191428439 d4831a31 363a 4ad4 901c b49f5b895b06

M5s, Di Battista: “Non guido scissioni né correnti. E non mi candido per il direttivo”

“Prima hanno detto no a Draghi, poi la linea è cambiata, non ho cambiato io idea. Non sono io a non pensarla più come il M5s, ma è il M5s a non pensarla come me. Non farò scissioni, non farò correnti”. Lo ha detto Alessandro di Battista in una diretta Instagram.
“Un mese fa ho ricucito con molti esponenti che mi hanno ricoinvolto perchè Renzi stava aprendo la crisi. Mi è stato chiesto di dare una mano, e che sarebbe stata con Conte e mai con Renzi. Mi è stato assicurato che la linea non leggi di più…

152913303 f0022e39 9414 48f6 8d24 3b51b6ea163c

M5s, Di Battista lascia: “Bella storia d’amore, ma ho le mie idee”. Di Maio: “Rispetto la scelta, spero non sia un addio”. Casaleggio: “Alessandro fondamentale per noi”

Il Movimento Cinque Stelle è alle prese con gli effetti del voto dei militanti sulla piattaforma Rousseau, che ha dato il via libera al governo Draghi. Un esito che ha provocato l’addio di Alessandro Di Battista. “È finita una bellissima storia d’amore. Sono molto tranquillo e sono convinto delle mie idee. Sono felice di aver preso una decisione difficile, ma in linea con quello che sono io. Ora non ho alcun futuro politico, sto scrivendo libri – ha detto oggi l’ex pentastellato uscendo di casleggi di più…

204528357 1a34a336 7818 4c6a 8bb0 150ac626e1bf

Di Battista: “Lascio il M5s, non posso accettare un governo con questi partiti”

Dopo il voto su Rousseau, Alessandro Di Battista lascia i 5 Stelle. “La mia coscienza politica non ce la fa più – spiega in una diretta Facebook – da diverso tempo non sono in accordo con alcune scelte del M5S, è più che legittimo. Non posso far altro che farmi da parte. Da ora in poi non parlerò più a nome del Movimento 5 Stelle anche perché in questo momento il Movimento non parla a nome mio”.
La piattaforma Rousseau ha dato il via libera al governo guidato da Mario Draghi. I sì sono stleggi di più…

232113373 525dfac1 a1d5 4de5 a21a d306f929b3db

Sul governo il M5S si affida a Rousseau. Di Battista guida il no: dissento da Grillo

“Non avessimo offerto l’opportunità di votare l’accordo allora sì che il M5s andava in frantumi”, confida un membro dello scorso governo. Così da domani alle 13 fino a giovedì alla stessa ora gli attivisti del Movimento potranno votare sì o no all’entrata nell’esecutivo guidato da Mario Draghi. Non era una scelta scontata, in diversi erano contrari, ma alla fine ha prevalso il richiamo a uno dei fondamentali dei 5 Stelle, cioè la democrazia diretta. Oggi il reggente Vito Crimi e ileggi di più…

094005527 42ae0d07 0402 4ad3 8abe 8454fb75f6f7

Draghi incontra Lega e M5S e chiude il primo giro. Di Battista insiste sul no: “Accozzaglia pericolosa, non mi inchino al tredicesimo apostolo”

Sintesi delle puntate precedenti: il Pd voterà la fiducia, da Matteo Renzi arriva un appoggio incondizionato. Antonio Tajani di Forza Italia dice sì  “a un governo dei migliori”. No di Giorgia Meloni, che deve decidere tra astensione e voto contrario. Leu non entra se ci sono i sovranisti. Oggi al tavolo delle consultazioni di Mario Draghi si siederà Matteo Salvini, tentato di far parte del nuovo esecutivo. A seguire i Cinquestelle, che prima di presentarsi al colloquio con il premier incarleggi di più…

224055901 55053646 556a 4523 8d3b 2e5d2b69f276

M5s, ora Di Maio e Di Battista rischiano di essere spiazzati dal ritorno dell’avvocato Conte

ROMA – È durato un battito di ciglia, il riavvicinamento tra Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. I gemelli diversi del Movimento, i diòscuri che ne hanno segnato l’ascesa un tempo insieme, ora ai lati opposti, avevano ricominciato a parlarsi quando i 5 stelle hanno detto perentori: “Con Renzi non torneremo mai”.
Poi però, praticamente il giorno dopo, il M5S si è seduto al tavolo con Italia Viva. E saltato quello, ha trasformato il suo iniziale “Mai con Draghi” in “Draghi facci entrare”. leggi di più…

084947606 9f3b94c3 39ac 4e9a a366 9e799d31002e

Draghi incontra i partiti. Anche Casaleggio a Roma. Di Battista insiste sul no

Proseguono oggi le consultazioni di Mario Draghi. Il premier incaricato vedrà stamani le autonomie, Leu e Iv; poi nel pomeriggio Fdi, Pd e FI, con Silvo Berlusconi tornato apposta dalla Provenza per guidare la delegazione azzurra. Anche Beppe Grillo è arrivato ieri sera a Roma per incontrare Conte e i vertici di M5s, e domani potrebbe partecipare alle consultazioni di Draghi col movimento. Pure il presidente di Rousseau Davide Casaleggio è nella Capitale e potrebbe incontrare il fondatore. Aleggi di più…

Governo Di Battista cancellare renzismo dovere morale 3

Governo: Di Battista, ‘cancellare renzismo dovere morale’ (3)

Condividi: 22 gennaio 2021 (Adnkronos) – Seguono una serie di affondi contro il leader di Iv e i renziani. “Non dimentico, d’altro canto, le parole che l’Ing. De Benedetti disse al suo broker il 16 gennaio 2015: ‘Faranno un provvedimento. Il governo farà un provvedimento sulle popolari’. E ancora: ‘Passa, ho parlato con Renzi ieri, passa’. Poco dopo il governo Renzi fece il provvedimento, il broker acquistò azioni delle popolari e l’Ingegnere incassò centinaia di migliaia di euro di plusleggi di più…