Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

calcio

Agli Europei di calcio che si svolgeranno in Polonia e Ucraina mancano ancora due mesi (8 giugno a Varsavia), ma la Panini ha già fatto le sue convocazioni per la Nazionale azzurra di Cesare Prandelli. Si scopre così che il “ct Panini” poretrà a Euro 2012 Antonio Di Natale e Mario Balotelli, ma non Antonio Cassano: una scelta, quest’ultima, effettuata per l’infortunio del calciatore ben quattro mesi fa, quando le “liste” delle Nazionali partecipanti all’evento sono state chiuse per motivi editoriali.  E allora Cassano aveva appena avuto i noti problemi di cuore che sembrava potessero toglierlo per sempre dal mondo del calcio (in realtà il rossonero Antonio è rientrato domenica scorsa contro la Fiorentina).  La collezione di figurine ‘Uefa Euro 2012’ è appena uscita nelle edicole in Italia e sarà distribuità in oltre 80 Paesi.

Questa la rosa completa dei venti calciatori italiani presenti nella collezione: portieri: Gianluigi Buffon, Morgan De Sanctis; difensori, Giorgio Chellini, Andrea Barzagli, Andrea Ranocchia, Federico Balzaretti, Domenico Criscito, Christain Maggio; centrocampisti: Daniele De Rossi, Andrea Pirlo, Thiago Mossa, Claudio Marchisio, Riccardo Montolivo, Alberto Aquilani, Simone Pepe; attaccanti: Sebastian Giovinco, Pablo Daniel Osvaldo, Antonio Di Natale, Giampaolo Pazzini e Mario Balotelli. La collezione è articolata in 540 figurine adesive, di cui 40 speciali olografiche, da raccogliere in un album da 64 pagine.

Luciano e Alessandro Moggi

A volte ritornano. A sei anni dalla messa in liquidazione della Gea World, Alessandro Moggi ci riprova. Da lunedì sarà attiva a Dubai la GEA World Middle East, che sarà gestita da lui, insieme all’ex sodale Riccardo Calleri e a un nuovo socio. Della vecchia società di procuratori sportivi che controllava il calcio italiano, la nuova Gea prenderà solo il nome. Il nome, appunto. Moggi junior è il figlio dell’ex dg della Juventus, Luciano, che si è appena visto confermare dall’Alta Corte del Coni la sentenza di radiazione emessa nel luglio 2011 dalla Commissione Disciplinare.

Era la sua  “creatura” , di cui andava giustamente orgoglioso. E forse l’unica cosa che ha portato in porto lavorando per il partito di papà. Ora, però, rischia seriamente di parire: “La Nazionale Padana credo che chiuderà per sempre dopo le dimissioni di Renzo” dice Leo Siegel, giornalista di Radio Padania e storico allenatore della Nazionale Padana di calcio. “Non penso proprio che tra un mese e mezzo andremo in Kurdistan a giocare per i mondiali di calcio delle nazioni non riconosciute”, dice. Infine Siegel conclude: “E’ stato sbagliato mettere Renzo in politica”.


pubblicato da Libero Quotidiano

Rischiare di morire su un campo da calcio. E’ quanto è successo a Mourad Delhoum, un calciatore algerino del Setif, formazione allenata dall’italiano Gianni Dellacasa. La disavventura gli è capitata nel corso di un match della Champions League africana, contro il Simba, una formazione della Tanzania. Delhoum, in un’azione offensiva, ha ricevuto un involontario e violentissimo calcione in pieno volto dal portiere avversario in uscita. Il giocatore è svenuto in preda alle convulsione ed è rimasto privo di conoscenza. Successivamente si è ripreso, ma i medici locali hanno spiegato chiaro e tondo che ha rischiato la vita.


Il mondo del calcio è sotto shock per i recenti sviluppi dell’inchiesta sul calcio scommesse. Secondo le ultime rivelazioni, nel campionato di serie A dello scorso anno potrebbero essere ben 4 le partite concluse regolarmente senza alcuna combine.

In diverse intercettazioni telefoniche ora al vaglio degli inquirenti, alcuni giocatori farebbero riferimento a partite del girone di ritorno commentandole esclusivamente da un punto di vista tecnico senza usare nomi in codice né alludendo a denaro.

Archivi