Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Camera

Secondo il minsistro delle Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi è impossibile pensare a una stabilizzazione di massa per i 260mila precari della pubblica amministrazione durante un’audizione alla Comissione Lavoro della Camera. I precari sono 130mila nella scuola, 115 mila tra sanità e enti  locali e 15 mila nelle ammainistrazioni centrali. “Penso siano da scartare ulteriori   interventi di riduzione del settore pubblico”.   Piuttosto, per il ministro “si può pensare a una diversa   distribuzione del personale tra amministrazioni centrali e periferiche  e tra varie amministrazioni”, anche perchè ha ricordato “siamo   lievemente al di sotto della media Ocse”.

Eccedenze Secondo i dati del ministero, gli esuberi nelle pubbliche amministrazione dovrebbero arrivare a circa 7300 in totale, in base ai tagli previsti dalla spending review.  Il ministro annuncia un ulteriore taglio delle piante organiche di 3.300 impiegati: oltre alle 4.028 eccedenze emerse dal primo decreto “abbiamo proiezioni di ulteriori 3.000 eccedenze di personale per un totale quindi di 7.300 per effetto di altri due decreti uno sull’Inps e l’atro su 24 enti parchi” ha affermato il ministro

I repubblicani della Camera (foto: speaker Boehner) hanno rifiutato la proposta del presidente per un aumento delle tasse per i più ricchi. Focus sui nuovi sviluppi in Europa e le manovre della Banca Centrale d’Australia.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street chiude col segno meno. Battaglia Obama-Congresso

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

La Camera ha approvato la legge sull’equo compenso per i giornalisti freelance e i collaboratori autonomi. Dopo mesi di tira e molla, ora è arrivato il via libera, con il voto unanime della commissione cultura di Montecitorio convocata in sede legislativa.

Come ricordato dal sottosegretario all’Editoria, Paolo Peluffo, la legge istituisce una commissione presso il dipartimento Editoria della presidenza del Consiglio che dovrà definire l’equo compenso e redigere un elenco dei media che garantiranno il rispetto delle retribuzioni. “Mi auguro – dice Peluffo – che tutti, sindacati dei giornalisti, datori di lavoro, ministeri interessati, l’Inpgi, l’Ordine dei giornalisti collaborino per cercare assieme soluzioni equilibrate che rispondano all’obiettivo posto dalla legge. Legge che rappresenta una novità importante non solo nel nostro Paese ma nello scenario europeo perché sancisce il valore economico e sociale dei lavoratori della conoscenza, in un momento di totale trasformazione dell’editoria verso il digitale”.

I repubblicani della Camera (foto: speaker Boehner) hanno rifiutato la proposta del presidente per un aumento delle tasse per i più ricchi. Focus sui nuovi sviluppi in Europa e le manovre della Banca Centrale d’Australia.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street, avvio incerto. Battaglia Obama-Congresso

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Oggi è un bel giorno per l’informazione ma anche per la politica che si riappropria (qualche volta succede) della sua funzione: approvare leggi che imprimono nell’ordinamento principi di equità
La Camera ha approvato infatti la legge sull’equo compenso dei cronisti e che, come hanno giustamente affermato in conferenza stampa Enzo Iacopino e Roberto Natale (Ordine dei Giornalisti e Federazione nazionale della Stampa) “mette fine alla schiavitù nel mondo dell’informazione”. 

I repubblicani della Camera (foto: speaker Boehner) hanno rifiutato la proposta del presidente per un aumento delle tasse per i più ricchi. Focus sui nuovi sviluppi in Europa e le manovre della Banca Centrale d’Australia.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street, atteso avvio piatto. Battaglia Obama-Congresso

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rapina ieri sera nella villa di Sergio Zavoli a Monte Porzio Catone, vicino a Roma. I rapinatori, almeno quattro con il volto coperto e armati di pistola, sono entrati nell’abitazione da una porta secondaria e dopo aver immobilizzato i domestici hanno minacciato e picchiato il giornalista che poi è stato rinchiuso in una stanza insieme ad alcuni domestici. I rapinatori hanno portato via una cassaforte. Zavoli è stato medicato al pronto soccorso dell’Ospedale di Frascati. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Frascati e dei Ris.

Dopo le dimissioni di un deputato, alla Camera dei deputati, la Lega Nord ha ripescato Eraldo Isidori, un elettrauto in pensione della provincia di Macerata. Da poco in Parlamento, prende la parola. Forse è emozionato. Il tema sono le carceri. Il suo intervento, però, è pressoché intraducibile. Il carcere divenda “bendensario”. Il detenuto deve scontare la sua pena perché “lo sapeva prima di fare reato”. Quindi il gran finale: “Io ritengo come Lega di non uscire prima della sua pena erogata”.

Lo show di Isidori alla Camera

Guarda il video su LiberoTV


pubblicato da Libero Quotidiano

 

Mentre protezione civile e soccorritori facevano la conta dei morti, dei feriti e dei danni causati dalla tromba d’aria che si è abbattuta su Taranto, il ministro dell’Ambiente Corrado Clini interveniva in aula alla Camera su caso dell’ilva per dire che la chiusura dell’Ilva oltre a fare un favore alla concorrenza non migliora l’ambiente.  ”Lasciare senza reddito 20mila famiglie vuol dire assumersi responsabilità non stimabili sul piano sociale”.  Con la chiusura dello stabilimento dell’Ilva “le condizioni ambientali di Taranto peggiorano; l’unica possibilita’ per risanare e’ l’applicazione Aia”. E ha aggiunto: “Il rischio e’ che si verifichi quello che e’ successo in altri siti abbandonati e non gestiti, con la moltiplicazione di effetti dannosi”. Il piano per l’adeguamento alle   prescrizioni Aia “comporta investimenti per circa 3 mld” e c’è stato   “l’impegno dell’azienda a investire le risorse necessarie”. 

All’attacco Il ministro ha sottolineato cge questo impegno “non era scontato”.  ”Si rileva – aggiunge il Ministero – con rammarico e preoccupazione che ancora una volta, giunti ad un passaggio importante della vicenda Ilva, si diffondano notizie false tese a screditare e delegittimare l’azione del Ministro, come era già accaduto nei mesi scorsi con la diffusione della notizia, anche in quel caso falsa, di una citazione di Clini nelle intercettazioni telefoniche relative all’inchiesta penale. Circostanza a suo tempo smentita dallo stesso procuratore Sebastio”. Il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, quando era direttore generale del Ministero, non firmò l’Aia per l’Ilva nel 2011. Lo afferma in un nota il Ministero. “La notizia secondo la quale Corrado Clini, da direttore generale del Ministero dell’Ambiente, avrebbe firmato l’AIA per l’Ilva rilasciata nel 2011 dal Ministro Prestigiacomo è falsa, ed era stata già smentita nelle scorse settimane. E’ notorio che Corrado Clini – si legge nella nota – da direttore del Ministero dell’Ambiente non si occupava di Autorizzazioni Integrate Ambientali (AIA) e non ha avuto quindi alcun ruolo in quella rilasciata all’Ilva”. 

 

La Camera dice si alla proposta di legge in base alla quale sparirà nel codice civile la distinzione tra figli legittimi e figli naturali. Verrà invece sostituita da una dicitura unica: figli. E basta.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Approvata legge: d'ora in avanti i figli sono tutti legittimi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi