Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

capace

Condanna di trent’anni di carcere per Patrizio Franceschelli, l’uomo che il 4 febbraio scorso gettò il figlioletto di 16 mesi nel Tevere ghiacciato per l’ondata di gelo, provocandone la morte. Il corpo fu   ritrovato alla foce del fiume un mese più tardi a Fiumicino da due giovani che erano andati a pescare. Il giudice ha accolto in toto la richiesta del pubblico ministero Attilio Pisani. Franceschelli, processato con rito abbreviato dal gup Adele Rando, era accusato di omicidio volontario aggravato dal vincolo della parentela. Contro di lui si è costituito parte civile anche il Comune di Roma. Il condannato è stato ritenuto da una perizia capace di intendere e di volere al momento del fatto e anche capace di stare in   giudizio. Anche oggi, come la precedente udienza, fuori dall’aula si sono radunate diverse donne portando con sé anche quattro piccoli bambini in carozzina. Franceschelli gettò il figlioletto dopo averlo prelevato da casa della nonna materna: causa dell’infanticidio sarebbe stato un contrasto con la madre del piccolo. 

Alessandra Mussolini e Daniela Santanchè. Daniela Santanchè e Alessandra Mussolini. Sempre e solo loro, a giorni alterni, a canali alterni, a programmi alterni. La presenza delle donne di “destra” in tv sembra essere limitata alle due strabordanti signore. Stop. Come se a destra non ci sia anche solo un’altra donna capace di esprimersi pubblicamente in tv, magari senza urlare, dire parolacce, sbraitare e insultare.

Certo che, per uno che vuole raccontare storie, chiamarsi Mo Yan, cioè ‘colui che non vuole parlare’, è di per sé un bel programma. Però Mo Yan, anche se ha dovuto piegarsi alle umiliazioni della rivoluzione culturale maoista, nel corso degli anni ha parlato, anzi ha scritto, e ha prodotto una letteratura che, stando alle motivazioni dell’Accademia svedese che assegna il Nobel ha un carattere allucinatorio che sa fondere epica e realtà.

 

Segni particolari: bellissimo. Fisico da modello, carnagione olivastra, bocca da urlo, Luigi Tabita è uno dei giovani talenti del cinema italiano, anche se lui si è formato a teatro e non smette mai di studiare. I registi gli affiabbiano quasi sempre ruoli da cattivo, perché in azione mette su un’aria da macho e fa il vocione da duro, ma le donne sanno che anche su questo è un bravo attore. Di recente ha portato in scena al Globe di Roma (Villa Borghese, teatro diretto da Gigi Proietti) il personaggio di Oliviero nello spettacolo “Come vi piace” di Shakeaspeare, per la regia di Marco Carniti, che ha chiuso con il tutto esaurito la stagione 2012, a fine settembre. Oliviero-Tabita nello spettacolo è dapprima un nobile accecato da cinica bramosia e ansia di vendetta contro suo fratello minore Orlando (un altro bellone: Daniele Pecci), poi, sul finire un innamorato pentito della cattiveria del passato e in cerca di sentimenti veri. Uno spettacolo impegnativo, soprattutto per dei giovani attori chiamati a confrontarsi sia con la recitazione, sia con il canto. “Come vi piace” è allo stesso tempo una tragedia dove l’odio regna sovrano capace di trasformarsi in commedia sull’amore e sulla ricerca di se stessi, un percorso di conoscenza dell’io interiore dove la follia e il sogno sono le uniche alternative alla rabbia e al dolore. La foresta di Arden diviene il luogo simbolo di una solitudine ricercata dove è possibile ritrovare se stessi dopo aver subìto varie trasformazioni e luogo incantanto capace di unire ciò che un tempo era diviso.Ma dopo l’impegno del Globe, Tabita non si ferma. Nessuna pausa per il nuovo idolo delle ragazze romane. Al Roma Fiction Fest è appena stato presentato il suo nuovo lavoro: “Il Paese delle piccole piogge”. Ancora una volta interpreta un cattivo: Vito, braccio destro di un capomafia. Protagonista femminile: Margareth Madé. Azione e passione.  

Mario Monti sarà il nuovo Prodi: l’uomo capace di rappresentare la sintesi tra “progressisti e moderati” in un nuovo centro sinistra che tagli con Idv e persino con Sel, alleandosi con l’Udc e magari con una lista civica nazionale. L’ipotesi piace a Pierferdinando Casini e pure a Massimo D’Alema. Lo confermano le due interviste, che sembrano tanto non casuali, che i due hanno rilasciato rispettivamente a Repubblica e Corriere della Sera. In entrambe spicca il nome del premier come possibile protagonista anche nella prossima legislatura.

Leggi l’articolo completo di Elisa Calessi su Libero in edicola oggi 12 luglio 2012


pubblicato da Libero Quotidiano

Descrive Luigi Lusi come “dirigente scout, magistrato onorario, rompicoglioni ossessivo capace di portare a casa bilanci di partito cospicuamente in ativo”. E poi, poche righe sotto, come “un ladro confesso. Un traditore di chi ha avuto fiducia in lui. E il calunniatore delle sue stesse vittime”. Francesco Rutelli ritrare così il suo ex tesoriere alla Mrgherita da settimane. Ma questa volta lo fa in una lettera a Vittorio Feltri su “Il giornale”. Nella quale chiede aiuto al fondatore di Libero (e candidato in pectore alle primarie del Pdl): “Almeno tu, caro Feltri, aiutaci perchè (Lusi, ndr) non sia trasformato in una specie di giustiziere della politica”. Telegrafica, come è nel suo stile, la replica del Direttore: “Caro Rutelli, anche a me è capitato di essere vittima dei ladri, ma ti giuro che non li avevo invitati io a casa”.

OstromA 78 anni ci ha lasciati, dopo alcuni anni di malattia, Elinor Ostrom, la prima donna a vincere il premio Nobel per l’Economia, tre anni fa.

I suoi studi, a cavallo tra Political Economy e Scienze politiche, si sono concentrati sui meccanismi efficienti per la gestione dei beni comuni, intendendo tanto i beni a proprietà comune, quanto i beni pubblici in senso proprio.

Il suo libro “Governing the Commons” è uno dei più citati dell’economia delle istituzioni e del filone dell’economia ambientale e mostra i rischi connessi all’eccessivo sfruttamento di risorse scarse – come i beni ambientali, ma non solo – quando i diritti non sono ben definiti e, conseguentemente, quando gli incentivi allo sfruttamento ottimo sono mal disegnati.

E’ un dispositivo capace di vedere attraverso i muri e dunque, potenzialmente, di salvare vite umane. Maneggevole e portatile, si sta rivelando uno strumento utile nelle operazioni militari.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Afghanistan: "Throw-Bot", il Robot che aiuta le truppe Usa

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Capace di sviluppare capacità importanti: collaborazione, negoziazione e gestione di una squadra virtuale. Grazie alla caratteristica di essere divertenti e creare dipendenza portano a maggiore entusiasmo.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Lavoro noioso? Nuova tecnica prevede la trasformazione in un gioco

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Quando, in Italia, si vuol fare qualcosa per finta gli si appiccica sopra un termine inglese. Se poi i termini inglesi sono due, come nel caso della task force per la spending review, allora possiamo esser certi che la finta è totale, assoluta, irrimediabile. Opinione di Gian Battista Bozzo

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Monti, tutti i tagli che dovresti ma non sei capace di fare

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi