Sy, niente ergastolo: 24 anni di carcere al dirottatore dello scuolabus di Milano

15 luglio 2020 La Corte d’Assise di Milano ha condannato Osseynou Sy a 24 anni di carcere per sequestro aggravato dalle finalità terroristiche, strage, incendio, lesioni e resistenza. Sy il 20 marzo 2019 ha dirottato un bus con a bordo 50 studenti della scuola media Vailati di Crema, due professori e una bidella, all’altezza di San Donato Milanese. Il bus, fermato dai carabinieri alle porte di Milano, aveva preso fuoco mettendo a rischio la vita dei passeggeri, salvati dai miliari. 
La leggi di più…

Trieste: il giudice concede i domiciliari ma preferisce il carcere: “Sono troppo povero”

TRIESTE – A metà mattina, seduto a una scrivania sommersa da carte, libri e giornali, il gip Massimo Tomassini si lascia andare a una riflessione. “Libertà è partecipazione”? Macché Gaber, per favore no…. o… “Liberi da che cosa”, come canta Vasco?… Sì, già meglio. O forse…Lenin… ecco, Lenin: aveva davvero torto quando diceva “libertà sì, ma per chi? E per fare cosa?”. Il giudice si passa tra le mani l’ordinanza con cui ha appena dovuto confermare il carcere per un trentotteleggi di più…

“Questo Giletti ha scassato la minch***”. Super-boss intercettato in carcere, roba terrificante: voleva farsi sentire

Sullo stesso argomento: 14 luglio 2020 Nel mirino dei boss della mafia ci finisce Massimo Giletti, il conduttore di Non è l’arena, su La7. E ci finisce proprio per la sua trasmissione, per lo scoop con Nino Di Matteo e per le inchieste sui boss scarcerati durante l’emergenza coronavirus. Il caso, clamoroso e inquietante, viene rivelato da Repubblica, che dà conto delle intercettazioni di Filippo Graviano, risalenti allo scorso 11 maggio, lo stesso Graviano condannato per le stragi di leggi di più…

In carcere poco cibo e di bassa qualità, Cesare Battisti fa ricorso al Tribunale di Sorveglianza

Viene servito poco cibo e di scarsa qualità: questo il contenuto del ricorso presentato al tribunale di Sorveglianza di Cagliari dall’ex latitante Cesare Battisti detenuto nel carcere di Massama a Oristano dove, ancora in regime di isolamento, sta scontando i due ergastoli cui è stato condannato per quattro omicidi commessi alla fine degli anni Settanta.Questo regime alimentare metterebbe a rischio la già minata salute dell’ex terrorista. L’ex militante dei Pac, Proletari armati per il comunileggi di più…

Omicidio Cerciello Rega, Elder intercettato in carcere: “Dopo l’arresto calci e pugni”

“Mi hanno menato di brutto […] alla stazione e mi hanno detto che mi avrebbero dato quarant’anni se non gli davo la password del mio telefono, e quindi, non so se (in qualche modo hanno trovato/hanno fatto in modo di trovare) foto qualcosa contro di me lì dentro”. E’ quanto afferma Finnegan Elder Lee parlando con il padre e il suo legale americano il 2 agosto scorso nel carcere di Regina Coeli. “Mi hanno buttato a terra, mi hanno dato calci – si legge nella intercettazione – pugni, mi sono saleggi di più…

Usa, la truffa del detenuto che fa costruire una villa da sogno dal carcere: senza spendere un dollaro

Quando Jarred Murray stava costruendo la villa dei sogni a Lake Placid, Florida, qualche strano segnale era affiorato. “Ogni tre settimane cambiava numero di cellulare”, ha raccontato un operaio edile. “Non rispondeva mai, e quando lo faceva era sempre circondato da persone”, ha aggiunto un altro. Eppure Murray, 37 anni, che aveva assunto gli operai direttamente al telefono, presentandosi come un dinamico investitore immobiliare, faceva arrivare regolarmente il materiale per la costruzioleggi di più…

“La condanna al carcere di Berlusconi? Pilotata dall’alto, uno schifo”. L’audio del giudice Franco che cambia la storia d’Italia

Sullo stesso argomento: 30 giugno 2020 La condanna al carcere di Silvio Berlusconi nel 2013 era “teleguidata”. Lo spiega in un audio choc il giudice Amedeo Franco, relatore della sezione feriale della Cassazione presieduta dal magistrato Antonio Esposito che emise quella sentenza. Le carte sono in mano al collegio difensivo dell’ex premier, che comprende Franco Coppi e Niccolò Ghedini, e Il Riformista ne ha anticipato il contenuto, mentre l’audio del giudice Franco è stato mandato in leggi di più…

Il tribunale del Riesame: “In carcere i capi ultras del Genoa”

Per il tribunale del Riesame, quella capeggiata dall’ultras Massimo Leopizzi e formata da altri tifosi è una associazione e delinquere. E dunque lo storico leader dell’ala radicale rossoblù deve andare in carcere, insieme ai suoi “sodali” Artur Marashi e Fabrizio Fileni: tutti e tre sono accusati – anche – di estorsione e violenza privata nei confronti del Genoa.Mentre gli altri cinque indagati – Paolo Taccone, Piermarco Pellizzari e Ivano Mucchi, Nicolò Garibotto e Davide Traverso – vanno soleggi di più…

Thyssen: Il procuratore generale di Torino “Per manager tedeschi il carcere è inevitabile e imminente”

Non riusciranno a evitare il carcere i due manager tedeschi condannati in Italia per la strage degli operai alla ThyssenKrupp di corso Regina Margherita a Torino. Dovrebbe essere dunque questione di ore, o al massimo di giorni, prima che la magistratura tedesca emani l’ordine di esecuzione della pena per Harald Espenhahn e Gerald Priegnitz.Nei giorni scorsi avevano suscitato grande indignazione in Italia le notizie circolate secondo cui i due dirigenti della multinazionale avrebbero potuto evileggi di più…

Reati fiscali: chiesti 24 anni di carcere per Sito Pons

Sito Pons, ex pilota spagnolo vincitore di due titoli mondiali nella classe 250 nel 1988 e 1989 è finito nella bufera per evasione fiscale e frode, per un totale di sei reati. La procura spagnola ha chiesto una pena di 24 anni di reclusione e una multa di 12 milioni di euro, oltre alla restituzione di 2,7 milioni evasi dal 2010 al 2014 mentre gestiva la squadra di sua proprietà, la Pons Racing. Il dirigente sportivo avrebbe finto di risiedere a Monaco e a Londra (mentre viveva stabilmente inleggi di più…