Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Colli

“Non ero contento del risultato delle primarie e volevo fare qualcosa,  rivolgere un quesito a tutti quelli che vogliono veramente cambiare l’Italia.” Esordisce così Giorgio Colli, quarant’anni, piccolo imprenditore lecchese. Che si occupa di costruzioni edili e dichiara di essere il promotore di www.renzipianob.it, il sito che ha rischiato di provocare l’ennesimo terremoto nel Pd perché proponeva un sondaggio di gradimento su una possibile lista Renzi, con tanto di foto e iconografia del sindaco di Firenze sconfitto alle primarie. Un dominio sponsorizzato su Google, e registrato prima che si potesse conoscere l’esito del ballottaggio, a nome di Telnext. La società dichiara di aver fatto semplicemente fronte alla richiesta di un cliente, e da oggi il sito viene registrato proprio a nome di Giorgio Colli. Che afferma: “Alcuni amici e collaboratori mi hanno consigliato come fare, ma ho fatto di testa mia e pagato di tasca mia. Mi sono mosso appena ho capito che sarebbe andata a finire così”.

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 della scala Richter è stata nettamente avvertita dalla popolazione di Roma e provincia. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Montecompatri, Colonna e Monte Porzio Catone. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del dipartimento della Protezione Civile “non risultano danni a persone e/o cose”. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) l’evento è stato registrato alle 17.13. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica, la scossa è stata registrata a una profondità di 10 chilometri. Nella Capitale, molti hanno preferito scendere in strada da uffici e negozi.

“Nessun rischio nel breve periodo” – “L’Ingv ha sottolinato come il sisma sia dovuto a deboli attività vulcaniche della struttura dei Colli Albani. La scossa è stata registrata a pochi chilometri a nord dei laghi dei Colli Albani, alle porte di Roma, zona spesso sede di terremoti di magnitudo moderata, generalmente inferiore a 5. Alessandro Amato, sismologo dell’Ingv, ha spiegato che “l’ultima sequenza importante registrata nell’area è avvenuta nel 1989-1990, quando migliaia di piccoli terremoti furono localizzati dalla rete sismica installata proprio per studiare la sequenza”. Dati alla mano, negli ultimi 300 anni ci sono stati diversi periodi di attività intensa, intervallati da quiescenze durate diversi anni. Secondo gli esperti non esistono rischi nel breve periodo legati all’attività vulcanica: “Le attività sismiche dei Colli Albai – ha aggiunto Amato – sono dovute alle fasi tardo-magmatiche del vulcano, con movimenti via via più deboli. La sua attività – ha concluso l’esperto – è iniziata circa 500mila anni fa”.

Importante ricerca effettuata dalla VII divisione di Malattie Infettive ed Immunologia dell’Azienda dei Colli relativamente allo studio ed analisi dei meccanismi immunologici preposti all’evoluzione dell’epatite virale.
La VII divisione diretta da Oreste Perrella ha sviluppato da uno studio proposto e pubblicato su Journal Gastroenterology and Hepatology pubblicato dal Alessandro Perrella un nuovo modello diagnostico per comprendere i meccanismi di immunopatogenesi dell’epatite A.
La ricerca sviluppata ulteriormente in collaborazione con la Fda e con l’Harvard University , è stata recentemente pubblicata sulla rivista leader mondiale nel campo delle epatiti: Gastroentreology.
Lo studio sottolinea il ruolo che, una classe di linfociti di recente scoperta, T regolatori (T Reg) hanno nel controllo della risposta immune in corso di infezioni virali ed in diverse patologie umane.
Dalla ricerca è emerso che tali linfociti possono influenzare il tipo di storia naturale dell’epatite: guarigione o cronicizzazione. Tale modello sempre in collaborazione tra la VII divisione e l’Fda sarà applicata anche ad altre epatiti Hbv ed Hcv, che rappresentano un importante problema sociale nella nostra regione.
Allo studio partecipano Oreste e Alessandro Perrella, Costanza Sbreglia, Anna D’Antonio e il team della VII divisione , oltre le due citate istituzioni statunitensi.
L’epatite B e l’epatite C hanno un complesso meccanismo patogenetico ove interagiscono sia i fattori immunologici dell’ospite sia fattori legati alle proteine dei virus determinando un network in cui spesso è difficile stabilire i meccanismi prioritari.
L’Azienda dei Colli di Napoli guidarta dal manager Antonio Giordano, ha allo studio una proposta di collaborazione e convenzione fatta dall’Fda per i futuri studi.
“Questa ricerca – afferma il manager Giordano, è sicuramente un risultato di prestigio per l’Azienda dei Colli e potrebbe aprire la strada a prospettive per la futura terapia risolutiva non solo per le epatiti, ma anche di altre patologie di notevole rilevanza sociale”.

“Occuparsi della salute fisica dei pazienti psichiatrici è questione sanitaria rilevante, ma ancor più di giustizia”. Così Mario Maj, ordinario di Psichiatria della Sun e autorità internazionale nel campo della psichiatria in un convegno su soma e psiche che si è svolto a Napoli, all’oaspedale dei Colli a dicembre scorso.
A me basta dare un solo dato: tra le persone che soffrono di disturbi psichici importanti come le psicosi o i gravi disturbi dell’umore i fattori di rischio per malattie cardiovascolari e tumori sono molto più frequenti che nella popolazione generale. I fattori di rischio più frequenti sono: sovrappeso e disordini alimentari, fumo di tabacco, utilizzo di altre sostanze da abuso o dipendenza, comportamenti sessuali a rischio e scarsa aderenza a trattamenti terapeutici per le malattie organiche accertate. Le persone affette dai disturbi psichici più gravi accedono di meno ai servizi sanitari per la cura delle loro malattie fisiche più spesso per la discriminazione di cui sono vittime quindi, maggiore è l’incidenza di disturbi metabolici, cardiovascolari e tumori. Modifica di stili di vita, accesso a controlli medici regolari e cure appropriate possono garantire il miglioramento sostanziale dello stato di salute. La salute per la salute mentale insomma in questo caso passa per un ambulatorio medico dedicato a chi soffre di disturbi psichici per valutare il proprio stato di salute.
Una iniziativa che trova in Mario Maj e nel direttore generale dell’azienda dei colli Antonio Giordano due motori dell’iniziativa. L’obiettivo è accendere i riflettori sulla salute mentale vera e propria Cenerentola dei programmi di salute pubblica e di riorganizzazione della rete dell’assistenza e spesso, a torto, considerata un tassello non centrale dei progetti di prevenzione e di riordino nel senso dell’appropriatezza dei servizi per la Salute.
L’appuntamento è per i giorni dal 21 al 25 maggio dalle ore 9 alle 14: all’ambulatorio di Psichiatria dell’ospedale Cotugno sarà possibile effettuare controlli gratuiti sullo stato di salute e tracciare un bilancio sulla propria salute. Saranno a disposizione specialisti degli ospedali dei colli (Monaldi-Cotugno-Cto) presso gli ambulatori del servizio di Psichiatria dell’ospedale Cotugno (via Quagliariello 54) dove è possibile prenota una visita gratuita al numero 081-5908352/590 o all’indirizzo www.ospedalideicolli.it. I medici di famiglia, i servizi di salute mentale e le associazioni possono trovare all’indirizzo www.ospedalideicolli.it il modulo dedicato per l’invio di casi.

“Alzi la mano chi non è mai stato su di una barca a fare le vacanze”. Tanto di cappello alla signora Ombretta Colli (che fu moglie di Giorgio Gaber) ora sottosegretario alla presidenza del consiglio regionale della Lombardia che con i suoi nove indagati si vanta di essere la  locomotiva d’Italia.

Gaffe di Ombretta Colli. Nello studio dell’Infedele dice: “Alzi la mano chi non è mai stato in barca a fare una vacanza!». In studio ci sono gli operai dell’Alenia e sono letteralmente sotto choc per questa frase. Immediata la reazione di Lerner che aveva organizzato la puntata sullo scandalo dei presunti viaggi-merenda del governatore della Lombardia Roberto Formigoni.   «Un autogol», dice il giornalista ma ormai su twitter e Facebook la gaffe rimbalza senza sosta, tra commenti, battute e molte riflessioni su quello che avrebbe detto il marito della Colli, Giorgio Gaber davanti a un simile scivolone. 


pubblicato da Libero Quotidiano

Archivi