Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

conquista


pubblicato da Libero Quotidiano

Rebel Wilson alla conquista di Hollywood: grasso è sexy

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Esistono luoghi che prima di assumere una precisa connotazione geografica sono luoghi della memoria, spazi che sono anche un tempo, momento storico definito e al contempo universali depositari di una particolare condizione umana. A pochi metri di distanza dalle rocce dure del Carso, vicino alle trincee ungarettiane della Grande Guerra, nel Friuli viscerale paradiso perduto di Pasolini, Paolo Rossi c’è nato, ma come spesso capita solo la distanza può aiutare a recuperare uno sguardo distratto su ciò che è più familiare e quotidiano. Così ha deciso di tornare in teatro e portarci la sua terra, in un anelito di necessità di catarsi, sulle orme del passato, in previsione di una rinascita.

Scenografia, contenuti “veloci come un sms”, e abbigliamento sono quelli storici. In più qualche consiglio da campagna elettorale vecchia maniera (“guardate dieci persone sulla rubrica del telefono e scrivetegli ‘Io alle primarie ci credo”). Eccolo Matteo Renzi alla conquista dell’Emilia rossa, quella dove Bersani punta a far saltare il banco e chiudere la partita Primarie Pd entro domenica sera.

Ad accogliere il sindaco di Firenze nella sala del Baraccano, dopo che la Curia locale aveva annullato l’incontro al cinema Galliera nello storico rione Bolognina, più di 300 persone. Molti giovani, forse nemmeno maggiorenni, tante ragazzine che lo vogliono toccare come fosse Justin Bieber, ex dipietristi che fanno gruppo in fondo alla sala, alcuni consiglieri comunali e regionali di Pd e Pdl, il segretario provinciale Donini.

L’accordo, con cui sarà rilevato il 70% dell’operatore di wireless, ha un valore complessivo di $20 miliardi. Tonfo delle quotazioni della società nipponica, che scivolano al minimo in cinque mesi.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Tlc: la giapponese Softbank conquista l'americana Sprint

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

 

Corrado Passera ‘promosso’ al ‘question time’ della platea di imprenditori degli Stati generali del Nord organizzati dalla Lega. Incalzato da Roberto Maroni, il ministro dello Sviluppo economico ha ‘superato’ anche l’esame della delegazione del Carroccio, che lo ha applaudito con convinzione quando ha sostenuto che in Italia non è stato ancora realizzato il federalismo di cui “c’è bisogno”. Applausi anche quando il ministro ha detto: “Bisogna premiare le amministrazioni virtuose e commissariare sul serio quelle non virtuose per rimetterle a posto. Solo così è possibile riavvicinare i cittadini alle istituzioni”.

Il ministro e il segretario dei ‘lumbard’si sono incontrati brevemente prima di entrare nella sala dei Cinquecento. Una volta sul palco, dopo i ringraziamenti di rito, Maroni ha ribadito che la Lega valuta negativamente l’operato del governo Monti (“Non ha fatto gli interessi del Nord”), anche se, ha aggiunto rivolto a Passera, sa “distinguere chi all’interno dell’esecutivo sa assumere impegni per lo sviluppo e chi ha altre preoccupazioni”. E riguardo alla Fornero Maroni ha detto: Maroni ha poi detto a Passera: “Dica alla sua collega Fornero di ritirare quell’obbrobrio di riforma del lavoro, che irrigidisce la flessibilità in in ingresso e in tempi di crisi è esattamente l’opposto di quello che deve esserci”. 

Dopo l’intesa iniziale, durante il dibattito c’è stata qualche schermaglia amichevole tra Maroni e Passera, che, sul ruolo delle banche e le previsioni sull’andamento del Pil, hanno opinioni assai divergenti. “I soldi della Bce sono rimasti alla banche e non sono andati alle imprese”, ha obiettato il leader leghista dopo che il ministro aveva spiegato modalità e motivazioni con cui Francoforte ha finanziato gli istituti di credito italiani. “Non è il processo del lunedì al ministro Passera”, ha però aggiunto Maroni ‘stoppando’ l’entusiasmo della platea alle sue critiche. “Conosco Passera, ci diamo del ‘lei’, qui, ma in privato no, io ho apprezzato il suo lavoro alle Poste”. 

Altro siparietto sul federalismo. Maroni ha più volte incalzato il ministro a esprimere un parere sulla proposta di legge di iniziativa popolare presentata dalla Lega per la costituzione di un’euro-regione del Nord, sottoposta a un regime fiscale autonomo nel quale il 75 per cento dei proventi delle tasse rimangano sul territorio. “Sei d’accordo con la nostra proposta?”, ha chiesto al ministro. “Su questo non posso replicare”, si è trincerato Passera. “No, devi dire che sei d’accordo”, ha insistito Maroni. “Sulla percentuale non te lo posso dire … Poi uno lo paga per il resto della vita …”, ha scherzato il ministro, schivando le insistenze del leghista. Che è riuscito a placare Maroni solo con la sua affermazione di realizzare il “federalismo di cui l’Italia ha bisogno”. 

Ultimo ‘duetto’ in chiusura. “Purtroppo il ministro Passera ci deve lasciare, temporaneamente, naturalmente”, ha scherzato Maroni, “perchè ha altri impegni”. Subito corretto da Passera: “Mi è stato detto che avevo a disposizione un’ora, non me ne vado per altri impegni”.

 

Ricco come Creso e incapace a rassegnarsi alla figlia lesbo: e così un magnate di Hong Kong ha offerto una ricompensa di 65 milioni di dollari all’uomo che riuscirà a conquistare il cuore della figlia. “Non importa se sia ricco o povero: l’importante è che sia generoso e con un cuore gentile”, avrebbe detto Cecil Chao, ricco immobiliarista. Il milionario ha anche definito “falsa” la notizia secondo cui la giovane, Gigi, 33 anni, si sarebbe già sposata, alcuni mesi fa, in Francia, con la donna che è al suo fianco da 7 anni. “Gigi è molto buona, con talenti e bellezza. Ama i suoi genitori, è generosa e fa volontariato” ha proseguito Chao nel descrivere la futura sposa. I matrimoni gay non sono riconosciuti a Hong Kong, la regione amministrativa speciale della Cina dove la società è molto conservatrice e l’omosessualità è stata depenalizzata nel 1991. Chao -che è molto noto nei circoli bene dell’ex colonia britannica e appare regolarmente agli eventi con la sua ultima ‘fidanzata’ di turno- ama raccontare di sè che ha avuto rapporti con 10mila donne. 

Stavolta non è oro ma Cecilia Camellini conquista la sua terza medaglia alle Paralimpiadi di Londra e la quinta per l’Italia. Dopo i due titoli olimpici con tanto di record mondiale nei 50 e nei 100 sl, la ventenne dell’ASD Tricolore Reggio Emilia conquista il bronzo nei 100 dorso S11, chiudendo in 1’19″91. Oro alla giapponese Rina Akiyama (1’19″50), argento alla neozelandese Mary Fisher. La quarta medaglia era arrivata con l’argento di Pamela Pezzutto nel torneo di tennistavolo classe 1-2 . L’azzurra, già vicecampionessa olimpica e mondiale e campionessa d’Europa, è stata battuta dalla cinese Jing Liu che si è imposta per 3-0 con i parziali di 11-8, 11-8, 11-5. 

La nazionale italiana di pallavolo maschile, guidata da Mauro Berruto, ha vinto la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012. E’ la 24esima medaglia azzurra in questi Giochi e la nona di bronzo. L’Italia si è imposta nella finale per il terzo posto 3 a 1 (25-19, 23-25, 25-22, 25-21) sulla Bulgaria con le grandi prestazioni di Savani con 23 punti e Lasko con 18. La squadra di Berruto si prende così la medaglia e la rivincita della sfida della prima fase del torneo olimpico in cui ad imporsi furono i balcanici. La sconfitta con il Brasile, oltre ad una grande delusione non ha lasciato particolari strascichi e ha visto gli azzurri imporsi su una delle più grandi sorprese dell’Olimpiade. 

Josefa Idem entra nella storia. La canoista italo-tedesca ha vinto una delle semifinali del K1 500 di kayak conquistando così la finale. L’azzurra, 47 anni (48 li compirà tra poche settimane),è alla sua decima finale: ha partecipato a 8 Olimpiadi, Londra compresa: due con i colori della Germania dell’Ovest e altre 6 difendendo l’azzurro. La Idem ha chiuso con il tempo di 1’52“232. La finale è in programma giovedì. Lei ha spiegato che la “colpa” è stata dei giudici di gara che a Pechino le negarono la medaglia d’oro per soli 4 millesimi di secondo: adesso vuole provarci ancora e con la sua presenza a Londra ha già battuto un record nello sport femminile eguagliando il primato italiano maschile dei cavalieri PieroRaimondo D’Inzeo.

La bella Elisabetta Gregoraci alla conquista dei cuori inglesi. La moglie di Flavio Briatore è stata paparazzata dal britannico Daily Mail che l’ha definita “Absolutly Amazing” – assolutamente meravigliosa –  elogiandone la perfetta forma fisica esibita sulle bianchissime spiagge della Sardegna. La showgirl è stata pizzicata durante una mattinata di giochi in compagnia del marito e del piccolo Nathan Falco. Il tabloid inglese svela piccoli dettagli amorosi della coppia che appare più unita e innamorata che mai tanto che il manager non riesce proprio a star lontano dalla bella Eli. 

pubblicato da Libero Quotidiano

La Gregoraci super sexy conquista i tabloid inglesi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Archivi