Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Continua

Per me sei fuori  - Continua la censura in casa Beppe Grillo. Le epurazioni vengono eseguite su tutti i fronti. E la consigliera comunale del Movimento cinque stelle, Federica Salsi continua a pagare per la sua presenza nei talk show. Ebbene per Grillo la Salsi non esiste più. E non esiste nel senso letterale del termine. Il Movimento ha pubblicato la lista degli eletti in tutte le competizioni elettorali. Ebbene Federica Salsi è scomparsa. Sul sito beppegrillo.it il nome della Salsi nel listone non c’è. Qualcuno dice dice che è solo un problema informatica. Ma i maligni, compagni della Salsi a Bologna, parlano di una esclusione intenzionale. E sul profilo facebook di Federica Salsi un’amica le scrive: “ciao Federica, come la vedi questa svolta fascista di Grillocasaleggio ? non risulta preoccupante lavorare e sostenere un movimento ormai mostruoso e fuori controllo e contro ogni logica democratica ? nn pensi che sia il momento di smettere di portare acqua a gente forse anche pericolosa o che perlomeno non da alcuna garanzia di rispettare le parole date (una vale uno una cippa lippa, ormai!)?”. Insomma ormai la notte dei lunghi coltelli non finisce più. 

Blocco chi voglio io - E il Movimento fa anche pulizia dei suoi sostenitori. Insomma Grillo non vuole che il suo nome venga associato a fan sgraditi a lui e a Casaleggio. Così partono le epurazioni online. E a farne le spese è stavolta Flavia vento. Questo il suo tweet di oggi: “Io tutta carina tifo per grillo lo difendo perche’mi piace quello che fa per la gente e poi mi ritrovo che mi ha bloccata manco fossi topo??”. Flavia è stata fatta fuori da Grillo su Twitter. Lei c’è rimasta malissimo e non sa spiegarsi il motivo. Da tempo la Vento era una che dei tanti che sostengono il movimento. Ma a quanto pare a Grillo non sta bene e così la fa fuori con un click. 

I commenti vanno eliminati -  Ma il tasto del mouse pigiato sulla voce “elimina”, Grillo ce l’ha sempre pronto. E lo usa pure contro i commenti che non sposano le idee del leader. Su facebook la censura è continua e sistematica. Ieri sul profilo facebook di Grillo era apparsa un’infografica critica sui dati dell’affluenza alle oprimarie del centrosinistra. Si contestava in sostanza la grande partecipazione a quelle di domenica scorsa. Qualcuno però ha peccato di hybris, come direbebro i greci, di tracotanza scrivendo questo commento: “Tre milioni di persone sono comunque migliori rispetto a «pochi delegati grillini, grilletti e casaleggini che avranno il privilegio di scegliere”. Due minuti dopo il commento viene eliminato e l’utente bloccato. L’epurato commentatore ha chiesto in giro sul web se fosse l’unico ad essere incappato nella vendetta di Beppe. La risposta è stata: “Non sei solo, benvenuto nel club”. E ovviamente una serie di rispopste del tipo:”E’ successo pure a me”, “Anche io sono stato eliminato”. La democrazia, la libertà di espressione e di pensiero, corre anche sul filo di un mouse. Evidentemente in casa Grillo stanno sempre con le tronchese in mano per tagliare chi non rispetta le tavole della legge.

Si parte dal Milan, si continua con le primarie del Pd, un “endorsment” per Matteo Renzi e si passa alle consultazioni del Pdl, da cui Silvio Berlusconi pare sempre più lontano. Secondo il Cav, gli azzurri sono tutti da rifare. L’ex premier insiste poi sulla necessità di riformare la Costituzione. Ecco l’intervista del direttore di Libero, Maurizio Belpietro, a Berlusconi, a La Telefonata di Mattino Cinque.

pubblicato da Libero Quotidiano

Cav intervistato da Belpietro: "Il Pdl è tutto da rifare"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Continua il deprezzamento dello yen. La Spagna emette titoli fino a 3,5 miliardi che non metteva all’asta dal 2011. Petrolio e preziosi in rialzo, negativi i metalli industriali (foto: governatore Zhou Xiaochuan).

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

La Cina inietta altri 89 miliardi di yuan

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Continua con i toni di una campagna elettorale la marcia di Forza Nuova alla conquista dell’Emilia Romagna. Obiettivo: la presidenza del Consiglio dei ministri. Il partito, guidato da Roberto Fiore, ha già visitato Rimini e Bologna, e in vista della prossima tappa, Modena, sfodera le bandiere nere e parla di programmi. Senza curarsi troppo delle mobilitazione antifascista che, capoluogo dopo capoluogo, è pronta a scendere in piazza per cacciare “i neofascisti”. Se all’ombra della Ghirlandina tutta la sinistra locale, dall’Anpi al Pd, da Sel all’Arcigay, ha contestato l’arrivo di Fiore, perché una“città medaglia d’oro per la resistenza non può tollerare l’ennesima presenza della destra estrema e razzista” recita l’appello rivolto al Questore affinché “vieti il convegno”, i militanti di estrema destra liquidano la questione come un problema di ordinaria amministrazione. E guardano avanti.

Le reti Telecom diffondono un’ondata di terrore. Lo spauracchio viene agitato in casa di Enrico Mentana, che nel consueto sondaggio del lunedì del Tg La7 sancise il doppiaggio: il Pd sarebbe quasi al doppio del Pdl in vista delle prossime elezioni. Per la precisione, i democratici sarebbero al 29,9% (in crescita dello 0,7%) contro il 15,8% degli azzurri (in calo dello 0,4%; impressiona pensare che nel 2008 il Pdl prese il 37,4%). L’altro “partitissimo” d’Italia si conferma quello dell’astensione, a livelli record, seppur ancora distanti da quelli Siciliani: il 34% degli intervistati, infatti, annuncia di voler disertare le urne. Continua la cavalcata di Beppe Grillo, che con il suo Movimento 5 Stelle guadagna uno 0,2% e arriva al 18,2 per cento. Il dato più impressionante, però, è forse quello relativo dall’Idv di Antonio Di Pietro, che travolto dagli scandali, in una settimana lascia l’1,2% e crolla al 2,9 per cento. Gli indecisi si attesterebbero all’11,9 per cento.

Chi volete come presidente del Consiglio?

Leggi l’approfondimento sul sondaggio del Tg La7

A destra – Per quel che riguarda i partiti di destra, continua il trend positivo della Lega Nord targata Roberto Maroni, che guadagna in una settimana lo 0,5% e torna al 6,6 per cento. Perde consensi invece La Destra di Francesco Storace, che si attesta al 2,3%, in calo di 0,4 punti percentuali.

A sinistra –  Dopo l’assoluzione guadagna consenso Nichi Vendola, che probabilmente assorbe parte dei voti persi dall’Idv: Sel è al 5,3%, in ascesa di 0,4 punti percentuali. Il partito socialista perde lo 0,1% e si attesta all’1,3 per cento.

Al centro – Stabile l’Udc, che perde lo 0,1% e cala al 5,6 per cento. La discesa di Fli appare senza fine: perde un altro punto percentuale e va al 2,7 per cento. Il Mpa cresce dello 0,1% allo 0,8%, Grande Sud lascia lo 0,1% e passa allo 0,6%, mentre Fermare il declino di Oscar Giannino guadagna lo 0,1% e sale allo 0,7 per cento.

Continua la fase negativa del Rial, che da mesi subisce pesantissime ricadute dalle sanzioni internazionali alzate contro il controverso programma nucleare di Teheran. Solo ieri perso 17%. Il presidente denuncia “guerra economica globale”.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Iran, valuta a picco: -80% in un anno. Ahmadinejad: "Guerra psicologica"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

“L’uso eccessivo della forza in Bahrein è ancora lo strumento per reprimere le proteste quotidiane, con un utilizzo senza precedenti di gas lacrimogeni durante le manifestazioni e all’interno di aree residenziali”. Lo denuncia Maryam al-Khawaja, presidente reggente del Centro per i diritti umani in Bahrein, che sostituisce alla guida dell’organizzazione non governativa il padre Abdulhadi condannato all’ergastolo. Maryam ha parlato davanti al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, mercoledì 19 settembre scorso, mentre suo padre in carcere continua lo sciopero della fame. Il 30 settembre, dopo che il governo di Manama ha respinto al mittente le accuse, e nove medici imputati di aver curato i manifestanti feriti durante gli scontri del 2011 si sono visti confermare le condanne a cinque anni di carcere dalla Corte di Cassazione del Bahrein rifiutando ogni possibilità di appello.

’Ilva di Taranto dovrà ridurre “drasticamente” le emissioni inquinanti. Il riesame dell’Aia, infatti, “disporrà una drastica riduzione del carico di inquinanti rispetto all’Aia del 4 agosto 2011, con particolare riferimento alle emissioni di polveri e di benzopirene sia diffuse che convogliate”. Lo si legge in una nota del ministero dell’Ambiente dopo la conclusione dell’attività del gruppo di lavoro istituito dal ministro Corrado Clini. Il Gruppo Istruttore – si legge nella nota ministeriale – è stato convocato il 9 ottobre e il parere tecnico sarà emanato entro l’11 ottobre. 

Proteste La Conferenza dei Servizi per la conclusione del procedimento, alla quale partecipano la Regione Puglia e gli Enti Locali, invece si terrà entro il 16 ottobre. “L’Autorizzazione Integrata Ambientale – ha spiegato il ministro Clini – deve essere un documento chiaro ed esplicito, che definisca con precisione le responsabilità di ogni parte coinvolta, ognuna per la sua competenza”.   Intanto proseguono le proteste e i blocchi: Il sindaco di Taranto Ezio Stefano è andato sulla via Appia nei pressi del siderurgico dove un centinaio di lavoratori dell’Ilva sta manifestando per chiedere garanzie per la difesa del lavoro. Al presidio sono circa un centinaio i lavoratori che, nell’ambito dello sciopero proclamato da Fim e Uilm, sono fermi al bivio con la statale 106. Il presidio è stato mantenuto per tutta la notte, mentre Fim Cisl e Uilm hanno convocato per il 17 ottobre a Roma una manifestazione nazionale di tutti i lavoratori del gruppo Ilva, in concomitanza con la conferenza dei servizi per il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale. “Per le vicende dell’Ilva di Taranto noi abbiamo assolutamente bisogno che la politica e il Governo intervengano”, ha detto Maurizio Landini, segretario generale della Fiom-Cgil. Secondo il governatore della Puglia Nichi Vendola “Siamo di fronte a momenti decisivi”: “ci sono le condizioni se l’Ilva farà la propria parte per ottenere un salto epocale che consenta di salvaguardare il diritto al lavoro, all’ambiente e alla vita dei tarantini”.

Cosi’ assicura il premier cinese Wen Jiabao dopo un vertice con i leader dell’Unione Europea. “Contrari al protezionismo”. Barroso esorta Pechino a fare piu’ investimenti nel Vecchio Continente.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Cina continua a investire nel debito dell'area euro

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Continua l’effetto post-Draghi. Tassi BTP sotto il 5,10%, minimo 5 mesi. Tassi spagnoli sotto il 6%. Forti rialzi per Mediaset e Mps. Dubbi sull’efficacia a lungo termine del piano Draghi ma Goldman Sachs: politici e Bce “impegnati in una sorta di Stati Uniti d’Europa”. Chart eur/usd.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Borsa Milano: ancora buy, turbo euro. Verso quota $1,28

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi