Grazie Ferrari. Ufficiale la leggenda continua Mick Schumacher in F1 alla Haas nel 2021

“Grazie, Ferrari”. Ufficiale, la leggenda continua: Mick Schumacher in F1 alla Haas nel 2021

Sullo stesso argomento: 02 dicembre 2020 Ora è ufficiale: il pilota tedesco Mick Schumacher, figlio del leggendario Michael Schumacher, sarà un pilota della Haas nel Mondiale di Formula 1 del 2021. Lo ha annunciato sui social lo stesso team americano. Il 21enne Schumacher iniziera da subito i suoi preparativi come pilota di Formula 1 a tempo pieno, guidando la VF-20 del team Haas nelle FP1 al Gran Premio di Abu Dhabi, venerdì 11 dicembre, prima di partecipare ai test di fine stagioneleggi di più…

Danimarca continua laffaire visoni. Ora lopposizione vuole dissotterrarli

Danimarca, continua l’affaire visoni. Ora l’opposizione vuole dissotterrarli

Non accenna a chiudersi in Danimarca la “saga” dei visoni abbattuti per il timore del Covid-19 che sta mettendo in difficoltà il governo: adesso l’opposizione ha chiesto che vengano dissotterrati milioni di visoni che sono stati sepolti nelle fosse comuni. Allarmano infatti i due luoghi di sepoltura scelti nello Jutland: uno è vicino a un lago balneabile e l’altro non lontano da una fonte di acqua potabile.L’affaire è cominciato alcune settimane fa con la decisione del governo di massacrare mleggi di più…

Coronavirus il contagio rallenta indice Rt a 1 18. Se continua il calo il Natale sara giallo

Coronavirus, il contagio rallenta: indice Rt a 1, 18. Se continua il calo il Natale sarà giallo

Il rallentamento dell’epidemia ora lo descrivono anche i dati del monitoraggio settimanale della Cabina di regia. Con tutti i problemi che può avere la sua rilevazione, l’Rt scende in tutto il Paese. Quello medio passa in una settimana da 1,7 a 1,18. Solo in Toscana, Abruzzo e Basilicata, è superiore a 1,25. Se la divisione in zone di colore diverso a seconda della gravità della situazione fosse iniziata ieri, quelle tre regioni sarebbero arancioni mentre tutte le altre sarebbero classificateleggi di più…

Acquisti online e Coronavirus continua il trend di vendite positivo per i canali digitali 1

Acquisti online e Coronavirus: continua il trend di vendite positivo per i canali digitali

Condividi: 20 novembre 2020 (Roma 20 novembre 2020) – Roma, 20 novembre 2020. I numeri del commercio online sono in forte aumento e la crescita sta riguardando moltissimi settori, interessando anche quelle categorie merceologiche per le quali fino a pochi mesi fa le vendite digitali avevano un impatto più marginale.
L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus e le restrizioni imposte sugli spostamenti dei cittadini e sugli orari di apertura delle attività commerciali fisicleggi di più…

Acquisti online e Coronavirus continua il trend di vendite positivo per i canali digitali

Acquisti online e Coronavirus: continua il trend di vendite positivo per i canali digitali

Condividi: 20 novembre 2020 (Roma 20 novembre 2020) – Roma, 20 novembre 2020. I numeri del commercio online sono in forte aumento e la crescita sta riguardando moltissimi settori, interessando anche quelle categorie merceologiche per le quali fino a pochi mesi fa le vendite digitali avevano un impatto più marginale.
L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus e le restrizioni imposte sugli spostamenti dei cittadini e sugli orari di apertura delle attività commerciali fisicleggi di più…

In Italia la crisi dellinglese continua ancora ampio il gap con i partner europei

In Italia la crisi dell’inglese continua: ancora ampio il gap con i partner europei

Condividi: 17 novembre 2020 L’indagine globale di EF su oltre due milioni di adulti rivela le tendenze della conoscenza dell’inglese nel mondo: il continente europeo sempre al vertice della classifica
MILANO, 17 novembre 2020 /PRNewswire/ — EF Education First , l’organizzazione leader nel settore dei viaggi studio e corsi di lingua all’estero, pubblica oggi l’EF EPI 2020, la decima edizione dell’Indice di Conoscenza dell’Inglese EF, nel quale analizza i dati di 2.2 milioni di adulti nonleggi di più…

Coronavirus la curva continua a salire ma lindice RT e stabile

Coronavirus, la curva continua a salire ma l’indice RT è stabile

Condividi: 10 novembre 2020 ROMA (ITALPRESS) – Il coronavirus corre, meno delle scorse settimane ma la curva della diffusione è ancora in crescita, l’indice Rt è fermo a 1.7 e la sanità rischia di andare in crisi in molte regioni, per questo non bisogna abbassare la guardia. Questo è quanto emerso dalla conferenza stampa di oggi del presidente del presidente dell’Istituto Superiore della Sanità, Silvio Brusaferro, e del presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locateleggi di più…

Key Energy continua business e eventi online fino al 15 novembre

Key Energy continua; business e eventi online fino al 15 novembre

Condividi: 09 novembre 2020 Roma, 9 nov. – (Adnkronos) – Parte oggi la seconda settimana della Double Green Digital Week di Ecomondo e Key Energy Digital Edition, la versione interamente virtuale della manifestazione dell’ambiente e dell’energia organizzata per il 2020 da Italian Exhibition Group (Ieg). Se non è stato possibile incontrarsi di persona nei padiglioni della Fiera di Rimini, per salvaguardare la salute di espositori e operatori e in ossequio all’ultimo Dpcm, le opportunità offleggi di più…

Usa cento anni fa il voto alle donne. La storica Spruill Ma la battaglia per i diritti continua

Usa, cento anni fa il voto alle donne. La storica Spruill: “Ma la battaglia per i diritti continua”

Cent’anni fa, non tra le prime democrazie, ma neppure tra le ultime (per l’Italia si dovette attendere il 1945), gli Usa diedero il voto alle donne, con il 19° emendamento alla Costituzione. Dopo l’approvazione del Parlamento seguì – a norma di Costituzione – quella di almeno tre quarti degli Stati dell’unione. Il 26 agosto 1920 ci fu l’approvazione che fece superare la soglia decisiva, quella del Tennessee, grazie al senatore Harry Burn, che dal no si schierò per il sì dopo le fortissime prleggi di più…

Il maxi debito italiano non fa piu paura la fame di Btp continua e lEuropa mette al riparo dalle agenzie di rating

Il maxi-debito italiano non fa più paura: la fame di Btp continua e l’Europa mette al riparo dalle agenzie di rating

MILANO – Il debito pubblico italiano, proiettato verso il 158% del Pil, si è presentato all’appuntamento con la pagella di S&P col vento in poppa. Nonostante il maxi-fabbisogno aperto dalla pandemia, che spingerà quest’anno il deficit oltre il 10% del prodotto interno lordo, con la prospettiva di rientrare alla fatidica sogliad el 3% solo nel 2023, la fame di Btp è stata una costante dalla mini-ripresa estiva e, fatta salva qualche piccola tensione, per ora resiste alla ripartenza dei conleggi di più…