Borsa Milano debole con Autogrill e Leonardo ok Ferragamo

Borsa: Milano debole con Autogrill e Leonardo, ok Ferragamo

(ANSA) – MILANO, 21 GEN – Con le Borse europee fiacche dopo gli interventi della Bce, Milano è stata di qualche frazione una delle più pesanti della giornata: l’indice Ftse Mib ha concluso in ribasso dello 0,98% a 22.428 punti, l’Ftse All share in calo dello 0,92% a quota 24.408.    Londra ha infatti chiuso in ribasso dello 0,37%, con Parigi che ha ceduto lo 0,67% finale e Francoforte che ha registrato la limatura dello 0,11%. Sullo stesso piano di Piazza Affari anche Madrid, in ribasso finleggi di più…

Borsa Milano piatta con Europa dopo Bce debole Leonardo

Borsa: Milano piatta con Europa dopo Bce, debole Leonardo

(ANSA) – MILANO, 21 GEN – Mercati azionari del Vecchio continente attorno alla parità dopo la boa di metà giornata, con un marginale peggioramento dopo le decisioni della Bce: Francoforte è di qualche frazione la migliore con una crescita dello 0,3%, seguita da Madrid che si muove sul pareggio, Milano in calo dello 0,05% con l’indice Ftse Mib e Parigi in negativo dello 0,3%.    Gli operatori, dopo l’insediamento del nuovo presidente statunitense Biden, attendono soprattutto di verificare ileggi di più…

Governo sondaggio YouTrend Lega piu debole Forza Italia risale. Arretra il Pd

Governo, sondaggio YouTrend: Lega più debole, Forza Italia risale. Arretra il Pd

È troppo presto per vedere se lo showdown tra Conte e Renzi abbia avuto conseguenze, ma la Supermedia AGI/YouTrend della settimana, basata su 9 sondaggi pubblicati da 7 istituti diversi, offre un quadro più robusto delle dinamiche del consenso in questo mese di passaggio dal 2020 al 2021. Emergono (o si confermano) alcuni trend: l’indebolirsi della Lega, che con il 23,1% è il suo peggior dato da aprile 2018, ma anche l’arretramento del Pd, sceso sul filo del 20%, e il calo dell’area di governleggi di più…

Borsa Milano tiene 04 senza Wall street debole Londra

Borsa: Milano tiene (+0,4%) senza Wall street, debole Londra

(ANSA) – MILANO, 18 GEN – Chiusa Wall Street per il Martin Luther King Day e con l’attesa concentrata su mercoledì per l’insediamento del nuovo presidente Joe Biden, i mercati azionari del Vecchio continente si avviano tranquilli alla chiusura della prima seduta della settimana, con Milano che è di qualche frazione la Borsa migliore in Europa.    L’indice Ftse Mib sale infatti dello 0,4% piuttosto insensibile alle vicende politiche interne, con Francoforte in rialzo dello 0,2%, Parigi e Madleggi di più…

Borsa Europa tiene nonostante avvio debole Wall Street

Borsa: Europa tiene, nonostante avvio debole Wall Street

(ANSA) – MILANO, 13 GEN – Tengono le principali Borse europee, tranne Londra (-0,04%), nonostante l’avvio debole di Wall Street, mentre la Camera si prepara ad approvare il secondo impeachment per il presidente uscente, Donald Trump, e restano i problemi della pandemia da Covid 19, sia sul fronte sanitario che economico. Qualche lieve segnale di preoccupazione dall’oro (+0,2%) a 12858 dollari l’oncia. La migliore è Parigi (+0,4%), seguita da Madrid e Francoforte (+0,2%), mentre è piatta Londraleggi di più…

Borsa Europa debole futures Usa in rosso Milano 01

Borsa: Europa debole, futures Usa in rosso, Milano -0,1%

(ANSA) – MILANO, 13 GEN – Procedono in calo le principali borse europee in attesa della stagione dei risultati di fine esercizio delle società quotate, che si inaugura il prossimo venerdì 15 gennaio. Sono attesi per quella data infatti i conti di JpMorgan e Wells Fargo. Attenua il calo Piazza Affari (-0,1%), con lo spread in rialzo a 114 punti per le tensioni politiche all’interno della maggioranza di governo. Si muovono sotto la parità anche Parigi (-0,08%), Madrid (-0,12%), e Londra (-0,14%leggi di più…

Borsa Milano debole 02 pesa incertezza spread a 114

Borsa: Milano debole (-0,2%), pesa incertezza, spread a 114

(ANSA) – MILANO, 13 GEN – Prevalgono le vendite in Piazza Affari (Ftse Mib -0,2%), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in rialzo a 114 punti, nel giorno in cui si potrebbe consumare la rottura nella maggioranza di governo con l’addio di Italia Viva. Segnano il passo Leonardo (-2,27%), parte lesa in un’inchiesta della procura di Milano su presunte tangenti internazionali, Banco Bpm (-1,87%), Mediolanum (-1,7%), Bper (-1,83%), Intesa (-1,5%) e Unicredit (-1,46%), nel giorno in cui si riunisce illeggi di più…

Borsa Milano debole in chiusura 033 pesante Prysmian

Borsa: Milano debole in chiusura (-0,33%), pesante Prysmian

(ANSA) – MILANO, 12 GEN – Piazza Affari non riesce a cogliere lo slancio finale e si ferma in territorio negativo (Ftse Mib -0,33% a 22.646 punti), tra scambi nella norma per oltre 2,2 miliardi di euro di controvalore. In rialzo lo spread a 112 punti, al di sotto comunque dei massimi raggiunti in giornata, con le tensioni all’interno della maggioranza che sostiene il governo Conte bis. Il rialzo del greggio che ha rotto un nuovo argine, con il Wti salito sopra ai 53 dollari al barile ha spinto Tleggi di più…

Borsa Milano migliora 005 ma e debole giu petroliferi

Borsa: Milano migliora (-0,05%) ma è debole, giù petroliferi

(ANSA) – MILANO, 07 GEN – Migliora Piazza Affari (-0,05%), ma resta debole, dopo che in mattinata la Bce ha sottolineato come il deficit dell’Italia sarà tra i più alti dell’Eurozona nel 2021. Male i farmaceutici, soprattutto Recordati (-1,3%), ma anche Diasorin (-0,06%). Giù Moncler (-1,2%), la paytech delle banche Nexi (-1,1%). Tra le banche, con lo spread in calo a 109, bene soprattutto Bper (+3,2%) e Banco Bpm (+1,4%), da cui i mercati si attendono un’alleanza, non Mps (-0,7%) e Unicreditleggi di più…

Borsa Europa debole nel finale pesa Covid 2 Milano 25 1

Borsa: Europa debole nel finale, pesa Covid 2, Milano -2,5%

(ANSA) – MILANO, 21 DIC – Listini europei deboli nel finale, nonostante il minor calo di Wall Street, da Madrid (-3%) a Milano (-2,7%), da Francoforte (-2,64%) a Parigi (-2,47%) e cedono il 3% circa e Londra (-1,61%). Una giornata di vendite dovute ai timori per la variante inglese del Covid, alla possibile uscita del Regno Unito dall’Ue senz’accordo, a 10 giorni dal termine ultimo per raggiungerlo, e al calo del greggio (Wti -3,65% a 47,31 dollari al barile). Le vendite si concentrano sui petroleggi di più…