185854352 44f70229 2d37 4385 8726 3d878708fc2f

‘La storia siamo noi’, la Rai: “I diritti sono nostri, Giovanni Minoli può vantare quelli su testi dal 2010-2013”

Il prezioso archivio di La storia siamo noi resta in Rai, il materiale resta al servizio pubblico. Il programma  è stato ideato nel 1997 da Renato Parascandolo, all’epoca dirigente di Rai Educational. Dal 2002 e fino al 2013 la trasmissione è stata condotta da Giovanni Minoli che ne ha curato altresì il profilo editoriale. “La titolarità dei diritti di utilizzazione economica della Storia siamo noi nel suo complesso – chiarisce l’azienda in un comunicato – spetta alla Rai, unica che può auleggi di più…

193610855 14fe59e6 727a 4e09 adf1 a4d5fc1430c1

Diritti, bimbo adottato da coppia gay: sì della Cassazione alla trascrizione in Italia

Può essere trascritto in Italia il provvedimento con cui uno Stato estero ha ratificato l’adozione di un bambino da parte di una coppia dello stesso sesso. Lo ha deciso la Cassazione che ha dato l’ok alla trascrizione, nell’anagrafe italiana, dell’adozione di un bambino, avvenuta a New York, da parte di due uomini, uno cittadino italiano, l’altro americano.
I giudici hanno scritto che “non contrasta con i principi di ordine pubblico internazionale il riconoscimento degli effetti di un provvedimleggi di più…

193521105 12469bda 082d 4230 9b28 4771595afc57

Diritti tv, Sky resta senza Serie A (per ora): servirà un nuovo bando

Sky resta senza calcio. Almeno per il momento. La Lega di Serie A non ha approvato per un solo voto la vendita del pacchetto 2 dei diritti del campionato italiano per il triennio 2021/24 all’emittente satellitare. L’offerta era di 70 milioni per 3 partite in co-esclusiva e 13 squadre su 20 hanno votato favorevolmente, nonostante l’offerta fosse trasversalmente ritenuta più bassa del valore del pacchetto. A votare sì Roma, Torino, Bologna, Benevento, Cagliari, Crotone, Genoa, Milan, Parma, Saleggi di più…

9c20ba1a2434499b231877c31bc2e8db

Diritti tv, Sky: “Nostra offerta sport resta al top”

(ANSA) – ROMA, 26 MAR – “Sky ha partecipato all’asta per i diritti tv della serie A del triennio 21-24 presentando un’offerta importante che riflette la nostra valutazione del valore di quei diritti. Il bando è comunque ancora in corso e Sky è in attesa che si completi il processo di assegnazione dei diritti”. Così, in una nota, il gruppo di telecomunicazioni, sull’asta per i diritti tv del calcio per il prossimo triennio.    “Con più di 20 anni di esperienza e come miglior partner del moleggi di più…

205144748 8d83638d c23e 467d 9040 0dc520616c6d

Diritti, tv, intesa vicina: sì a Dazn e Tim con 3 partite a Sky

Stavolta è tutto pronto perché l’assegnazione vada a buon fine. A quattro giorni dalla scadenza delle offerte delle tv, venerdì l’Assemblea della Lega Serie A dovrebbe assegnare a Dazn e Tim i diritti per le 10 partite a settimana del campionato italiano. E lo farebbe sulla base di un accordo tra le forze opposte, trovato in queste ore.
L’accordo per il “sì”
Il fronte dell’opposizione, dopo la “fuga” del Torino, nelle ultime ore si è deciso quasi interamente ad accettare dileggi di più…

d326dfeae08553821ff88fb33a0c6365

Diritti tv, Dazn: ‘A rischio l’integrità della gara’

Il tentativo di Sky “laddove non gestito rapidamente e fermamente” rischia di “minare irreparabilmente l’integrità della gara per i diritti tv, danneggiando la Lega Serie A e le relative società sportive”. Lo spiegano all’ANSA fonti vicine a Dazn, dopo la lettera di ieri con cui la pay-tv di Comcast ha garantito ai club l’investimento anche oltre il 29 marzo, data in cui scadranno le offerte per i diritti tv del campionato. “Un simile tentativo avrebbe l’effetto di alterare e distorcere il proleggi di più…

877904574629698b27b3b681274906da

Diritti tv: Sky a Lega A “nostra offerta valida, va votata”

(ANSA) – ROMA, 20 MAR – Sky ha inviato una lettera alla Lega di Serie A, di cui l’ANSA ha preso visione, in cui sottolinea che la propria offerta per i diritti tv del prossimo triennio è valida e va votata. “L’ad della Lega di Serie A -dichiara in proposito la pay tv- ci ha comunicato in questi giorni, tramite una telefonata, la richiesta da parte della Lega che Sky rinunci alle precisazioni presentate nel corso della trattativa privata, dato che la Lega nutrirebbe dei dubbi sulla ammissibilitleggi di più…

203613941 7fe376da 4010 469c a341 4920a5e07125

Diritti tv, il parere del consulente della Lega Serie A: “L’offerta di Sky è inammissibile”

ROMA – Una mossa inaspettata può definire il processo per l’assegnazione dei diritti tv. A 13 giorni dalla scadenza delle offerte delle televisioni per il triennio di campionato 2021/24, il consulente legale della Lega Serie A  Alberto Toffoletto ha preso una posizione forte. Sostenendo in assemblea che l’offerta presentata da Sky è, per lui, da ritenersi inammissibile. Il motivo? La procedura prevede l’inserimento solo della valutazione monetaria. L’offerta di Sky invece sarebbe “arricchitleggi di più…

105524223 8bb653b5 282d 4886 b2c1 685e58906876

Covid: è morto Bogarelli, il ‘re’ dei diritti tv del calcio

Marco Bogarelli è morto questa notte a 63 anni. Lascia la moglie e tre figlie. Era da giorni ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano per una infezione batterica contratta a seguito del contagio da Covid.
Imprenditore geniale e di visione, businessman imprevedibile, Bogarelli era uno dei manager più importanti, apprezzati e stimati del mondo del calcio. La sua figura rimarrà per sempre legata al tema dei diritti televisivi del pallone.
Nel 2014 la sua influenza nel mondo del calcio eraleggi di più…

191049420 4b89df77 3490 479e 9f3a f592c8b62cde

Firenze, addio a Sandra Alvino, storica paladina dei diritti delle transessuali

Se ne va una storica paladina dei diritti delle transessuali: Sandra Alvino si è spenta nella mattina del 13 marzo,  a 77 anni, dopo una lunga malattia. E’ stato il marito, Fortunato Talotta,  dare l’annuncio: insieme, avevano vissuto la “scandalosa” benedizione di Don Alessandro Santoro, sacerdote di strada la cui comunità ha sede alle Piagge, quartiere problematico all’estrema periferia di Firenze. Un gesto che sollevò un polverone prima di tutto all’interno dell’istituzione ecclesiasticaleggi di più…