Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Diversi

Dunque va a finire che i giovani non cercano più i mastri, perdono la disposizione ad essere “veri” apprendisti. Perché dovrebbero? Dal momento che i loro orizzonti si sono “allargati” e che il sapere legato alla pratica di un mestiere è rimasto, per così dire, confinato in un ambito ristretto?

A che può servire, per esempio, imparare a scolpire la pietra se si pensa di andarsene? E se si pensa che, là dove si andrà, la pietra rifinita ad arte non ha la stessa importanza che in paese, dove ogni casa ha un piccolo “pezzo” di quell’arte? E che può servire, ancora, imparare a costruire e suonare uno strumento tradizionale, se i riferimenti “esterni” valorizzano altri suoni e altri modi di condividerli? Se le occasioni e le situazioni in cui quella musica ha senso non si danno più?

 

di Massimo De Angelis

Una vicenda torbida e intricata. La signorina Lea Di Leo, pornostar di lungo corso, da qualche tempo ha deciso di fare il salto di qualità, non essendo evidentemente appagata dalle sue prestazioni in video. Così, tra un pensiero e l’altro, prova a puntare in alto, nell’ambiente dove girano i soldi e anche i palloni. Perché non mettere in subbuglio il dorato mondo del calcio? A tavolino scrive un’autobiografia, favoleggiando peccaminosi incontri con diversi giocatori della massima serie. 

Il libro, come si poteva immaginare, ha vissuto alterne vicende, tanto che ad ora non è stato ancora stampato. Ma, di certo, ha già provocato sufficiente clamore. Infatti su Twitter sono saltati fuori nomi altisonanti, anche se uno ha destato maggior curiosità, ovvero il «superdotato Ambro», che i più identificano nel milanista Massimo Ambrosini. A onor del vero il capitano rossonero ha subito smentito di conoscere la leggiadra fanciulla.  

La situazione s’è fatta seria quando dai social network è direttamente approdata in tribunale, visto che è emersa un’accusa di possibile estorsione ai danni di personaggi famosi. Gli imputati sono una coppia di siciliani, presidente e direttore commerciale della casa editrice che avrebbe dovuto pubblicare il volume. Senonchè un servizio tv delle implacabili Iene ha fatto risultare l’ipotesi di reato: i due avrebbero contattato diversi Vip coinvolti e in cambio di una somma di denaro, tra i 10 e i 40 mila euro,  il loro nome sarebbe subito scomparso dalle boccacesche novelle. 

Il processo si è aperto qualche giorno a fa Marsala, ma entrerà nel vivo l’11 dicembre con le audizione dei primi testi. E che testimoni. Il Pm ha convocato un’intera squadra di calcio composta da Borriello, Iaquinta, Bojinov, Reginaldo, Coco, Galante e Simone Inzaghi.  La prima a parlare dovrebbe essere, però, l’attrice tuttofare Lea Di Leo, al secolo Sonia Faccio, che si professerà vittima e non colpevole, in quanto non al corrente del tentativo di estorsione.

 

Il paese ha un forte ritardo sull’implementazione dell’agenda digitale, elemento fondamentale per spingere la crescita economica. Il Governo ha finalmente avviato l’Agenzia del settore. Che però è circondata da incertezza di norme, responsabilità e raccordi istituzionali.

di Alfonso Fuggetta (fonte: lavoce.info)

È grazie all’innovazione digitale che le pubbliche amministrazioni, le imprese e la società nel suo complesso possono trovare quella leva decisiva per compiere un marcato avanzamento in tema di qualità dell’offerta, efficienza di funzionamento, contributo allo sviluppo e alla crescita del paese. In questo settore il paese sconta un ritardo grave, innanzi tutto per ciò che concerne la comprensione del tema e la capacità di impostare iniziative lungimiranti e organiche, in grado di promuovere una innovazione digitale diffusa in tutti i comparti della società e dell’economia.

Le primarie del Pdl si faranno. E’ c’è anche un calendario. Come trapelato negli ultimi giorni, non si voterà in un giorno soltanto, poiché le consultazioni saranno “dilazionate”: gruppi di regioni voteranno in giorni diversi. E così l’appuntamento sarà il 16 dicembre in Lombardia, Lazio e Molise; il 20 gennaio in Piemonte, Valle D’Aosta, Toscana, Umbria e Puglia; il 27 gennaio in Veneto, Sardegna, Marche, Emilia Romagna e Campania; il 3 febbraio in Friuli Venezia Giulia, Liguria, Basilicata, Sicilia, Calabria, Trentino Alto Adige e Abruzzo. Questo il calendario comunicato con una nota dal Popolo della Libertà.

La nota del Pdl – “Dopo la definizione delle regole avvenuta la scorsa settimana da parte dell’apposita Commissione e dell’Ufficio di Presidenza e dopo l’insediamento del Comitato Organizzatore – spiega la nota del Pdl – la riunione dei coordinatori regionali del Popolo della Libertà, che si è svolta oggi 15 novembre, ha messo a punto gli ultimi dettagli per l’organizzazione delle primarie. La riunione, alla quale ha partecipato anche il segretario politico Angelino Alfano, è stata introdotta dai coordinatori nazionali Ignazio La Russa e Denis Verdini e dal responsabile dell’organizzazione Maurizio Lupi“.

Dell’Utri: “Le primarie una porcata” – Che primarie siano, allora. Anche nelle ultime ore, le consultazioni azzurre hanno continuato a far discutere. E non solo per i candidati (gli ultimi, in mero ordine cronologico, sono Alfonso Luigi Marra e il chiacchierato imprenditore Giampiero Samorì). Le primarie hanno fatto discutere soprattutto all’interno del Pdl stesso. Oggi, per esempio, è arrivata una bordata da parte del senatore Marcello Dell’Utri: “Le primarie del Pdl sono una cavolata. Non si devono fare”. Alfano, invece, parlando all’Assemblea nazionale della Cna aveva ribadito: “Le primarie è giusto farle. La fatica è tanta, la macchina organizzativa incontrerà delle difficoltà, perché per noi è la prima volta, ma le faremo. Non ho scelto la strada larga, era giusto farle”.

Ma se cade il governo… – L’ex ministro della Difesa, Ignazio La Russa, aveva spiegato che “se si votasse il 10 febbraio, le primarie dovrebbero cambiare formula ed essere, magari, concentrate in un’unica data. Se invece fossimo noi a far cadere il governo, probabilmente non si farebbero”. Le risposte di La Russa sono arrivate nel corso della presentazione de “La destra del Pdl”, la convention organizzata dagli ex An per il prossimo sabato a Milano. Il coordinatore del Pdl, insomma, ha fatto capire che la data delle consultazioni, comunque, potrebbe ancora cambiare: se il governo Monti cadesse, il piano verrebbe stravolto.

Omicidio in strada a Roma. La vittima è un uomo, probabilmente nomade, ucciso con diversi colpi di pistola in via Val d’Ala, nel quartiere Prati Fiscali. Gli aggressori sono scappati a bordo di un’auto. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

La polizia ha risposto con il lancio di lacrimogeni. Diversi i contusi su entrambi i fronti. Sassi contro gli agenti, fermati due manifestanti. La rabbia dei giovani italiani precari.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Cassonetti in fiamme: a Napoli Fornero assediata da studenti

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

 

“Sembravo un vecchio trans”. Come autocritica non c’è male. La modella croata Nina Moric l’ha fatta a Verissimo, su Canale 5, nel corso di una lunga chiacchierata in cui ha parlato di se e del legame che aveva con il paparazzo dei vip Fabrizio Corona. “Ho tolto le labbra e tutto il resto”, ha detto spiegando il cambiamento estetico per cui è tornata ad avere un aspetto naturale. “Avevo accanto uomini che mi rendevano insicura, come succede ad un’anoressica. Avevo bisogno di mettere sempre qualcosa in faccia perché non mi sentivo mai a posto. Adesso ho incontrato un medico che mi ha tolto tutte quelle cose che avevo messo. Sono d’accordo con la chirurgia estetica ma quando c’è un eccesso ci si rovina”.

Di Fabrizio Corona dice: “Gli sarò sempre legata perchè mi ha dato la cosa più bella del mondo, mio figlio”. Ma assicura che non tornerà più con lui: ” All’inizio Fabrizio era una persona diversa con dei valori, poi lui è cambiato mentre io sono rimasta la stessa. Non potrei più stare con lui, siamo troppo diversi oggi, diversi nei valori e nell’educazione. Sono io che proteggo Fabrizio. E’ lui che ha bisogno di me”.

 

Ma a Montecitorio si assistono a diversi teatrini, tra cui le urla di Brunetta. Pd e Udc vorrebbero dare due terzi dei 3 miliardi di risorse per il 2004 alle famiglie e un terzo alle imprese, il Pdl chiede di più per le imprese.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Nel 2013 meno tasse alle famiglie?

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Persone ricercate dalla polizia, trafficanti di droga e di armi , le cui fortune sono state praticamente tutelate dalla prima banca del Regno Unito. Più di 4.000 persone hanno evaso le tasse con l’aiuto dell’istituto, nascondendo le loro ricchezze a Jersey.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Hsbc: più di 4.000 conti nei paradisi fiscali. Protetti diversi criminali

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

“Io e Berlusconi abbiamo due stili diversi”. La frase, se detta da Bersani, si perderebbe tra le tante dichiarazioni politiche anti-Cav del segretario Pd. Ma a pronunciarla, ieri, è stato il leader di Sinistra e libertà, Nichi Vendola. E allora si presta a molteplici interpretazioni: due stili in che senso? Che al Cavaliere piace l’azzurro e al governatore della Puglia il rosso? Che il Cavaliere si tinge i capelli mentre lui mette l’orecchino? Che a Silvio piacciono le donne e a lui i maschietti? No, Nichi si riferiva a grigie vicende giudiziarie: “Io, se condannato in primo grado, lascerei la politica”. certo, da uno che ha detto che vorrebbe sposarsi e avere pure un figlio 8con un altro uomo, evidentemente) ci si poteva aspettare di più. Quando sarà ai giardinetti, Nichi avrà più tempo per dedicarsi a queste cose.

Archivi