Ubi, Miccichè “Integrazione in Intesa sarà pilastro ripresa economica”

Condividi: 06 agosto 2020 MILANO (ITALPRESS) – “E’ per me motivo di orgoglio essere stato cooptato oggi nel Cda di UBI, al termine di un percorso che ha visto la Banca entrare a far parte del Gruppo Intesa Sanpaolo. Ringrazio per questo motivo i membri del Cda, ma il mio ringraziamento va innanzitutto a Carlo Messina per aver riposto fiducia in me e nelle mie capacità e intendo rivolgere lo stesso pensiero ai tanti colleghi che hanno dimostrato il loro sostegno.I mesi che ci attendonleggi di più…

“Tra un paio d’anni”. Disgrazia economica, Pietro Senaldi svela il peggiore degli azzardi di Giuseppe Conte

Sullo stesso argomento: Pietro Senaldi 23 luglio 2020 Evviva, l’Europa ci ha concesso di indebitarci ancora di più. Normalmente è una cosa che ci riesce con straordinaria disinvoltura e fino a ieri economisti e professori ci dicevano che era il problema numero uno del Paese. Se infatti indebitarsi fosse un toccasana per l’economia, noi staremmo meglio di Montecarlo e Dubai e non dovremmo chiedere aiuto a chi, come gli olandesi, è specializzato nell’infilarci le dita negli occhi. Oggi Coleggi di più…

Covid e crisi economica, a soffrire soprattutto i comuni del Nord

Condividi: 15 luglio 2020 MILANO (ITALPRESS) – Gli effetti economici del Covid-19 si faranno sentire maggiormente sui bilanci dei comuni del Nord e nelle città turistiche, mentre saranno minimi nel Mezzogiorno. E’ quanto emerge dalla classifica dei comuni più colpiti dai mancati introiti legati agli effetti del Coronavirus, realizzata da ItalyPost e condotta dal professor Emanuele Padovani dell’Università di Bologna su database Aida Pa di Bureau van Dijk. Dalla ricerca emerge che ileggi di più…

Ripresa economica post-Covid: tre indicatori da tenere d’occhio

Fin dall’inizio della crisi, numerosi economisti hanno scommesso sul fatto che, dopo la fine dell’emergenza sanitaria, il recupero dell’economia sarebbe stato immediato. Ora che i Paesi colpiti dal COVID -19 hanno iniziato uno dopo l’altro a riaprire le attività, sarà possibile avere le prime indicazioni sull’attuale stato della crisi e le caratteristiche della ripresa.
Per avere il polso dello stato di salute dell’economia, durante le prossime sei settimane, ci sono tre indicatorleggi di più…

Coronavirus: Mutuionline, su mercato pesa incertezza economica e rallentamento filiera

Condividi: 20 aprile 2020 Roma, 20 apr. (Labitalia) – Il mercato dei mutui ha di fronte uno scenario di forti contrasti: da un lato le crescenti incertezze economiche generate dalla crisi Covid-19 hanno portato il costo del denaro a stabilizzarsi su nuovi minimi e con prospettiva di rimanere a lungo su tali livelli; dall’altro, le forti limitazioni alle attività e alla mobilità originate dallo stesso Covid-19 hanno rallentato sempre più anche l’operatività di tutta la filiera immobiliarleggi di più…

Crisi economica, “Tutelati e meno tutelati nel periodo di quarantena: una proposta per evitare il conflitto sociale”

MILANO – La pandemia causata da Covid ha determinato effetti drammatici sul piano della salute e conseguenze dirompenti sul piano economico e sociale. L’interruzione delle attività economiche registrata in diversi settori non essenzionali costringe a rimanere a casa 4,9 milioni di lavoratori dipendenti e 2,1 milioni di lavoratori autonomi e partite IVA. A questi si aggiungono un gruppo eterogeneo di 6-7 milioni di persone in condizione di fragilità, che va dai lavoratori precari e saltuari fleggi di più…

Prodi: “Il Mes così proposto lo userei. Il dopo sarà una tragedia economica, lo Stato dia soldi. No alla patrimoniale”

BOLOGNA – Adesso che il Mes “non è più condizionato, non capisco più il mio Paese. Io sarei per usarlo”. Lo ha detto l’ex premier Romano Prodi rispondendo a una domanda sul fondo europeo salva-Stati durante un dialogo in diretta Instagram organizzato dalla Bologna Business School. Il Mes, ha ricordato, “è uno strumento nato con condizionamenti”, era un modo “per intervenire nei Paesi in crisi, come dire ti do i soldi ma sei in libertà vigilata. Giustamente l’Italia ha detto basta, questo nleggi di più…