175549625 89611dbd 0883 430b b837 d4732ee98306

G20 di Napoli: “Raggiunto l’accordo su Clima ed Energia”

“Approvato il Communiquè Clima ed Energia”. Lo ha annunciato il ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani al termine di un negoziato che come previsto è “stato molto lungo e intenso”. “Applauso liberatorio – fa sapere il Mite da parte di tutte le delegazioni e dei ministri presenti.G20 Clima ed Energia”. All’intesa si è arrivati dopo il via libera della Cina. Da quanto si apprende l’opposizione più dura a una posizione condivisa su energia e clima è venuta dall’India, ma l’okleggi di più…

05e79eaffd2972c58673b6f35506112a

G20 Ambiente: oggi i temi più difficili, clima ed energia

(ANSA) – ROMA, 23 LUG – E’ cominciata stamani a Napoli la seconda e ultima giornata del G20 dei ministri dell’Ambiente.    Dopo la giornata di ieri dedicata alla tutela di ecosistemi e biodiversità, oggi vengono affrontati gli argomenti più complessi e divisivi: il clima e l’energia.    Su questi temi, il vertice registra una profonda divisione fra Usa ed Europa da una parte, Cina, Russia, economie emergenti e paesi petroliferi dall’altra. Stati Uniti, Unione europea e Gran Bretagna, ricleggi di più…

e860ea73cfeca50e47f8b32081653daf

G20 Ambiente: ecologia ed energia per la prima volta insieme

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – Si apre domani, giovedì 22, al Palazzo Reale di Napoli il G20 Ambiente, la riunione dei ministri dell’Ambiente dei 20 paesi. Domani sarà la giornata dedicata alla tutela dell’Ambiente, mentre il 23 a essere protagonisti saranno Clima ed Energia. Per la prima volta ambiente ed energia sono uniti in un G20, e la ragione è la crisi climatica.    Con l’avanzare del riscaldamento globale, le politiche ambientali non possono più essere soltanto di tutela, ma devono rigualeggi di più…

fbed01bdcacbba51ed658b6da9f04991 4

Borsa: Milano scivola come Europa,pesano energia e banche

 La Borsa di Milano (-2,2%) scivola appesantita da banche e energia. Piazza Affari, in linea con gli altri listini del Vecchio continente, risente dei timori per l’aumento dei contagi della variante del coronavirus ed il calo del prezzo del petrolio. Lo spread tra Btp e Bund sale a 107 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,7%.    In calo di oltre l’1% gli altri listini del Vecchio continente. L’indice d’area stoxx 600 cede l’1,33%. In flessione Londra (-1,36%), Parigi (leggi di più…

dc68737e2b3935ab4f342e050d58daeb

Borsa: Europa prosegue in rialzo con utility e energia

(ANSA) – MILANO, 16 LUG – Le Borse europee proseguono in rialzo. I mercati tentano di reagire dopo una serie di sedute sottotono. Restano le incognite sulla produzione del petrolio in vista di un accordo dei Paesi dell’Opec+ e sugli effetti dell’inflazione sulla ripresa economica globale. Sotto i riflettori anche l’incremento dei contagi della variante delta del coronavirus. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è stabile a 1,1811 a Londra.    L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,1%. Sleggi di più…

93861f4150168a6aa35f3bb8375fed5e

Borsa:Milano chiude in calo con Europa,pesano energia e auto

(ANSA) – MILANO, 15 LUG – La Borsa di Milano (-1,27%) chiude in calo, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari pesano l’energia con il calo del prezzo del petrolio, e le auto.    In flessione anche le banche, fatta eccezione per Mps (+0,6%) sempre alle prese con la ricerca di partner industriale. Lo spread tra Btp e Bund tedesco chiude a 105 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,72%.    Scivolano Buzzi (-2,7%) e Nexi (-2,5%). Male anche Ferrari ed Exor leggi di più…

a8ff4cb54018b0329d50cf477adf2e9c

Energia: Unem, fonti fossili ancora dominanti per decenni

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – “La domanda di energia ha ripreso a crescere in modo significativo” ed è “in larga parte coperta dalle fonti fossili che sono ancora dominanti, e lo saranno ancora per diversi decenni in assenza di soluzioni realmente alternative nel soddisfare i fabbisogni essenziali soprattutto nelle zone più povere del Pianeta”. Così il presidente dell’Unione energie per la mobilità (Unem) Claudio Spinaci nel corso dell’assemblea 2021. Si fa presente come “la domanda di energia queleggi di più…

151949376 b0a75e64 e310 4b41 9b21 779cfe750465

RepIdee, il futuro dell’energia: “Svolta ecologica inevitabile, passa dalla totale decarbonizzazione”

“Noi, memori del fatto che il futuro dipende da ciò che si fa oggi, puntiamo a una totale decarbonizzazione di produzione distribuzione e vendita dell’energia. Non esistono limiti all’immaginazione. Se ne devono fare una ragione quelli che pensano di difendersi dal cambiamento mettendosi le mani sul volto. Non ci sono scuse alla totale decarbonizzazione dell’energia”. Lo ha detto il direttore innovability Eenel Ernesto Ciorra, ospite del panel online di Repubblica delle Idee, dedicato a “La svoleggi di più…

162518704 8900f2a6 c071 4dda 9b9c dce38cb8e162

RepIdee, l’energia di domani: mercato libero per tutti, ecco cosa cambierà per i consumatori

Servirà consapevolezza da parte dei clienti, ma anche affidabilità degli operatori. Nel 2023 si realizzerà il passaggio al mercato libero dell’energia. Come si sta preparando Enel, principale operatore del settore ed ex monopolista? “Come italiani siamo all’avanguardia per l’utilizzo della liberalizzazione, oltre il 50% degli italiani ha scelto il proprio gestore. Dal 1° gennaio 2023 questo verrà esteso a tutti. Come Enel – spiega il Responsabile mercato Nicola Lanzetta – siamo ben favorevoleggi di più…

10376c591ecea22bc49476a1f51beac4

Energia: accordo Leonardo e Snam per innovazione e sicurezza

(ANSA) – MILANO, 08 LUG – Leonardo e Snam hanno firmato un Memorandum of Understanding per sviluppare le rispettive competenze tecnologiche a supporto dell’innovazione e della sostenibilità dell’industria energetica. Lo rende noto un comunicato comune.    La partnership avrà un particolare focus su digitalizzazione, monitoraggio, sicurezza fisica e cyber dei processi, delle reti e delle infrastrutture al fine di accrescerne la resilienza e l’efficienza operativa. Al centro dell’intesa ancheleggi di più…