Essere sua madre Un danno alla mia credibilita il clamoroso sfogo della mamma di Chiara Ferragni

“Essere sua madre? Un danno alla mia credibilità”: il clamoroso sfogo della mamma di Chiara Ferragni

Sullo stesso argomento: Roberto Alessi 17 gennaio 2021 Nella buona e nella cattiva sorte non è solo la formula che si recita ai matrimoni. Come quello che ha visto unire sua figlia, Chiara Ferragni, e Fedez nel 2018. È anche il titolo del nuovo thriller firmato Marina Di Guardo, mamma della potente influencer. «Il romanzo, pubblicato da Mondadori, racconta di Irene, giovane illustratrice di talento vittima di un marito geloso, Gianluigi», mi racconta ancora Diego Paura, grande criticleggi di più…

Patrick Zaki entusiasta e grato di essere cittadino onorario di Bologna

Patrick Zaki “entusiasta e grato di essere cittadino onorario di Bologna”

Patrick George Zaki, in carcere in Egitto da ormai undici mesi e mezzo con l’accusa di propaganda sovversiva, ha potuto ricevere oggi la visita della sua fidanzata, la quale, racconta la pagina Facebook “Patrick libero”, gli ha raccontato della cittadinanza onoraria tributatagli “dalla sua amata Bologna” lo scorso lunedì. Patrick “era molto entusiasta di sentirlo, pieno di gratitudine”. Lo studente egiziano dell’ateneo bolognese “era pieno di gratitudine e ha espresso che non vede l’ora di torleggi di più…

Vaccino Covid puo essere obbligatorio

Vaccino Covid: può essere obbligatorio

I vaccini contro Covid sono ormai una realtà: due sono quelli al momento approvati, ma altri ne verranno nei prossimi mesi. Perché la vaccinazione riesca a piegare la curva dei contagi, però, è necessario che la stragrande maggioranza della popolazione sia vaccinata: almeno il 70%, dicono gli esperti. I vaccini oggi disponibili non sono abbastanza per immunizzare tutti, lo sappiamo, da qui l’esigenza di disegnare un piano vaccinale che indichi chi deve essere immunizzato per primo. Che fare leggi di più…

Bellugi non molla Dovro essere piu tosto di quando andavo in campo. Ricordatevi con il virus non si scherza

Bellugi non molla: “Dovrò essere più tosto di quando andavo in campo. Ricordatevi, con il virus non si scherza”

MILANO – Gli è capitata “una rogna” – come l’ha definita lui stesso – e qualche giorno prima di Natale gli sono state amputate le gambe causa complicazioni da Covid, però Mauro Bellugi sfoggia la stessa grinta che aveva quando indossava le scarpette chiodate. L’ex difensore di Inter, Bologna e Napoli è ancora ricoverato al ‘Niguarda’, dove è stato portato a inizio novembre dopo aver contratto il coronavirus, però si sforza di guardare avanti, a testa alta. “Quando penso alla mia situazileggi di più…

Bellugi Dovro essere piu forte del mio dramma

Bellugi: Dovrò essere più forte del mio dramma”

(ANSA) – ROMA, 04 GEN – “Quando penso alla mia situazione ancora mi emoziono. Però, è successo quel che è successo e bisogna risolvere questa cosa con pazienza: dovrò essere più tosto di quando andavo in campo. Questa è la realtà. E’ dura, però non posso mollare, perchè ho i miei cari e devo fare di tutto per tornare a casa”. Così Mauro Bellugi a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai, ha parlato del proprio dramma. All’ex stopper della Nazionale negli anni ’70, ammalatosi di covid, hannoleggi di più…

Coronavirus Zampa Dal 7 gennaio lItalia potra essere tutta zona gialla. Per il ritorno a scuola le prefetture in campo

Coronavirus, Zampa: “Dal 7 gennaio l’Italia potrà essere tutta zona gialla”. Per il ritorno a scuola le prefetture in campo

ROMA – “Non conosco esattamente i dati di  tutte le regioni, ma siccome le cose stanno andando meglio penso proprio che andrà in questo modo”. Così la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa risponde ad Affaritaliani alla domanda se da giovedì 7 gennaio tutto il Paese sarà in zona gialla. “Non si possono escludere nuove zone rosse, dipenderà dall’andamento dei dati”, ha aggiunto. Il 7 gennaio, spiega, “si ricomincia con la normale colorazione, giallo, arancione e rosso, sulla base delle leggi di più…

Calcio Frappart so di essere un modello e ne sono felice

Calcio: Frappart, ‘so di essere un modello e ne sono felice’

(ANSA) – ROMA, 25 DIC – “So di essere un modello per molte donne, e questo mi fa piacere”. All’inizio di dicembre, Stephanie Frappart ha fatto la storia del calcio. Con la direzione di gara di Juve-Dinamo Kievo, e’ diventata la prima donna ad arbitrare una partita di Champions League maschile.    Eppure l’arbitra francese non ha letto una riga sul suo conto.    “Non ho social media”, ha detto Frappart a BBC Sport. “Non ho mai letto i giornali su di me: mi creo una bolla. So che nel calcio leggi di più…

Occupati di alberghi. Ma chi credi di essere Mattarella o Ribery. Renzi crisi di nervi in tv massacra Franceschini

“Occupati di alberghi. Ma chi credi di essere, Mattarella o Ribery?”. Renzi, crisi di nervi in tv: massacra Franceschini

Sullo stesso argomento: 23 dicembre 2020 Non solo incalza Giuseppe Conte per il numero di morti per coronavirus in Italia. Matteo Renzi, ospite a L’aria che tira di Myrta Merlino su La7, picchia durissimo anche contro dario Franceschini e la sua pazza idea di andare ad elezioni, Giuseppe Conte contro Matteo Salvini. “Non andremo al voto, perché penso che ci sia una maggioranza in Parlamento e io credo che il buon senso preveda che si smetta di litigare e si inizino a spendere i soldi deleggi di più…

Riccio Vaccinarsi dovrebbe essere un dovere come pagare le tasse

Riccio: “Vaccinarsi dovrebbe essere un dovere, come pagare le tasse”

“MI vaccinerò e ritengo che debba essere obbligatorio. Mi rendo conto che questo non è possibile, per quel che è scritto nella nostra costituzione. Propongo allora che chi rifiuta il vaccino diventi un eremita sociale. Che non gli venga permesso di andare a lavorare o di entrare al supermercato”. Mario Riccio è il medico che aiutò Piergiorgio Welby, malato di Sla, a morire nel 2006. Ma è anche primario di anestesia e rianimazione all’ospedale di Casalmaggiore, in provincia di Cremonaleggi di più…

Vaticano Boschi essere allaltezza del giudice Livatino questa e nostra sfida 1

Vaticano: Boschi, ‘essere all’altezza del giudice Livatino, questa è nostra sfida’

Condividi: 22 dicembre 2020 Roma, 22 dic. (Adnkronos) – “Il giudice Rosario Livatino fu ucciso a 38 anni per mano della Mafia. Da sottosegretaria alla presidenza del consiglio ho avuto l’onore di presenziare alla cerimonia ad Agrigento per la intitolazione della ‘stanza della memoria’ in ricordo del giudice Rosario Livatino a Palazzo Filippini e poter visitare l’ufficio nel quale lavorava”. Lo scrive Maria Elena Boschi su Fb.
“È stato ricordato come un uomo pieno di onore e senza paura. Ioleggi di più…