Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Est

Eh voilà: niente di nuovo sotto il sole cupo dell’occupazione secondo Israele. Scrivo “secondo Israele” perché in base alla IV Convenzione di Ginevra, ogni potenza occupante sarebbe obbligata a garantire la sicurezza e i diritti dei civili sotto occupazione. Sarebbe ma non è.

I pensionati tedeschi possono guardare con fiducia al futuro. I loro assegni mensili aumenteranno significativamente nei prossimi anni, grazie all’ottimo stato di salute del sistema previdenziale pubblico che ha beneficiato della crescita degli occupati e dei loro stipendi. Questo è il quadro contenuto nel Rentenversicherung, il rapporto annuale redatto dal governo di Berlino e pubblicato oggi. A differenza di numerosi Paesi europei – Italia inclusa – che hanno sforbiciato le pensione, la Germania intende aumentarle nel periodo 2013-2016 dell’8,27% nei Laender occidentali e dell’11% in quelli dell’ex Germania dell’Est. L’anno prossimo l’aumento sarà dell’1% nell’Ovest e del 3,49% nell’Est, il maggior aumento dal 1997. I cittadini dell’Ovest potranno recuperare il terreno perduto nel 2015, quando vedranno salire le pensioni del 2,55%, il maggior rialzo dal 1993.

Parliamo di Lada, Trabant, Dacia e Skoda: quattro marchi storici che motorizzarono il popolo del blocco comunista prima della caduta del muro, riscuotendo un discreto successo nell’Est europeo.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Le auto dell'Est prima della caduta del Muro

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Esistono luoghi che prima di assumere una precisa connotazione geografica sono luoghi della memoria, spazi che sono anche un tempo, momento storico definito e al contempo universali depositari di una particolare condizione umana. A pochi metri di distanza dalle rocce dure del Carso, vicino alle trincee ungarettiane della Grande Guerra, nel Friuli viscerale paradiso perduto di Pasolini, Paolo Rossi c’è nato, ma come spesso capita solo la distanza può aiutare a recuperare uno sguardo distratto su ciò che è più familiare e quotidiano. Così ha deciso di tornare in teatro e portarci la sua terra, in un anelito di necessità di catarsi, sulle orme del passato, in previsione di una rinascita.

Mister Ikea si scusa per aver fatto fabbricare i suoi mobili da prigionieri politici nella Ddr. L’azienda svedese aveva commissionato uno studio hoc, presentato oggi a Berlino, e con l’occasione ha chiesto perdono per quanto avenuto.

“Prigionieri politici e comuni vennero impiegati in parti della produzione di mobili o di componenti, che tra 25 e 30 anni fa vennero consegnati alla Ikea”, spiega l’azienda svedese, che per bocca della manager Jeannette Skjelmose esprime “profondo rammarico per quanto avvenuto”. Dallo studio è emerso che i manager di Ikea dell’epoca erano a conoscenza dell’impiego per la costruzione di mobili di prigionieri politici nella Germania Est. “All’epoca non avevamo ancora il sofisticato sistema di controllo che abbiamo oggi”, ha aggiunto la Skjelmose, ammettendo che “non abbiamo fatto abbastanza per impedire una produzione del genere”. 

E’ lunga 474 Km, è la più grande rete ferroviaria regionale d’Italia, ma rischia il crac. La Regione Puglia rinuncia all’acquisizione delle Ferrovie Sud Est decisa a luglio dal governo Monti, lasciandone la proprietà al ministero dell’Economia. Troppi debiti, poche certezze. Questo il motivo. A far traboccare il vaso e indurre l’esecutivo di Vendola a gettare la spugna è “l’atteggiamento ostruzionistico della società”. I fatti. A luglio scorso la Regione accetta di acquisire – a costo zero – la proprietà di Fse ponendo, però, due condizioni: poter avviare una due diligence – una ricognizione finanziaria approfondita della società – e ripianare prima eventuali debiti. Il rischio, infatti, è che si traduca per la Regione in un affare a scatola vuota che, invece che giovare, pesi sul bilancio e sui cittadini.

L’uragano Sandy devasta la costa Est. Senza elettricita’ in 6,5 milioni. Manhattan divisa in due: Downtown allagata. Wall Street chiusa e non si sa quando riaprira’. FOTO, VIDEO.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

'Day after' a New York deserta. Spente due centrali nucleari. Black out storico, 17 morti

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Allarme in un ospedale di Nanchino, nell’Est della Cina: una finta gestante si aggirava per i corridoi in pigiama e ha tentato di rubare un neonato dal reparto maternità. La donna è stata incastrata dalle telecamere di servizio. 


pubblicato da Libero Quotidiano

Cina, donna tenta di rubare neonato: guarda il video

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Nel 2030 il numero di persone che viaggera’ nel Sud Est dell’Inghilterra salirà a 300 milioni. Ora e’ pari a 127 milioni. Il sindaco londinese Boris Jonson in prima fila nel sostenere il progetto.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Il prossimo aeroporto londinese? Galleggera' sul Tamigi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

 

Dramma in Francia, dove una bambina italiana di 12 anni è morta sulla spiaggia di Arcachon, in Gironda (Sud Est del Paese): la piccola è rimasta asfissiata dall’improvviso crollo di sabbia nella buca che stava scavando per gioco da ore. Nel tardo pomeriggio di domenica la sabbia ha franato seppellendo in parte la 12enne, in vacanza in Francia con la famiglia. Inutile l’intervento dei vigili del fuoco.

 


pubblicato da Libero Quotidiano

Soffocata in una buca in spiaggia: 12enne italiana muore in Francia

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi