181528287 bbde8c44 52d6 4077 8852 2bbffb7bb810

Quale è il prezzo di un genocidio? Scontro tra Namibia e Germania sulle riparazioni

Molti in Africa hanno gli occhi fissi sulla Namibia. Vogliono vedere come andrà a finire lo scontro per gli indennizzi dalla Germania: tra il 1904 e il 1908 – in risposta a rivolte contro i colonizzatori – soldati tedeschi massacrarono decine di migliaia di persone dei popoli Herero e Nama. Berlino, il museo di von Humboldt fa litigare i tedeschi
dalla nostra corrispondente Tonia Mastrobuoni 17 Dicembre 2020 “Noi siamo pronti a pagare per quello che è avvenuto” dice  Ruprecht Polenleggi di più…

190214575 e12ce843 837a 4bb5 9ed6 ec7d6da65de3

Turchia, il giallo sulla fuga dei 43 studiosi in Germania. Così gli intellettuali lasciano il Paese di Erdogan

Erano in 43, sono partiti dalla Turchia per un viaggio di studi in Germania a settembre, e sono tornati solo in 2. Nessuno sa dove sono, non si hanno più notizie di alcuno di loro, e sembrano anzi spariti nel nulla. Chi li ha mossi? Chi li protegge? Ma, soprattutto, che fine hanno fatto i 43 accademici e studiosi della municipalità di Yeshilyurt, tranquilla cittadina nel cuore dell’Anatolia, vicina alla Malatya culla del movimento dei Lupi grigi?
Il giallo è deflagrato ieri mattina sulle pagileggi di più…

111709535 ae55764c fd4b 4b4d 88ce c4fc415e679b

Francia, Germania, Italia: ecco perché l’Europa guadagnerebbe (più degli Usa) da una tassa minima globale sulle multinazionali

MILANO – Chi guadagnerebbe da una tassa globale sulle multinazionali, sul modello rilanciato dall’amministrazione americana?
Presentando il suo piano da oltre 2 mila miliardi di dollari di investimenti infrastrutturali, il presidente americano Joe Biden ha rimesso sul tavolo una proposta di una imposizione minima globale sui profitti delle multinazionali, indicandone anche il livello al 21 per cento. Un’asticella che di fatto – notano gli analisti di Unicredit – raddoppierebbe il livello di tassleggi di più…

130219789 aab78baf d3f2 485b b5da a758a38d6e32 1

Germania, Merkel vuole un lockdown breve, ma “unitario”. E la Baviera prenota lo Sputnik

Angela Merkel punta a un nuovo lockdown “breve” ma “unitario” per spezzare la terza ondata da coronavirus. Lo ha riferito la portavoce, Ulrike Demmer, lasciando intendere che la cancelliera sosterrà la proposta del capo della Cdu, Armin Laschet, di un cosiddetto “lockdown-ponte”. E intanto il governatore della Baviera, Markus Soeder, ha annunciato che sta per sottoscrivere un accordo per 2,5 milioni di dosi di Sputnik che verranno prodotti da un’azienda a Illertissen (Baviera). leggi di più…

171103837 5be4475c 7f41 45ae 9553 4aa7ff261494

Coronavirus, Germania divisa sul vaccino AstraZeneca: Berlino e altre città lo vietano per gli “under 60”

BERLINO – In Germania scoppia un nuovo caso AstraZeneca: alcune città e regioni, anche importanti come Berlino, Monaco e il Brandeburgo, hanno deciso che non sarà più somministrato sotto i 60 anni. Ormai quello della diffidenza nei confronti del vaccino anglo-svedese è un virus che si sta diffondendo rapidamente. Tanto che il ministro della Salute, Jens Spahn, ha convocato una riunione con gli omologhi regionali per le 18 per decidere come procedere. Secondo indiscrezioni la Germania potrebleggi di più…

135516338 6c58b945 f304 413d 85c0 1444ddf2690a

Dante, attacco dalla Germania: “Arrivista e plagiatore”

Il Dantedì? Ce lo si può benissimo risparmiare. Nel pieno dei festeggiamenti per l’autore della Divina Commedia, arriva dalla Germania un lungo e articolato attacco della Frankfurter Rundschau contro Dante, l’Italia e le celebrazioni dantesche. Il giornale di Francoforte non ha usato mezze misure: la sferzata è approdata in prima pagina e in due paginoni interni, in pieno Dantedì. A firmare è lo scrittore e commentatore Arno Widmann (fondatore dello storico quotidiano TAZ, nonché tradleggi di più…

e772f468d978f9377df470ed48874754

Mondiali 2022: Loew, Germania tiri fuori rabbia con Islanda

(ANSA-AFP) – BERLINO, 24 MAR – La Germania riparte dal cappotto subito lo corso novembre a Siviglia dalla Spagna per cominciare col piede giusto le qualificazioni al Mondiale 2022.    E’ stato lo stesso ct, Joachim Loew, a ricordare in conferenza stampa quell’umiliante 6-0, esortando la sua squadra ad una reazione adeguata e a tirar fuori tutta “la rabbia e delusione” nella partita con l’Islanda, domani a Duisburg. Dopo 15 anni sulla panchina tedesca, Loew ha deciso di abbandonare l’incarico leggi di più…

125226062 b9e583de 035b 4470 990f 60228375be5a

Coronavirus in Germania, dietrofront Merkel: “Sul lockdown a Pasqua errore mio, chiedo scusa ai cittadini”

BERLINO – “È un errore che deve essere chiamato come tale, un errore mio e soltanto mio. E bisogna correggere in tempo”. Lo ha detto Angela Merkel subito dopo la videoconferenza con i ministri-presidenti dei Laender durante la quale ha annullato il super lockdown dei giorni di Pasqua. “So che questo procura altra insicurezza e chiedo perdono a tutti i cittadini e a tutte le cittadine”, ha aggiunto la cancelliera parlando di una decisione presa “con le migliori intenzioni” ma affrettata e “imprleggi di più…

043806904 2ac634ac be02 4499 a8e1 0cbd3c0959b7

Coronavirus nel Mondo, in Germania Merkel vara il lockdown duro per Pasqua: “Situazione molto grave, tutto chiuso: state a casa”

La Germania estenderà il suo lockdown fino al 18 aprile e chiede ai cittadini di restare a casa. In una conferenza stampa in piena notte, al termine di un incontro di 11 ore con i presidenti dei 16 lander, la cancelliera Angela Mekel definisce la situazione sul fronte Covid “molto seria” e dice stop alle progressive riaperture. Le varianti del virus hanno rispinto verso l’alto il numero dei contagi e la preoccupazione e che la situazione ospedaliera possa collassare.
“I numeri stanno crescendoleggi di più…

103228237 166fb790 6892 4c36 93fb 83d7921be31f

Vaccino AstraZeneca, la Germania spiega lo stop: “Sette casi di una rara trombosi dove ce ne saremmo aspettato uno”

Perché la Germania ha bloccato il vaccino di AstraZeneca? La decisione di Berlino è arrivata lunedì un po’ a sorpresa. Fino al weekend la posizione tedesca era stata quella di continuare a somministrare le dosi senza preoccuparsi troppo degli allarmi. Le segnalazioni di qualche morte sospetta erano in arrivo da vari paesi d’Europa, Italia inclusa, ma restavano ancora poco circostanziate. In un documento pubblicato dall’ente regolatorio tedesco, il Paul Ehrlich Institut, si ricostruisconleggi di più…