Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Giorgio

Porta lontano quella laurea rilasciata dall’Università privata albanese Kristal a Renzo Bossi. A procacciare clienti per l’ateneo di Tirana in Italia era Giorgio Salvadè, arrestato il 22 dicembre scorso dalla Procura di Parma per una storia di una presunta maxi truffa legata alle lauree facili, rilasciate da facoltà con sede nei paesi dell’est Europa. A lui fanno riferimento diverse onlus con sede a Bergamo e a Bagheria (Palermo) che proponevano corsi di laurea presso la Kristal, un’università di Pristina in Kossovo e un ateneo di Kiev, in Ucraina. Al centro di quella che appare come una vera e propria rete c’è il “Consorzio interuniversitario dei Balcani” il cui sito web è intestato a Giorgio Salvadè. C’è poi l’associazione Kristal Italia, che si accreditava fino a poche ore fa – il sito è stato reso non raggiungibile – usando il nome del Consorzio, in un loop che riporta alla fine sempre alla figura dell’imprenditore originario di Parma oggi in carcere. Ed infine l’associazione Kristal Europa, il cui sito risulta intestato ad un cittadino francese. Tanti fili che alla fine portano nella capitale dell’Albania, in quell’ateneo privato che appare sul diploma di laurea sequestrato dai magistrati nella famosa cartellina “the family”.

Sul Foglio di qualche giorno fa Giorgio Israel denunciava la deriva dell’Europa “forza gentile” come l’aveva definita Padoa-Schioppa e la sua trasformazione in una burocrazia succube del politicamente corretto. Israel esplorava in particolare il fallimento dell’unificazione culturale europea e descriveva come anche un potente strumento di integrazione come Erasmus, si sia trasformato negli anni da programma di studio in soggiorno di vacanza.

Il 27 gennaio 2013 l’attuale Presidente della Corte Costituzionale, Alfonso Quaranta, finirà il suo mandato, alla scadenza dei nove anni prescritti. A palazzo Spada vi è già fermento: si tratta infatti di un componente nominato dal Consiglio di Stato e spetterà quindi a tale organo eleggerne a breve il successore.

La campagna “elettorale” pare sia già in corso da tempo ed i “boatos” fanno prevalentemente due nomi. Il primo è quello del giovane presidente di sezione Luigi  Maruotti , magistrato pare molto apprezzato dall’ex presidente de Lise, ed il secondo è quello del più anziano Giorgio Giovannini.

Nel mirino stavolta il capo dello stato Giorgio Napolitano. “Rispetti la Costituzione – dice agguerrito contro il presidente – Noi siamo stati eletti, lui no”. GUARDA I VIDEO.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Grillo le spara sempre più grosse, altro che Di Pietro e Bossi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

La prima sortita del presidente designato di Confindustria, Giorgio Squinzi, è deludente. Infatti, almeno per ora, il suo programma consiste in una generica “lotta alla burocrazia per continuare a crescere”, come da apertura di prima pagina del Sole 24 Ore di ieri. Dalle ricerche dell’Ocse risulta invece che lo sviluppo dell’Italia non è tanto handicappato da molte più regolamentazioni che la Francia o la Germania.

Continua sul sito del Foglio.it

tovato su: Il Foglio

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

“Una grande e ineludibile sfida abbiamo oggi davanti: vedere la politica in Italia risollevarsi dall’impoverimento culturale che ne ha segnato la decadenza”. Lo ha afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nella giornata in memoria dello storico Luciano Cafagna a Roma.

Il Capo dello Stato ha ricordato che la lezione di Cafagna “è al tempo stesso quella forza di un’autentica intelligenza politica anche nel sollecitare e guidare la ricerca storica. Ed è viceversa quella del valore insostituibile della cultura storica, o almeno del senso della storia, come componente della cultura politica, ovvero della cultura di chi fa politica”.

L’assessore all’Urbanistica del Comune di Modena, Daniele Sitta, rassegna le sue dimissioni, scatenando un effetto domino sull’intera giunta modenese. Due colpi di scena, a distanza di poche ore, hanno infatti stravolto gli equilibri e gli assetti politici sotto la Ghirlandina. Prima la notizia dell’abbandono, arrivata in tarda mattinata attraverso una lettera firmata dallo stesso Sitta, epilogo di un lungo braccio di ferro sulle politiche di espansione edilizia. Poi, in serata, la reazione del sindaco Giorgio Pighi, che è entrato nella riunione di maggioranza annunciando di aver respinto le dimissioni e di aver azzerato tutte le deleghe degli assessori.

I partiti “non sono il regno del male, del calcolo particolaristico e della corruzione”. Lo sottolinea il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ricordando la figura di Benigno Zaccagnini. “Guai a fare di tutte le erbe un fascio – aggiunge – a demonizzare i partiti, a rifiutare la politica”.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

L’Informagiovani di San Giorgio a Cremano pubblica un bando di selezione per i giovani della città che vogliano partecipare a tre laboratori. Il bando mira a fornire ai ragazzi di tutti i paesi membri dell’Ue gli strumenti di carattere teorico e pratico per la progettazione e la coordinazione dei progetti del Programma “Youth in Action”. Il bando, destinato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, si articola in tre diversi laboratori le cui attività si svolgeranno prevalentemente presso il centro Polifunzionale giovanile di via Mazzini. Per partecipare è sufficiente scaricare il bando all’indirizzo www.informagiovanicremano.blogspot.com. Dal 26 aprile al 24 maggio si terrà il laboratorio sulla “Progettazione programma Youth in Action” attraverso il quale i ragazzi potranno imparare tecniche e metodologie per l’elaborazione teorica di progetti internazionali di mobilità tra paesi europei. Dal 31 maggio al 21 giugno, invece, si terrà il laboratorio “Capire ed esprimersi in inglese” destinato a migliorare la capacità di conversare in inglese e redigere documenti in inglese. Al termine del laboratorio a coloro che avranno superato il test di valutazione dell’apprendimento sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
Dal 25 al 27 maggio e dal 14 al 28 luglio si terrà invece il laboratorio di “Coordinatore di campi di volontariato e scambi giovanili internazionali”: obiettivo preparare giovani volontari per il coordinamento e la gestione di campi di volontariato internazionali. Anche qui è previsto un test finale di valutazione e il rilascio di un attestato e l’opportunità di fare esperienze pratiche in Italia e all’estero.

Archivi