Trieste: il giudice concede i domiciliari ma preferisce il carcere: “Sono troppo povero”

TRIESTE – A metà mattina, seduto a una scrivania sommersa da carte, libri e giornali, il gip Massimo Tomassini si lascia andare a una riflessione. “Libertà è partecipazione”? Macché Gaber, per favore no…. o… “Liberi da che cosa”, come canta Vasco?… Sì, già meglio. O forse…Lenin… ecco, Lenin: aveva davvero torto quando diceva “libertà sì, ma per chi? E per fare cosa?”. Il giudice si passa tra le mani l’ordinanza con cui ha appena dovuto confermare il carcere per un trentotteleggi di più…

Buscema, da presidente della Corte dei Conti a giudice costituzionale votato dai colleghi

Da presidente della Corte dei conti a giudice costituzionale. Votato nel weekend dai colleghi, Angelo Buscema sarà il nuovo giudice della Consulta che prenderà il posto dell’attuale vice presidente Aldo Carosi, che era stato eletto a luglio del 2011 ed era entrato alla Consulta giurando al Quirinale il 13 settembre. Nel ballottaggio che si è svolto oggi Buscema ha prevalso di stretta misura per sette voti – 147 a 140 – sul collega Vito Tenore, magistrato della sezione Lombardia.  Buscema leggi di più…

Dress code borsiste, l’ex giudice Francesco Bellomo torna agli arresti

BARI – L’ex giudice del Consiglio di Stato Francesco Bellomo torna agli arresti domiciliari. La vicenda è quella relativa ai presunti casi di maltrattamento su quattro donne, tre ex borsiste e una ricercatrice della sua Scuola di Formazione. Secondo l’accusa, Bellomo imponeva loro dress code e codici di comportamento, e avrebbe compiuto un tentativo di estorsione nei confronti di un’altra ex corsista per averla costretta a lasciare il lavoro in una emittente locale.La decisione è stata presa dleggi di più…

GM contro FCA, giudice USA respinge la causa

[Rassegna stampa] Nuovo colpo di scena nella causa che vede contrapposte GM e FCA negli Stati Uniti: il giudice federale Paul Borman ha infatti respinto l’azione legale intentata dal gruppo guidato da Mary Barra, affermando che General Motors non sarebbe stata danneggiata direttamente da eventuali pagamenti effettuati da Fiat Chrysler a rappresentati del sindacato Uaw. Il gruppo italo-americano, così come il sindacato di settore americano, hanno sempre sostenuto l’estraneità ai fatti e la leggi di più…

“Il giudice Esposito aveva dei pregiudizi”. Non lo dice Berlusconi, ma quest’uomo. Bomba inglese sulle toghe: chi è

Sullo stesso argomento: 07 luglio 2020 Tutto fa pensare che la sentenza del 2013 che ha visto Silvio Berlusconi condannato per frode fiscale sia stata pilotata come diceva il giudice Amedeo Franco. E così il collegio difensivo de leader di Forza Italia ha voluto denunciare alla Corte di Strasburgo il “difetto di imparzialità” e la questione del legittimo impedimento di Antonio Esposito, presidente della sezione feriale della Cassazione che pronunciò la condanna definitiva dell’ex prleggi di più…

“Mi chiamò mezz’ora dopo la condanna di Berlusconi”. Una nuova bomba contro il giudice Esposito: ma quale “giustizia”

Sullo stesso argomento: 04 luglio 2020 “II giudice Antonio Esposito bussò per un’intervista a sentenza ancora calda. Mi chiamò forse mezz’ ora dopo la lettura della sentenza di Silvio Berlusconi. Avevo appena visto in tv la scena, saranno state le 18.30, le 19 al massimo. E fui così stupito, vedendo il suo nome apparire sullo schermo del mio cellulare, che mi alzai dal tavolo e uscii dalla mia stanza del settore Interni-Esteri per infilarmi nella stanza di fronte, che era lo studio dileggi di più…

L’audio del giudice? Questo è solo l’inizio. “Quattro colpi di Stato contro Berlusconi”: sentenze pilotate, una inchiesta-slavina?

Sullo stesso argomento: 30 giugno 2020 L’ingiusto danno nei confronti di Silvio Berlusconi deve essere risarcito. L’audio sconvolgente del giudice Amedeo Franco sulla sentenza “pilotata” che ha visto condannare il Cav nel 2013 per frode fiscale Mediaset-Agrama, ha scatenato Forza Italia. “Chiediamo che ci sia una commissione parlamentare di inchiesta per accertare tutte le disfunzioni del sistema giudiziario nel nostro paese, compresa la vicenda che ha portato alla condanna di Berlusconleggi di più…

“Il figlio era stato beccato con la droga, così…”. La toga accusa Esposito, il giudice che condannò Berlusconi: “pressato”

Sullo stesso argomento: 30 giugno 2020 Il giudice della Cassazione Antonio Esposito che nel 2013 condannò Silvio Berlusconi a 3 anni e 8 mesi di carcere per frode fiscale nella vicenda Mediaset-Agrama inguaiato, 7 anni dopo, dal collega Amedeo Franco. Il magistrato, morto nel maggio 2019, dopo quella sentenza (che decise di non firmare) incontrò Berlusconi alla presenza di testimoni e quell’audio, registrato, ora è finito nelle mani di Piero Sansonetti, direttore del Riformista, e publeggi di più…

“La condanna al carcere di Berlusconi? Pilotata dall’alto, uno schifo”. L’audio del giudice Franco che cambia la storia d’Italia

Sullo stesso argomento: 30 giugno 2020 La condanna al carcere di Silvio Berlusconi nel 2013 era “teleguidata”. Lo spiega in un audio choc il giudice Amedeo Franco, relatore della sezione feriale della Cassazione presieduta dal magistrato Antonio Esposito che emise quella sentenza. Le carte sono in mano al collegio difensivo dell’ex premier, che comprende Franco Coppi e Niccolò Ghedini, e Il Riformista ne ha anticipato il contenuto, mentre l’audio del giudice Franco è stato mandato in leggi di più…

“Indovina chi è il giudice?”, “Grande”. Palamara, è la prova del complotto: ecco chi doveva processare Salvini

Sullo stesso argomento: 30 maggio 2020 “Indovina chi è il presidente del tribunale per i ministri di Palermo? Io”. Così il gip Fabio Pilato scriveva a Luca Palamara, che rispondeva compiaciuto con una sola parola: “Grande”. Il giudice però sembrava nutrire qualche remora: “Insomma… un casino”, ma il suo interlocutore gli consigliava di “mantenere nervi saldi” e Pilato si correggeva: “Casino giuridico. Per il resto sono freddo come uno squalo… Mi salva il fatto chleggi di più…