Hamilton, problemi di assetto

Sul circuito di Portimao, totalmente nuovo per la Formula 1, Lewis Hamilton ha mostrato qualche difficoltà in più del previsto a trarre il massimo dalla sua Mercedes W11. Il campione del mondo in carica, che in caso di successo domenica diventerebbe il pilota con più GP vinti nella storia dello sport, ha concluso in seconda posizione la sessione mattutina di prove libere, scivolando addirittura in ottava piazza al pomeriggio, in un turno di PL2 caratterizzato dalle tante bandiere rosse e dai leggi di più…

Hamilton e il team building ai tempi del Covid

In questi sette anni di trionfi ininterrotti in Formula 1, una delle chiavi della Mercedes è stata la capacità di tenere unito il team. Anche nei periodi più feroci della rivalità tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg, la squadra è riuscita a remare compatta nella stessa direzione. Questa tendenza è poi aumentata esponenzialmente con l’arrivo a Brackley di Valtteri Bottas nel 2017. Toto Wolff ed Hamilton hanno spesso sottolineato come l’atmosfera positiva che si vive all’interno del garaleggi di più…

Hamilton contro Petrov steward

La nomina di Vitaly Petrov come rappresentante dei piloti nel collegio dei commissari del Gran Premio del Portogallo ha “sorpreso” Lewis Hamilton. Il sei volte campione del mondo non ha digerito le polemiche sollevate dall’ex pilota russo sul gesto di inginocchiarsi in griglia e rafforzate dopo l’esibizione della maglietta su Breonna Taylor sul podio del Mugello. “Tutto questo sembra un po’ troppo. E se uno dei conducenti si dichiarasse gay? Usciranno con una bandiera arcobaleno e ileggi di più…

Rinnovo Hamilton, due mesi per decidere

Lewis Hamilton è un patrimonio della Formula 1 e il fatto che abbia 35 anni e che sia pienamente in salute lo pone assolutamente nelle condizioni potenziali di rimanerci ancora a lungo. Però come tutti i campioni ha bisogno di motivazioni, ed è probabilmente per questo che ancora non ha firmato il rinnovo del contratto con Mercedes, il team più vincente degli ultimi anni per ampio distacco. «Non ne abbiamo ancora parlato molto: trovarsi in una situazione di negoziazione non è mai facile. leggi di più…

Rinnovo Hamilton, due mesi per decidere

Lewis Hamilton è un patrimonio della Formula 1 e il fatto che abbia 35 anni e che sia pienamente in salute lo pone assolutamente nelle condizioni potenziali di rimanerci ancora a lungo. Però come tutti i campioni ha bisogno di motivazioni, ed è probabilmente per questo che ancora non ha firmato il rinnovo del contratto con Mercedes, il team più vincente degli ultimi anni per ampio distacco. «Non ne abbiamo ancora parlato molto: trovarsi in una situazione di negoziazione non è mai facile. leggi di più…

Hamilton: “Voglio restare in Mercedes”

Lewis Hamilton è a un passo dal settimo titolo consecutivo: 69 punti di vantaggio sono quasi il bottino di tre gare. Pur facendo bottino pieno, comprensivo di giro veloce in ognuno dei sei appuntamenti finali, Valtteri Bottas non supererebbe Hamilton se l’inglese andasse sempre a podio. Non proprio un risultato impossibile per la formidabile Mercedes W11. Ciononostante, almeno a parole Hamilton predica calma. Esordirà a Portimão da pilota di Formula 1 e dovrà mettere a frutto la sua esperileggi di più…

Wolff-Hamilton, contratto in stand-by

Nel corso dell’ultimo fine settimana di gara al Nürburgring Lewis Hamilton ha centrato la sua vittoria numero 91 in carriera, raggiungendo in testa alla classifica all-time Michael Schumacher. A Portimao l’inglese potrebbe così issarsi da solo in vetta a questa graduatoria, mentre le Mercedes è sempre più vicina a festeggiare il settimo titolo costruttori consecutivo, un altro record assoluto. In mezzo a tutta questa pioggia di primati però, c’è ancora una questione in sospeso tra lleggi di più…

Hamilton: “Lasciare la McLaren fu difficile”

Ci sono dei bivi, anche in Formula 1. E possono incidere sul futuro di una carriera, sul ricordo di un campione. In pochi vengono ricordati senza che abbiano vinto un Mondiale: Stirling Moss, Gilles Villeneuve, Ronnie Peterson. Questi e altri vengono citati perché sono eccezioni rispetto alla linearità della storia dei motori, secondo la quale il pilota forte emerge fino a vincere. Lewis Hamilton nel 2012 aveva già vinto un titolo: soffrendo fino all’ultima curva, letteralmente, nel 2008. leggi di più…

Hamilton: “Mondiale ancora aperto”

Sarà l’esperienza di chi ci è già passato, sarà per una certa dose di scaramanzia, ma Lewis Hamilton non vuol sentir parlare di settimo titolo già in tasca. Il britannico ha 69 punti di vantaggio sul compagno di squadra Valtteri Bottas: un bottino quasi inattaccabile. In palio ce ne sono infatti 156, considerando le vittorie nei Gran Premi e i giri veloci nelle restanti sei gare. Certo, nel 2007 il #44 ha gettato alle ortiche un campionato quando a due gare dal termine aveva 16 punti di vleggi di più…

F1 | Vettel suggests Schumacher better than Hamilton

As Lewis Hamilton equalled the all-time record for victories – 91 – at the Nurburgring last weekend, German Vettel was wearing a helmet in tribute to Schumacher. “Michael will always be my hero forever,” said the Ferrari driver. “He had something that I have not seen in other drivers.
“As a child he was my idol, and obviously it wasn’t like that with Lewis because we were rivals. Perhaps in 15-20 years I will admire Hamilton’s achievements more,” Vettel added.
“But Michael ileggi di più…