185109152 6d31458e abee 4639 94c3 dd0c0c3f66e2

Verbali e Csm, Greco in procura a Roma. E sull’inchiesta Amara dice: nessuna inerzia nell’indagine

Il procuratore capo di Milano Francesco Greco sta incontrando a Roma il collega romano Michele Prestipino. Il magistrato milanese è entrato nell’ufficio di  Prestipino  insieme ai pm romani Roberto Tucci e Rosalia Affinito m indagano per calunnia Marcella Contrafatto, l’impiegata del Csm (ora sospesa)  che avrebbe diffuso verbali secretati di interrogatori resi ai pm di Milano dall’avvocato Piero Amara. In una altra tranche di indagine è indagato per rivelazione del segreto d’ufficio il pm leggi di più…

195720958 1ba5e528 fa51 4b4f b32f 3099e5537bbf

Prato, aperta un’inchiesta sulla morte dell’operaia ventiduenne

La tragica morte di Luana D’Orazio in una fabbrica di Oste di Montemurlo diventa una tragedia collettiva. Stritolata da un macchinario come in una cronaca da inizi del ‘900 , la sua fine sta generando non solo moltissime reazioni sul fronte politico sindacale ma anche delle riflessioni sui meccanismi produttivi e sulla necessità di implementare le misure anti infortunistiche nei luoghi di alvoro, specie in quelli più a rischio.
La magistratura ha aperto un’inchiesta per stabilire le cause deleggi di più…

213839463 eb9d18fc 74d4 4492 8851 ded455fbb070

Alla Camera la maggioranza si spacca sul Csm e sulla commissione d’inchiesta sulle toghe

ROMA – Maggioranza in crisi sulla giustizia alla Camera. Scontro sulla commissione parlamentare d’inchiesta sulla magistratura dove prevale il centrodestra di governo (Fi, Lega, Azione) e d’opposizione (Fratelli d’Italia), ma è d’accordo anche Italia viva. Mentre Pd e M5S sono contrari, ma sono costretti a piegare la testa, anche se vedono già evidente il rischio che un potere dello Stato, quello legislativo-parlamentare, finisca per fare “il processo” a quello giudiziario. Soprattleggi di più…

144204645 e91960ee ccf2 4004 9b67 bf39c9d915a1

Maxi inchiesta ‘ndrangheta in Toscana: tra gli indagati anche il capo di gabinetto di Giani e un consigliere regionale Pd

I fanghi e le ceneri della combustione dei rifiuti prodotti dal distretto del cuoio di Santa Croce sull’Arno (Pisa) usati come materiale per costruire il quinto lotto della Strada regionale 429, tra Empoli e Castelfiorentino. Oltre 8 mila tonnellate di scarti altamente inquinanti, ricchi di cromo e altri metalli pesanti, sottratti alle procedure di smaltimento previste dalla legge con un risparmio di oltre 20 milioni di euro. È uno dei filoni principali dell’operazione che questa mattina haleggi di più…

191929535 dde81f67 84be 4b80 ae33 4766a901715c

Anm, il presidente Santalucia: “La magistratura italiana non merita la commissione d’inchiesta”

Presidente Santalucia buon pomeriggio. Alla Camera si discute di una commissione d’inchiesta sulla magistratura. Con un testo dai toni durissimi. E Giusi Bartolozzi di Forza Italia, giudice nella vita, ha iniziato alla Camera anche una maratona in aula per sostenerla. Nelle stesse ore Giuliano Castiglia, gip a Palermo, del gruppo Articolo Centouno, all’opposizione della sua giunta, la accusa di “insabbiare” le chat di Palamara. Le chiedo: ma le toghe si stanno facendo male da sole con lleggi di più…

190254680 20e84826 7492 4bd0 91ed 629af8cdfd47

Giustizia, centrodestra e Iv in pressing per la commissione d’inchiesta sulla magistratura. Ma la maggioranza si spacca

La politica vuole mettere “sotto processo” la magistratura. Senza confini, né di tempo né di spazio. Di una commissione d’inchiesta si parla da un anno. È stata messa sul tavolo a ridosso dell’uscita delle chat di Palamara. Era maggio 2020. Ma adesso, anche a costo di spaccare la maggioranza, il centrodestra di governo – Forza Italia, Lega, Azione – e il centrodestra d’opposizione – Fratelli d’Italia – pretendono di far partire subito la commissione d’inchiesta sulla magistratura. Sarebbe megleggi di più…

073318615 2e4d5b82 acf0 4259 ba25 9fd8fc59625c

Covid, inchiesta mascherine cinesi e Arcuri indagato per peculato: ora è caccia ai soldi nascosti a San Marino

L’inchiesta romana sulla maxi fornitura da 1,25 miliardi di euro di mascherine è approdata anche a San Marino. I magistrati di piazzale Clodio hanno infatti chiesto e ottenuto che i colleghi sammarinesi collaborino alla ricerca del bottino nascosto da uno degli indagati. Si tratta di Daniele Guidi, imprenditore classe 1966 accusato di traffico di influenze e peculato. I fari degli inquirenti si concentrano soprattutto su due conti correnti sfuggiti ai precedenti sequestri: il primo è collegatoleggi di più…

112533836 42657988 1e5a 412d 8fc8 0dae5a0ebcde

Inchiesta mascherine, Arcuri indagato per peculato

L’ex commissario per l’emergenza Covid è indagato per peculato nell’ambito delle indagini sulla maxi fornitura da 1,25 miliardi di euro di mascherine in cui, tra gli altri, è coinvolto anche il giornalista Mario Benotti. Coronavirus, inchiesta mascherine: un arresto e misure interdittive per Mario Benotti e altri tre
di Maria Elena Vincenzi 24 Febbraio 2021 Il nome di Domenico Arcuri era già stato iscritto nel registro degli indagati in relazione all’accusa di corruzione. La stessa accusaleggi di più…

203422548 bb5aac09 3345 471b a9b5 b27d9635fd94

I misteri Moby Prince, trent’anni di dubbi mai sciolti e una nuova inchiesta

Trent’anni dopo è ancora nelle pagine di storia come un incidente, ma pieno di ombre. Un incidente di cui sappiamo tante cose che convivono in filigrana con l’amara sensazione che in realtà, di come andò quella notte non sappiamo quasi niente. Ci manca il fotogramma decisivo, il perché di una manovra ed è una sconfitta collettiva, che ha tanti nomi. La più grave tragedia della marina italiana in tempo di pace, il traghetto Moby Prince diretto in Sardegna, a Olbia, che entra in collisione aleggi di più…

141144808 8bbd6632 8e94 4972 83c6 fcc90b7326f4

Inchiesta Open, Luca Lotti indagato per corruzione a Firenze

L’ex ministro Luca Lotti, l’ex presidente della Fondazione Open, l’avvocato Alberto Bianchi, il costruttore Alfonso Toto e l’imprenditore Patrizio Donnini sono indagati per corruzione nell’ambito dell’inchiesta della procura di Firenze sulla Fondazione Open, la macchina da eventi che ha finanziato e organizzato le manifestazioni alla Leopolda per Matteo Renzi. Firenze, inchiesta Open, la procura nega il trasferimento a Roma
04 Dicembre 2020 Lo si scopre dalle proroghe alle indagini notificatleggi di più…