Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

insindacabilità

Silvio Berlusconi non poteva godere dell’insindacabilità delle opinioni espresse in qualità di parlamentare nell’esercizio delle sue funzioni, quando accusò Antonio Di Pietro di aver ottenuto la laurea grazie a favori dei servizi segreti. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, annullando la decisione presa dal giudice di pace di Viterbo, sul processo per diffamazione a carico del presidente del Pdl, querelato dal leader dell’Idv. L’ex premier nel corso di un comizio elettorale aveva esplicitamente attaccato l’avversario politico mettendo in dubbio il titolo di studio dell’ex magistrato e aggiungendo che Di Pietro era il “peggio del peggio” perché aveva “mandato in galera italiani senza avere prova alcuna”.

Archivi