082457191 67664944 9000 4a61 ad99 e89832170b8d

Brescia, dall’inchiesta sui fanghi tossici nei campi le intercettazioni choc: “Quel mais lo mangiano i bambini”

Sapevano che stavano lavorando contro le regole, ma non si sono fermati se non quando la loro azienda è stata perquisita due estati fa. E la consapevolezza di quanto stavano facendo emerge da alcune intercettazioni inquietanti. Come quella del 31 maggio 2019. “Io ogni tanto ci penso, cioè, chissà il bambino che mangia la pannocchia di mais cresciuto sui fanghi”, dice Antonio Carucci. È il geologo di origine milanese addetto alle vendite della Wte srl, azienda bresciana, presieduta da Giuseppleggi di più…

091120712 59186bf8 dbd2 4a1d 8906 d5eee2c6b90a

Caso Ong-Trapani, parla Spataro: “Non c’è niente di normale in quelle intercettazioni né nei giudizi della polizia. Ora il pm spieghi”

“Non è normale che la polizia giudiziaria chieda al pm di emettere misure cautelari e interdittive, come è successo a Trapani nell’indagine sulle ong. Quando accadeva a me, io le rimandavo indietro. E non è neanche normale che gli investigatori scrivano giudizi e opinioni nelle loro carte”. Armando Spataro di informative e intercettazioni ne ha viste e lette tante in 43 anni di carriera da magistrato. Tuttavia, l’ex procuratore di Torino fatica a ricordare una sequela di anomalie come quella leggi di più…

175324247 5b2f0054 2d8c 41f5 88b4 0cb9bbc1d74f

Giustizia, caso intercettazioni: la ministra Cartabia invia gli ispettori a Trapani

Il ministero della Giustizia invia gli ispettori alla procura di Trapani per una verifica sull’inchiesta dei pm sulle Ong e le loro attività di salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. Durante l’indagine, in corso da quattro anni e solo adesso arrivata a conclusioni, sarebbero stati intercettati diversi giornalisti durante colloqui con le loro fonti. E in un caso sarebbero state registrate conversazioni fra una giornalista e il suo avvocato. Trascrizioni che sono finite tutte nelle pagine deleggi di più…

084312770 cc6da81a 2da7 468e 9630 9615f6718951

Intercettazioni: il Trojan “pigliatutto” fa litigare il governo, M5S e Pd contro tutti gli altri

Può il Trojan – il virus inserito in un cellulare che spia la vita del proprietario – non solo intercettare le telefonate nonché quanto avviene nell’ambiente circostante, ma anche “rapinare” automaticamente, e senza un’autorizzazione specifica, l’agenda, gli indirizzi, i dossier che quel telefono si porta dietro e ha intorno a sé? E ancora: anche se la legge stabilisce che le centrali di ascolto devono stare nei palazzi di giustizia oppure presso le forze di polizia, è possibile invece che qleggi di più…

092526012 859d72e7 5491 4747 bacb b610f7209f5d

Mare Jonio, ecco tutte le intercettazioni: “Abbiamo i creditori alle calcagna, ci servono i soldi dei danesi”

Quali elementi hanno raccolto gli inquirenti di Ragusa a sostegno dell’accusa più devastante per la piattaforma civica Mediterranea, ossia aver accettato il trasbordo dei 27 migranti dalla Maersk Etienne solo dietro la promessa di un pagamento in denaro? E cosa emerge da tre mesi di intercettazioni dei telefoni di Alessandro Metz e Beppe Caccia (armatori della società Idra social shipping, che possiede il rimorchiatore Mare Jonio) e di quello del comandante Pietro Marrone, che era al timone leggi di più…

020026308 d4df2068 b0ab 4de1 a626 6c73af717893

Giustizia, svolta intercettazioni: “No ai tabulati telefonici senza l’assenso del gip”

ROMA – Spira un vento decisamente garantista sulla giustizia. Prima l’intesa sul principio europeo della “presunzione d’innocenza” su cui l’interno emiciclo della Camera, martedì pomeriggio, s’è ritrovato d’accordo. E oggi, come Repubblica ha scoperto, ecco un’altra rilevante sorpresa. Sempre a Montecitorio. Per giunta su un tema divisivo come le intercettazioni. La notizia è questa: il governo darà un parere positivo, avendolo letto e valutato in anticipo, a un ordine del giorno di Enrico Cleggi di più…

095338350 e4424102 bccd 46d1 9d3e de9ecf395adb

Intercettazioni, il dossier si riapre alla Camera. Costa contro Bonafede sulla microspia “pigliatutto” Trojan

Può la microspia Trojan, una volta inserita in un cellulare, registrare le conversazioni, ma pigliarsi pure le foto, i video, e perfino l’intera rubrica ? E può un pubblico ministero chiedere e ottenere i tabulati telefonici, senza passare per l’autorizzazione del giudice? Enrico Costa – l’ex deputato di Forza Italia passato con Azione di Carlo Calenda – è sul piede di guerra, pronto a portare nella maggioranza la sua battaglia contro un suo “nemico” da sempre, quella che considera l’invasivileggi di più…

164027909 0c2eaae8 58d2 4269 bf5d a017d51451a9

Cattedre pilotate a Firenze, le intercettazioni: “Siamo persone di sistema”. Così è stata eliminata la candidata indesiderata

“Persone di sistema”. Si definivano così,  senza sapere di essere intercettati, alcuni dei professori al centro dell’inchiesta sui concorsi pilotati a medicina.  Nelle informative della guardia di finanza vengono ripercorse le  manovre per l’assegnazione delle cattedre, orchestrate da un presunto “sistema di potere” (da qui l’accusa di associazione a delinquere per 7 indagati) di cui avrebbero fatto parte, tra gli altri, il rettore Luigi Dei, il Dg di Careggi Rocco Damone,  il direttore delleggi di più…