favicon 1500 3

Israele, pronto il governo di unità nazionale. Senza Netanyahu

TEL AVIV – Israele potrebbe avere un governo senza Netanyahu. A tre giorni dalla scadenza del mandato esplorativo, dopo le elezioni del 2 marzo, arriva l’annuncio della formazione di un governo con un altro premier. “Vi annuncio che farò un governo di unità nazionale con Lapid, per far uscire Israele dalla voragine”, ha detto il leader della formazione di destra nazionalista Yamina, Naftali Bennett, che accetta così l’invito del partito di opposizione centrista Yesh Atid. “Con Lapid ci sleggi di più…

155145907 f545c001 4f41 40f3 b163 28e6009f07f8

Tra Israele e Hamas regge la tregua. Incognite sul futuro

GERUSALEMME – Il giorno dopo l’entrata in vigore del cessate il fuoco tra Israele e Hamas, il frastuono della guerra è sostituito da una serie infinita di speculazioni intorno alla domanda “cosa succederà ora?”. Regge per ora la tregua, “reciproca e senza condizioni”, mediata dagli egiziani (che consente ad al-Sisi si riaccreditarsi sullo scacchiere internazionale). Completata la fase uno con il silenzio delle armi, i mediatori egiziani hanno già iniziato a muoversi tra la Striscia e Israele leggi di più…

152653273 ffd4713f b9a3 4b19 96f6 b43ca5717a0d

Medio Oriente, Israele pronto ad accettare il cessate il fuoco a Gaza

Mentre continuano gli scontri e la tensione resta altissima, oggi è una giornata decisiva nella ricerca di una tregua che ponga fine alle violenze in Medio Oriente.
“Isreaele pronto ad accettare il cessate il fuoco”
Israele avrebbe accetto il cessate il fuoco a Gaza. Lo riporta il quotidiano Haaretz secondo cui l’indicazione è emersa nel corso del gabinetto di sicurezza convocato per la crisi. La notizia, ancora ufficiosa, è stata comunicata ai mediatori egiziani.
Le trattative in corso per uleggi di più…

090426760 0565c26e 1f6f 4006 b2ed acdec49aa4f3

Biden spinge per una tregua fra Israele e palestinesi: nella notte nuovi bombardamenti su Gaza

TEL AVIV – L’esercito israeliano ha lanciato lunedì notte un’altra forte ondata di attacchi aerei sulla Striscia di Gaza: secondo il bollettino militare sono stati distrutti altri dei tunnel sotterranei che collegano la Striscia all’Egitto e le case di nove comandanti di Hamas. Intanto continuano gli sforzi della diplomazia internazionale per porre fine alla guerra che dura già da una settimana e ha ucciso centinaia di persone: ma finora i progressi sono limitati. Il primo ministro israelialeggi di più…

230518690 48f41c4b b35e 4914 ad5c 585269683222

Gaza e Israele, nuove sirene di allarme in Alta Galilea. Erdogan attacca Biden

Non si ferma il lancio di razzi dalla Striscia di Gaza e di bombe da Israele. Il conflitto è entrato nella seconda settimana e i bombardamenti si intensificano ogni giorno. I morti in 8 giorni sono più di 200; secondo l’Autorità nazionale palestinese 192 sono a Gaza (58 bambini). Uccisi10 israeliani, tra cui cui 2 bambini. Razzi, bombe e scontri. Da Tel Aviv a Gaza la guerra dei due fronti
di Sharon Nizza 12 Maggio 2021 Sirene di allarme antimissile in alta Galilea
Le sirene di allarme anleggi di più…

093656424 e4972ce4 8bcb 4cae 86d6 ef9968ad7025

Israele, così la guerra ha bloccato la coalizione di “tutti contro Netanyahu”. Bibi torna a rinascere

In Israele in queste ore si combatte una battaglia politica che corre parallela alla guerra militare con Hamas. Uno scontro meno drammatico, ma non meno spietato e decisivo. È la manovra che il primo ministro Benjamin Netanyahu combatte per scongiurare l’alleanza di “tutti contro Bibi”, per impedire che il Parlamento nel quale non è riuscito a trovare i voti per formare un nuovo governo sia in grado di scegliere invece un premier alternativo a lui. Crisi in Israele, fallisce l’intesa dleggi di più…

020149749 6e4c1691 5223 43c8 b2b4 96dc232df8d1

Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con nuovi raid aerei: due edifici distrutti in centro a Gaza City. Netanyahu: l’offensiva continua

Sirene d’allarme in azione e persone invitate a raggiungere i rifugi antiaerei a Tel Aviv, di nuovo bersagliata dai razzi di Hamas a mezzanotte (le 23 in Italia). Un offensiva contro la quale Israele ha nuovamente riposto con pesanti raid aerei sulla Striscia di Gaza. Secondo quanto riferito da al Jazeera, sarebbero stati colpiti una strada del centro di Gaza City e due edifici residenziali. L’attacco, avvenuto senza preavviso – precisa l’emittente citando fonti mediche – avrebbe fatto almeno trleggi di più…

041113612 6ac1a454 6fe5 4783 a6de 60ca8d3711ce 14

Direzione Pd, Letta: “Israele si fermi a legittima difesa, pace per due stati unica soluzione”

“Chiediamo a Israele di fermarsi alla legittima difesa e di non andare oltre, l’escalation sarebbe buttare benzina sul fuoco e chiediamo all’Italia di farsi interprete affinché l’Ue sia protagonista e gli Usa facciano la loro parte, portando una voce di pace. Noi continuiamo a ritenere la soluzione di due popoli e due stati e una pace legittima per i due stati sia l’unica soluzione”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, alla direzione nazionale del partito in corso al Nazareno.
Le elleggi di più…

024240395 d1982f92 e529 4035 838a d85667d2c930

Finora 1.500 razzi lanciati su Israele, allarme anche nel nord. Intensificati i raid aerei su Gaza

Sono circa 1.500 i razzi che sono stati lanciati da Gaza in direzione delle città israeliane da quando sono iniziate le ostilità fra Hamas e Israele. Lo ha reso noto l’esercito israeliano. Mercoledì mattina le stesse forze armate avevano spiegato che da lunedì mattina mille razzi erano stati lanciati da Gaza. Sono quindi stati circa 500 i razzi lanciati nelle ultime 24 ore. C’è poi un ulteriore elemento che fa temere un innalzamento del livello di scontro: per la prima volta le forze militleggi di più…

122916514 abdb4aaa 6b8e 46e5 ae7e db8aa4806607

Medioriente, alla Camera solidarietà a Israele: “Di Maio riferisca in Parlamento”. E il dem Fiano si commuove in Aula

“Spero che un giorno prevalgano ragione e diritto”. Così il deputato del Pd, Emanuele Fiano, ha concluso questa mattina il suo intervento nell’Aula di Montecitorio. Un discorso dedicato al conflitto in Medio Oriente e al riaccendersi degli scontri tra Israele e Palestina. Commosso e senza nascondere le lacrime, Fiano nel chiedere una informativa urgente al ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ha detto: “Chi vorrebbe cancellare Israele dalla cartina geografica del Medio Oriente commette un abomleggi di più…