100539412 095fa6af 5202 4232 8b69 8d2e97580c22

Dazn, sugli indennizzi per Inter-Cagliari e Verona-Lazio l’allerta dei consumatori: “No a limiti temporali e procedure non automatiche”

MILANO –  Basterà un mese gratis per placare le ire degli abbonati di Dazn? Ai tifosi che domenica sono rimasti per ore  a fissare la schermata della app nel’attesa, vana, di potere vedere Inter- Cagliari e Verona-Lazio, la piattaforma potrebbe offrire un mese di abbonamento gratis. Amici come prima? Non proprio. Perché il diavolo come sempre potrebbe nascondersi nei dettagli dell’offerta di “pace” avanzata da Dazn.
A lanciare l’allarme sono le associazioni dei consumatori, uno dei terminalileggi di più…

184140016 212bd5d6 6433 4eec bb8d 548d5bd39873 1

Dazn, un mese gratis per chi non ha visto Inter-Cagliari e Verona-Lazio

Non è ancora ufficiale, ma l’indicazione è chiara: Dazn risarcirà tutti gli abbonati che ieri (domenica 11 aprile) hanno segnalato al servizio clienti problemi nella visione delle partite Inter-Cagliari e Verona-Lazio. Chiunque abbia inoltrato un reclamo sarà  esentato dal pagamento di un mese di abbonamento. La forma e i tempi del provvedimento non sono ancora stati stabiliti. In ogni caso, non saranno presi in considerazione i reclami arrivati oggi o che arriveranno nei prossimi giorni.
leggi di più…

202818620 c942a272 a0cb 4b24 ba30 1ccd6d8ff2f9

Vaccini, Salvini attacca Zingaretti: “Nel Lazio prima ai carcerati? Roba da matti”. Il Garante dei detenuti: “In Lombardia accade da marzo”

“Lazio e Campania vogliono vaccinare i detenuti prima di anziani e persone disabili. Roba da matti”. A puntare il dito contro il governatore Nicola Zingaretti è il leader della Lega, Matteo Salvini. In un post su Twitter l’esponente del Carroccio critica duramente la decisione del presidente del Lazio di somministrare le prima dosi del vaccino Johnson&Johnson ai detenuti. Vaccini, il Lazio si smarca: Johnson&Johnson andrà ai detenuti
di Michele Bocci 10 Aprile 2021 Le prime 180milleggi di più…

214722575 6c9f05a1 ddba 4052 91b2 9020da97cb80

Lazio, Simone Inzaghi positivo al Covid. L’annuncio della moglie: “Tutti contagiati in famiglia. Stiamo bene e in isolamento”

ROMA. “Ci tenevamo a dirvi che purtroppo tutta la nostra famiglia dopo un tampone fatto a domicilio è risultata positiva al Covid. Stiamo bene e in isolamento, un abbraccio”. Questo il messaggio con cui Gaia Lucariello, moglie di Inzaghi, ha dato la notizia sui social della positività del tecnico della Lazio, che lunedì ha festeggiato il 45esimo compleanno. Inzaghi sta bene, è asintomatico, ma sarà costretto a lasciare la sua Lazio nel momento clou della corsa Champions. Inzaghi e il rinnleggi di più…

094312602 89391637 fe6c 402b 854a dff0a6e30d30 1

Covid sui mezzi pubblici, 28 casi nel Lazio. Blitz dei Nas: “Virus su maniglie, poggiatesta e nelle sale d’attesa”

Il virus sulle maniglie, sui pulsanti di chiamata della fermata, sulle barre di sostegno dei passeggeri e sui poggiatesta dei sedili. L’incubo coronavirus sale a bordo di bus, metro, scuolabus, treni. E il morbo, in questo viaggio, si annida nei pulsanti delle biglietterie, nelle sale d’attesa e nelle stazioni metro.
È quanto hanno appurato i carabinieri del Nas in 32 casi di positività dei tamponi di superficie effettuati in diverse città d’Italia. In 28 casi è stato rilevato che il virus sleggi di più…

120633069 51c23a21 4c15 4af0 91b3 8ec0e1021288

Scandalo concorsopoli, nel mirino l’assunzione del presidente Pd del Lazio

Non solo la graduatoria di Allumiere da cui il Consiglio di presidenza della Regione e il comune grillino di Guidonia hanno pescato 24 funzionari, tra cui una dozzina abbondante di politici, segretari dem e collaboratori di consiglieri regionali del Pd (ci sono anche casi in quota 5S e Lega) a cui garantire un’assunzione a tempo indeterminato. Le opposizioni, Fratelli d’Italia in testa, vogliono vederci chiaro sulla Concorsopoli della Pisana e hanno preso a scavare negli archivi regionali. Conleggi di più…

130631587 31d1166f 7074 44ea a67a 6e6bc026ba49

Vaccini Coronavirus Lazio, D’Amato: “Dosi annunciate da Johnson&Johnson bastano per pochi giorni”

“Le dosi? Sicuramente quelle annunciate da Johnson&Johnson non sono sufficienti, significherebbe andare avanti un paio di giorni e non è proprio possibile. Per cui devono arrivare le dosi”. A dirlo è l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato a margine della sua visita all’hub vaccinale della Nuvola all’Eur. Coronavirus, tutti i centri vaccini nel Lazio e Roma. Tra Pfizer e Astrazeneca, ecco dove farli
di Andrea Pisani 23 Marzo 2021 “La macchina non si ferma, ma per arrivare aleggi di più…

172626854 15ee60c9 73cc 4c9c 9c64 0509732a4b6c

Lazio-Spezia 2-1, Caicedo decide su rigore nel finale

ROMA – Se la Lazio vince nei minuti finali il merito è sempre suo: Felipe Caicedo. I biancocelesti superano 2-1 lo Spezia grazie al rigore realizzato all’89’ dall’attaccante ecuadoregno, che si conferma decisivo in zona Cesarini. Precedentemente, dopo il vantaggio di Lazzari al 56′, i liguri erano tornati in partita grazie alla prodezza in rovesciata di Verde al 73′. La squadra di Simone Inzaghi continua così la corsa Champions, i bianconeri restano comunque a +7 sulla salvezza.
<< Lleggi di più…

101831348 ad47905b 994f 46d5 8568 ae79aa291487

Vaccini Lazio, ultimatum di D’Amato: “Se non arrivano dosi AstraZeneca entro 24 ore, costretti a sospendere”

“Se nelle prossime 24 ore non arrivano i 122 mila vaccini di Astrazeneca previsti siamo costretti nostro malgrado a sospendere le vaccinazioni. Mi auguro che tale sospensione venga scongiurata. Abbiamo messo in esercizio una macchina imponente che non deve fermarsi. Da ieri notte abbiamo aperto le prenotazioni anche per l’età 66 e 67 e sono già oltre 36 mila i prenotati. Abbiamo un milione di prenotazioni da qui a maggio. Servono i vaccini!”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione leggi di più…

193034966 afc0916b a37e 4399 9976 26c5919a06bd

Coronavirus scuole, chi riapre e chi no nel Lazio e a Roma il 30 marzo

Dopo due settimane circa di didattica a distanza martedì 30 marzo e mercoledì 31 con la zona arancione le scuole ripartono in presenza, ma non per tutti. Rimaste aperte (quasi tutte) per gli studenti disabili, per quelli con bisogni educativi speciali (bes) e per “piccoli gruppi” di compagni per garantire il principio d’inclusione, riapriranno per tutti prima di richiudere giovedì 1 aprile per le vacanze di Pasqua, rientrando il 7. Ecco come funzionerà. Scuola, due giorni di zona arancione leggi di più…