Commercio estero: -29% export 3 mesi, a maggio recupera

(ANSA) – ROMA, 16 LUG – Profondo calo nel trimestre marzo-maggio 2020 per il commercio estero, con un recupero finale. La dinamica congiunturale è condizionata dai forti cali dei mesi precedenti ed è ampiamente negativa sia per l’export (-29,0%) sia per l’import (-27,7%). E’ quanto risulta dai dati dell’Istat sul commercio estero ed i prezzi all’import.    A maggio, Istat segnala un aumento congiunturale per i flussi commerciali decisamente elevato per le esportazioni (+35,0%) e più contenleggi di più…

Bankitalia: +11,5% prestiti a imprese a marzo-maggio

(ANSA) – ROMA, 10 LUG – Nei tre mesi fra marzo e maggio la crescita dei prestiti bancari alle imprese “è decisamente aumentata”, con un +11,5% su base annua (+23 miliardi), beneficiando “degli interventi di sostegno alla liquidità da parte del governo e degli altri organismi nazionali e internazionali”. Lo scrive Bankitalia nel Bollettino economico, spiegando che se fra marzo e aprile i maggiori prestiti hanno riguardato quasi solo le imprese medio-grandi, a maggio “sono aumentati anche i finaleggi di più…

Produzione industriale a maggio +42,1%. Gualtieri: ‘Dati incoraggianti’

La produzione industriale a maggio schizza in alto, segnando un aumento del 42,1% rispetto ad aprile. Lo rileva l’Istat, parlando di una “significativa ripresa delle attività” dopo il lockdown. Il confronto congiunturale, infatti, è con un mese, l’Istituto di statistica lo ricorda, “caratterizzato dalle chiusure in molti settori produttivi in seguito ai provvedimenti connessi all’emergenza sanitaria”. Su base annua il dato mostra ancora un calo ampio: corretto per gli effetti di calendario, a leggi di più…

Azienda Italia: produzione industriale rialza la testa a maggio

Primi segnali di ripresa per l’economia italiana, che prova a rialzare la testa dopo i due mesi di lockdown decisi dal governo nel pieno dell’emergenza da coronavirus. Anche sul futuro delle imprese italiane restano numerose incertezze.
Secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, a maggio si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti del 42,1% rispetto ad aprile. Un dato che conferma “i primi segni di ripresa dei ritmi produttivi dopo le marcate contrazioni leggi di più…

Industria, a maggio ripartenza più forte delle attese. Ma la produzione resta del 20% sotto il pre-Covid

MILANO – Segnale di rimbalzo dalle industrie italiane al riavvio dell’attività con la fase 2 di uscita dall’emergenza sanitaria, superiore a quelle che erano le aspettative condivise dagli analisti delle principali banche italiane.L’Istat ha infatti tracciato un aumento del 42,1% dell’indice della produzione industriale di maggio, rispetto ad aprile. Un dato che si confronta con una previsione del +25% rilasciata in mattinata dagli economisti di Intesa Sanpaolo e del +20% dai colleghi di Unicreleggi di più…

Lavoro, da febbraio a maggio novecentomila inattivi in più con il Covid

MILANO – Leggeri segnali di normalizzazione nel mercato del lavoro italiano di maggio, nel rapporto sulla disoccupazione pubblicato dall’Istat.”A maggio 2020 – commenta l’istituto – i dati mensili sul mercato del lavoro descrivono un’evoluzione diversa rispetto a quella dei mesi precedenti: rispetto a marzo e aprile, la diminuzione dell’occupazione è più contenuta, il numero di disoccupati sale sensibilmente a seguito del contenimento delle restrizioni previsto dal Dpcm del 26 aprile e si osseleggi di più…

Istat: a maggio -84mila occupati, da febbraio mezzo milione

(ANSA) – ROMA, 02 LUG – Nel mese di maggio “continua a ritmo meno sostenuto” la diminuzione dell’occupazione, che su base mensile segna un -0,4% pari a -84mila unità, coinvolgendo soprattutto le donne (-0,7% contro -0,1% degli uomini, pari rispettivamente a -65mila e -19mila). Lo rileva l’Istat nei dati provvisori su occupati e disoccupati. Il calo congiunturale dell’occupazione determina “una flessione rilevante” rispetto al mese di maggio 2019, registrando un -2,6% pari a -613mila unità, cheleggi di più…

Istat: a maggio -84 mila occupati, -613 mila su anno

Nel mese di maggio “continua a ritmo meno sostenuto” rispetto ad aprile, mese di pieno lockdown, la diminuzione dell’occupazione, che su base mensile segna un -0,4% pari a -84mila unità, coinvolgendo soprattutto le donne (-0,7% contro -0,1% degli uomini, pari rispettivamente a -65mila e -19mila). Lo rileva l’Istat nei dati provvisori su occupati e disoccupati. Il calo congiunturale dell’occupazione determina “una flessione rilevante” rispetto al mese di maggio 2019, registrando un -2,6% pari a leggi di più…

A maggio disoccupazione in crescita ma più ore lavorate

Condividi: 02 luglio 2020 ROMA (ITALPRESS) – A maggio, rispetto ad aprile, continua – a ritmo meno sostenuto – la diminuzione dell’occupazione e torna a crescere il numero di persone in cerca di lavoro, a fronte di un marcato calo dell’inattività. Dopo due mesi di decisa diminuzione, aumenta anche il numero di ore lavorate pro capite.Secondo i dati Istat, infatti, la diminuzione dell’occupazione su base mensile (-0,4% pari a -84mila unità) coinvolge soprattutto le donne e gli leggi di più…

Consulenti finanziari: a maggio raccolta netta per 4 miliardi

Nel mese di maggio le reti di consulenti finanziari hanno messo a segno una raccolta netta positiva pari a circa 4 miliardi di euro. Secondo quanto reso noto da Assoreti i volumi di raccolta realizzati nel mese aumentano del 28,1% in termini congiunturali e del 47,6% in termini tendenziali.
Si consolida il processo di investimento sui prodotti del risparmio gestito, sui quali confluiscono risorse nette pari a 2,8 miliardi di euro (-4% su aprile 2020; +612,2% su maggio 2019). La componente amminileggi di più…