175047505 66a1fd23 0f91 4e4d bba9 9a3518e4b6ce

Spid diventa la chiave d’accesso al Fisco: la novità del 1° marzo dell’Agenzia delle Entrate

MILANO – Addio a Fisconline e pin per entrare nei servizi dell’Agenzia delle Entrate, bisogna avere Spid – l’identità digitale del cittadino – oppure la Carta d’identità elettronica o la Carta nazionale dei servizi. La rivoluzione digitale dei rapporti tra Pubblica amministrazione e cittadini scatta dal primo marzo, ma come ha dimostrato una ricognizione di Repubblica sul campo sono ancora molti gli enti indietro nella transizione. L’Agenzia guidata da Ruffini si è però mossa per tempo e gileggi di più…

134409902 7254ab09 eaa5 4d3e bd86 1d821d11ef9b

Fisco, arriva la proroga per i versamenti del 1° marzo di Rottamazione ter e “saldo e stralcio”

MILANO – Il governo Draghi risfodera l’arma dei “comunicati legge” per dare più respiro a imprese e cittadini viceversa chiamati all’appuntamento col Fisco.
Il Tesoro ha annunciato che è in arrivo una proroga per i versamenti relativi alle rate per la Rottamazione Ter e per  la regolarizzazione cosiddetta “saldo e stralcio”. Viene così ancora sventata la scadenza del 1° marzo, alla quale era rimasto fissato il pagamento delle rate della pace fiscale che duranete la pandemia erano state vialeggi di più…

162015739 fa0a0f5b aefa 467e 9423 367d1a7f2143

Cts: via libera alla riapertura di cinema e teatri in zona gialla dal 27 marzo

Il Cts dà il via libera all’apertura cinema e teatri il 27 di marzo, come aveva chiesto il ministro alla Cultura Dario Franceschini. I tecnici nella riunione di oggi hanno detto sì fissando una serie di paletti, ad esempio sulla capienza. Sarà ora il Governo a dover decidere se e come inserire la novità nel Dpcm. Il ministero aveva chiesto di aprire a un numero di persone che occupassero non più di un terzo dei posti fino a un massimo di 500 spettatori al chiuso e 1.500 all’aperto. Il Cts leggi di più…

143431229 1f877f7c ace6 4541 8730 2ab8b860f3e0

“Variante inglese” per i giocatori del Toro e i loro familiari. Rinviata al 17 marzo la sfida col Sassuolo

Il focolaio di Covid che ha colpito il Torino calcio è riconducibile alla variante inglese. A confermare quella che fino a qualche giorno fa era solo un’ipotesi sono i risultati delle analisi eseguite dall’ospedale Amedeo di Savoia e resi ufficiali oggi. Non sono solo i calciatori a essere contagiati: il focolaio interessa anche diversi membri dello staff della squadra e alcuni familiari dei giocatori, per un totale di 15 persone. Toro, Baselli dalla quarantena: “Positivo al Covid, ma stoleggi di più…

180711339 13284efc 08de 4948 9cd2 a6e057c331a6

Rottamazione ter, il 1° marzo i pagamenti delle rate scadute nel 2020

Scadenza alle porte per il pagamento della rottamazione-ter. Lunedì 1° marzo dovranno infatti essere versate le rate scadute nel 2020 e rinviate dal Decreto Ristori.  Entro l’8 marzo, invece, scade il termine per la prima rata del 2021. Chi non versa perde i benefici del pagamento ridotto. Sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione le regole e le modalità di pagamento.
https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Per-saperne-di-piu/definizione-agevolata/definizione-agevolata-2018-/le-sleggi di più…

203532454 ddd13225 ed68 4551 9476 1fbc464eeb52

Covid, così Franceschini spera di riaprire cinema e teatri a fine marzo: biglietti nominali, niente pop corn e posti distanziati

Riaprire cinema e teatri, far ripartire gli spettacoli dal vivo ed estendere anche al weekend e ai festivi, evitando però le resse stile Musei Vaticani, le visite a mostre e musei nelle Regioni in zona gialla. Sono i tre punti che il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha discusso ieri con il Comitato tecnico scientifico. Un incontro con gli esperti durato circa un’ora e mezzo che il responsabile della Cultura, in verità da sempre sostenitore della linea del rigore accanto al collegleggi di più…

131440592 e36c85d7 ffdb 4c9b b0d2 236d7f708977 4

Covid, l’Alto Adige in lockdown fino al 14 marzo. Zaia: in Veneto “nessuna chiusura scuole”

Contagi ancora troppo alti. Al punto che in Alto Adige è stato prolungato il lockdown fino 14 marzo. A preoccupare anche le varianti del virus: da quella inglese alla sudafricana intercettate in alcuni comuni. A comunicare la decisione è stato il governatore Arno Kompatscher dopo la riunione della Giunta provinciale. Covid, torna l’incubo scuole: a far paura ora sono le varianti
di Corrado Zunino 24 Febbraio 2021 Mentre in Veneto in un primo momento era circolata la notizia della chiusurleggi di più…

110337804 205700a3 b9e3 429d ace2 9e801161a152

Non si può uscire dalla propria regione fino al 27 marzo. Niente visite a parenti o amici in zona rossa

Coronavirus, resta la stretta. Il Consiglio dei ministri, nella sua prima riunione operativa dopo l’insediamento, lunedì 22 febbraio ha approvato un nuovo decreto legge, che proroga le regole del decreto precedente, in scadenza il 25 febbraio. Fra le novità, il nuovo governo ha bloccato la possibilità di fare visite ad amici e parenti nelle zone rosse.
Spostamenti tra regioni
Sono vietati qualunque siano i colori delle Regioni, fino al 27 marzo. Uniche eccezioni: “Spostamenti motivati da coleggi di più…

175520033 b5da696b 45eb 4b21 aa3e 2b61f86922b3

Cambiano le regole per l’accesso ai siti della Pa, dal primo marzo l’identità digitale chiave unica

ROMA – Spid sarà a breve unica chiave d’accesso per il sito dell’Agenzia delle entrate: a partire dal primo marzo non saranno più rilasciate nuove credenziali Fisconline, e a fine settembre scadranno tutte quelle già attive.
Entrano infatti in vigore le norme del decreto “Semplificazioni” (dl 76/2020) che ha stabilito che tutti i siti della Pubblica amministrazione dovranno essere accessibili tramite una sola identità digitale, mentre le singole credenziali che ogni Pubblica amministrazionleggi di più…

151315622 30d48d4a 1ea6 451c 9b3c 2a2199f5ac3f

Firenze: “Conte torna a insegnare in università dal 1 marzo”

“Ho sentito Giuseppe Conte, lo vedrò la prossima settimana e il primo marzo tornerà ad insegnare da noi, diritto privato oppure civile. Mi ha detto che ha molta nostalgia degli studenti, mi è parso avesse voglia di tornare all’Università, ama molto la parte didattica del nostro lavoro”. Così ha rivelato il rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1. Università di Firenze, gli studenti aspettano Conte. Il rettore: “Venga a fare un seminarioleggi di più…