“Sfacelo assoluto, governo incapace”. I migranti tirano sassi contro la polizia, rivolta degli agenti

Sullo stesso argomento: 19 ottobre 2020 Immigrati contro le forze dell’ordine, ancora una volta. È accaduto quest’oggi, 19 ottobre, quando i migranti accampati nella tendopoli di San Ferdinando, in Calabria, dopo la pausa di quasi un giorno sono tornati a colpire con massi due uomini della Scientifica impiegati sul posto. La rivolta si è scatenata con la notizia della positività da coronavirus di 14 dei 30 ospiti e la conseguente quarantena per tutti. “Uno degli agenti è stato cleggi di più…

Mille migranti col Covid spaccano tutto e fuggono: aggrediti anche i poliziotti, ecco il “modello Pd-M5s”

Sullo stesso argomento: Tommaso Montesano 16 ottobre 2020  Sassari, Cosenza, Milano, Livorno, Napoli. Da Sud a Nord, l’Italia è alle prese con le rivolte dei migranti nei centri di accoglienza. Non bastavano i numeri disastrosi sugli sbarchi – a ieri, 25.919 arrivi contro i 8.464 registrati nello stesso periodo dello scorso anno – e le difficile gestione dei casi degli “ospiti” positivi al Covid-19, adesso ci si mettono anche le sommosse. Per Stefano Paoloni, segretario generale del Sapleggi di più…

“Finta stima da chi si trastulla a Roma”. Migranti violenti, la polizia contro Lamorgese

Sullo stesso argomento: 13 ottobre 2020 Altra protesta di migranti. Questa volta a subire le conseguenze è il centro rimpatri di via Corelli, a Milano. “Ennesima rivolta, stavolta per il rifiuto delle espulsioni. Il centro è stato devastato e la protesta degli ospiti sul tetto ha destato forti preoccupazioni”, ha denunciato in una nota Valter Mazzetti, Segretario Generale Fsp Polizia di Stato. “Tutto poteva finire in tragedia, sarebbe bastato che uno dei migranti fosse caduto nel vuotleggi di più…

Migranti, padre Zanotelli: “Digiuno per norme più umane”

Condividi: 10 ottobre 2020 Roma, 10 ott.(Adnkronos) – Padre Alex Zanotelli a nome del ‘Digiuno di giustizia in solidarietà coi migranti’ fa sapere che continua la protesta davanti ai palazzi del potere per politiche migratorie “più umane”. Il prossimo appuntamento è per il 14 ottobre davanti a Montecitorio.
“E’ da due anni – ricorda all’Adnkronos il missionario comboniano – che noi digiuniamo una volta al mese davanti al Parlamento contro le politiche migratorie, prima del governo gialloleggi di più…

Agrigento, rivolta nel centro per migranti: feriti tre poliziotti

Circa 65 migranti, per lo più tunisini, hanno dato vita a una rivolta, ad Agrigento,  nel centro di accoglienza di viale Cannatello al Villaggio Mosè, lanciando contro le forze dell’ordine estintori, reti dei letti, parti di finestre mandate in frantumi, pietre e altri oggetti di ogni genere. E’ divampato anche un incendio dopo che i migranti hanno dato fuoco ai materassi tentando di lanciarli addosso agli agenti. Alcuni sono riusciti ad allontanarsi dal centro dove erano sottoposti alla quarleggi di più…

Coronavirus e migranti, dato sconvolgente: Calabria con 23 nuovi positivi. Chi sono? Quello che il Viminale non può più negare

Sullo stesso argomento: 06 ottobre 2020 Dal bollettino di martedì 6 ottobre rilasciato dal ministero della Salute si evince che la questione dei migranti non è stata ancora risolta, nonostante non faccia più tanto rumore come qualche settimane fa, quando era scoppiato un vero e proprio caso legato ai problemi sanitari derivanti dagli sbarchi incontrollati in Sicilia. Stavolta cattive notizie arrivano dalla Calabria, dove la Regione guidata da Jole Santelli ha comunicato che tutti i 23leggi di più…

“L’allarme della Marina e dei medici: migranti allo stremo”. I tre documenti che accusano Salvini. Al via l’udienza

CATANIA. Nel pieno dell’emergenza, il 27 luglio dell’anno scorso, il Centro nazionale di coordinamento del soccorso marittimo della Guardia Costiera scriveva al ministero dell’Interno parole che più chiare non potevano essere: “Per caratteristiche tecnico-nautiche nave Gregoretti non è in grado di fornire un’adeguata sistemazione logistica ad un così elevato numero di persone. I migranti sono, di fatto ospitati sul ponte di coperta esposti agli agenti atmosferici con le problematichleggi di più…

Migranti, il nuovo decreto arriva al Consiglio dei Ministri. I 5stelle: “Prima però trasparenza sulla gestione dei centri di accoglienza”

ROMA – Il pressing del Pd sembra andato a buon fine. Domenica sera il testo del nuovo decreto immigrazione preparato dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese dopo l’accordo raggiunto con tutte le delegazioni dei partiti di governo, sarà all’ordine del giorno della seduta del consiglio dei ministri convocata al rientro del premier Conte da Bruxelles.Sarà il giorno successivo all’avvio a Catania del processo a Salvini per il caso Gregoretti. Andrà tutto liscio nonostante le resistenze manileggi di più…

Migranti, la Guardia costiera vieta l’imbarco del team di ricerca e soccorso sulla Mare Jonio

No all’imbarco del team di ricerca e soccorso. Con un provvedimento senza precedenti, che si aggiunge alle continue ispezioni seguite da fermi amministrativi delle navi umanitarie, la Guardia costiera blocca la nuova missione della Mare Jonio che avrebbe dovuto partire a giorni dal porto di Pozzallo.Con un documento firmato dal comandante della Capitaneria di porto di Pozzallo, Donato Zito e notificato questa mattina al comandante della nave della Mediterranea Saving Humans viene vietato di salileggi di più…

Migranti e richiedenti asilo, Ue: “Solidarietà obbligatoria”

“Oggi proponiamo una soluzione europea per ricostruire la fiducia tra Stati membri e per ripristinare la fiducia dei cittadini”. Così la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, sul nuovo Patto su asilo e migrazione. “Il patto offre un nuovo inizio per l’Ue”, ha aggiunto. “Le migrazioni sono sempre state un fatto in Europa e lo saranno sempre. Per secoli hanno dato forma alle nostre società e a molte delle nostre vite. E sarà sempre così”, ha sottolineato Ursula von der Leyen, alleggi di più…