Ferrari 166 SC, il saluto di Nuvolari alla Mille Miglia

Figlia indiretta della 125 S, la Ferrari 166 del 1948 non montava più un motore V12 da un litro e mezzo, ma un 2 litri ottenuta lavorando sulla corsa e sull’alesaggio. La potenza era di 140 cavalli, con tre carburatori Weber DCF doppio corpo. Un’auto nata per vincere la Mille Miglia. E infatti nel 1948 una 166 C di Clemente Biondetti colse un grande successo. Una vittoria accompagnata dal grande sforzo profuso da Tazio Nuvolari, che su una 166 in versione Spider Corsa gareggiò con il cuoreleggi di più…

Coronavirus, la multa massima si abbassa da tremila a mille euro

Via libera unanime della Camera, con 430 voti favorevoli, a un emendamento di Forza Italia, prima firma Simone Baldelli, che abbassa da 3.000 a 1.000 euro il tetto massimo delle sanzioni amministrative per chi viola le norme relative al contenimento messe in campo dal governo contro la diffusione del coronavirus durante il lockdown. Dunque, le trasgressioni saranno punite con una sanzione che va da un minimo di 400 a un massimo di 1.000 euro.L’emendamento approvato, a prima firma dell’azzurro Sileggi di più…

Coronavirus in Lombardia, quasi mille ricoveri in meno in ospedale. Diminuiscono i contagi registrati a Milano e provincia

In Lombardia continua a calare la pressione sugli ospedali: sono 956 in meno i ricoveri nei reparti non di terapia intensiva a cui vanno aggiunti 26 posti letto in meno occupati in terapia intensiva, che così diventano 680. I decessi in totale sono 13.449, con un aumento di 124 rispetto a ieri. Il totale dei positivi in regione è di 73.479 con un aumento di 590 ma i tamponi effettuati sono stati solo 5.053 (12.642 quelli effettuati ieri). I dimessi sono saliti a 48.471 (+1.409). Sono i dati releggi di più…

Liguria, dall’Inail le prime due pensioni di reversibilità per Covid. Già mille richieste di malattia professionale

Un tecnico impiantista di Savona e un infermiere di una casa di riposo a Pontedecimo. Sono le prime vittime del coronavirus in Liguria cui l’Inail ha riconosciuto la morte sul lavoro e quindi la “ rendita ai superstiti”, ovvero la pensione per i familiari. Altre tre morti sul lavoro saranno riconosciute nei prossimi giorni, e il numero è destinato ad aumentare. Si stanno infatti moltiplicando le procedure davanti all’Inail da parte di chi si è ammalato di covid- 19 o ha perso la vita fleggi di più…

A Padova trapianto di cuore numero mille. In piena emergenza coronavirus

A Padova nel 1985 avveniva il primo trapianto di cuore. E proprio in questi giorni l’azienda ospedaliera della città festeggia l’intervento numero mille. “Abbiamo tagliato questo traguardo in piena emergenza coronavirus” ha annunciato il direttore generale Luciano Flor. “In altre occasioni avremmo festeggiato in modo diverso, ma vogliamo far sapere che il nostro ospedale sta garantendo anche le cure più complicate. Per un trapianto, infatti, occorre mobilitare un ospedale intero. Nonostante illeggi di più…