182628077 be525537 9592 4796 af0d a844acbe2940

Vaccini, unica dose dopo sei mesi per chi è guarito dal Covid. Ue Firma con Moderna per altre 300 mln di dosi

Una importante indicazione sulla somministrazioni dei vaccini a chi ha contratto il Covid in precedenza starebbe per arrivare dall’Agenzia italiana per il farmaco. Secondo alcune fonti l’Aifa avrebbe infatti dato il suo parere al ministero della Salute per la somministrazione di un’unica dose, da effettuare a sei mesi dalla guarigione e senza alcun richiamo successivo. Vaccini, a chi è guarito una sola dose e non prima di sei mesi
di Michele Bocci 22 Febbraio 2021 Il parere dell’Aifa, che leggi di più…

100424689 255cc28e 341d 4964 91f8 ed7a15eb4077

La cattiva reputazione dei vaccini sui social, per gli italiani si salva Moderna

Se l’obiettivo era informare sull’importanza e l’efficacia dei vaccini, qualcosa è andato storto. Uno studio condotto da Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, ha analizzato conversazioni social e contenuti online, rilevando che soltanto in 4 casi su dieci esprimono opinioni positive. A motivare i contenuti negativi sui vaccini contribuiscono soprattutto il disappunto per i ritardi nella distribuzione e l’incertezza sulla loro efficacia.
Daglileggi di più…

174559207 12f125e0 62b8 46d3 aac9 fa90dec10cdb

Covid, Moderna studia un richiamo del vaccino con metà dose

Mentre è ancora in corso tra difficoltà di approvvigionamenti e rallentamenti la campagna di vaccinazione la piccola ma tecnologica Moderna, il cui vaccino è l’unico a MrNA insieme a quello di Pfizer BionTech, rilancia: non solo con un nuovo vaccino per coprire tutte le varianti ma con la possibilità di poter effettuare il richiamo non con una dose intera ma con mezza dose, quindi 50 microgrammi, se la sua efficacia sarà dimostrata. “Moderna si impegna ad apportare tutti gli aggiornamenti leggi di più…

150112143 341be16b 654d 4e1d ad00 94f47eab8c0a

Coronavirus nel mondo: in arrivo per la Ue nei prossimi mesi 150 milioni di dosi di vaccino Moderna in più

Ue, in arrivo nei prossimi mesi 150 milioni di dosi di Moderna in più 
 La Commissione Ue acquisterà altri 150 milioni di dosi del vaccino di Moderna per quest’anno,e ne ha opzionati 150 milioni per il prossimo. Si aggiungono ai 160 milioni acquistati l’anno scorso. Lo ha annunciato la presidente Ursula von der Leyen. I primi 150 milioni di dosi aggiuntive del vaccino anti-Covid di Moderna acquistati dalla Commissione Europea “saranno consegnati nel terzo e quarto trimestre del 2021”, haleggi di più…

132525924 b8c5dd8a f283 43c5 b0c2 c636cbb57958

Coronavirus nel mondo: Moderna chiede l’ok per aumentare la quantità di vaccino nelle fiale. In Argentina superati 50mila morti

L’azienda farmaceutica Moderna ha reso noto di aver chiesto l’autorizzazione alle varie autorità regolatorie nel mondo di mettere il 50% in più di vaccino anti-Covid in ciascuna fiala per aumentare rapidamente le forniture. La casa farmaceutica ha diffuso un comunicato dopo che il New York Times aveva riportato la notizia che la Food and drug administration (Fda) ha già dato disco verde per aumentare i livelli di ciascuna fiala del 40%. Usa, record di decessi in Ohio. Negli Stati Uniti 97.leggi di più…

194528897 08a6f5bd f487 436c 9652 f5b1b0130c37

Vaccino anti Covid: da Astrazeneca a Moderna, identikit dell’immunizzazione

L’ULTIMO a essere stato approvato dall’Ema, l’agenzia europea dei medicinali, è quello di Astrazeneca. Finora tutte le immunizzazioni che hanno superato quest’esame hanno dimostrato di essere sicure ed efficaci, due requisiti fondamentali per poter essere messi in commercio e distribuiti. 
 Oxford-Astrazeneca
Il vaccino di Oxford-Astrazeneca è stato appena autorizzato dall’Ema e da Aifa per gli adulti in tutte le fasce d’età, ma è raccomandato solo tra i 18 e i 55 anni. Perché? Nel grupleggi di più…

114508177 12c8bbec 27c6 4e5b 82ce a527d5fafeda

Arcuri: “Anche Moderna taglierà il 20% delle dosi”

Dopo Pfizer e Astrazeneca, anche Moderna annuncia un taglio nelle consegne di vaccino. “Moderna ci ha appena informato che per la settimana dell’9 febbraio delle previste 166mila dosi ne consegnerà 132mila, il 20% in meno”. Lo ha annunciato il Commissario per l’Emergenza Domenico Arcuri. “Il nostro stupore, la nostra preoccupazione e il nostro sconforto aumentano, ormai quasi ogni giorno le previsioni subiscono una rettifica” ha aggiunto. “Ci mancano almeno 300 mila dosi di vaccino, che ci avreleggi di più…

Vaccino Moderna lOms No alle donne in gravidanza. La seconda dose fino a 42 giorni dopo

Vaccino Moderna, l’Oms: “No alle donne in gravidanza. La seconda dose fino a 42 giorni dopo”

NON somministrare il vaccino Moderna contro Covid-19 alle donne incinte, a meno che i benefici dell’immunizzazione non superino i potenziali rischi, come per le operatrici sanitarie, più esposte al virus, o per le future mamme con altre patologie che le mettono in particolare pericolo di forme gravi di Covid. Questa l’indicazione del Gruppo strategico di esperti (Sage) dell’Organizzazione mondiale della sanità sulle vaccinazioni, che ha emanato una serie di raccomandazioni preliminari sull’usleggi di più…

Coronavirus Moderna vaccino protegge da varianti inglese e sudafricana

Coronavirus: Moderna, vaccino protegge da varianti inglese e sudafricana

Condividi: 25 gennaio 2021 Milano, 25 gen. (Adnkronos Salute) – Il vaccino anti-Covid di Moderna sembra “mantenere un’attività neutralizzante” contro le varianti emergenti di Sars-CoV-2, in particolare quelle di Regno Unito e Sudafrica. Ad annunciarlo è l’azienda americana, in una nota in cui illustra i primi risultati emersi da studi condotti in vitro con i sieri di vaccinati, “che mostrano attività contro più ceppi” del virus.
“La vaccinazione con il vaccino Moderna ha prodotto titolileggi di più…

Moderna efficace contro le varianti inglese e sudafricana Pfizer riprende le consegne

Moderna efficace contro le varianti inglese e sudafricana, Pfizer riprende le consegne

Il vaccino anti-Covid di Moderna è efficace contro le varianti inglese e sudafricana. E Pfizer, dopo il taglio della scorsa settimana e il contenzioso con la Ue, ha ripreso oggi le consegne ed entro 48 ore dovrebbe far arrivare il quantitativo previsto dal contratto 455.000 dosi. Si schiarisce il fronte vaccini dopo giorni di notizie pessime che hanno costretto tutta Europa a rivedere, con almeno uno o due mesi di ritardo, il programma delle vaccinazioni.
L’annuncio di  Moderna
Sul suo sito, leggi di più…